Trekking dolomiti:Alta Via 3 

Trekking itinerante in Dolomiti

9 giorni - 18/07 - 26/07

Dalla Val Pusteria al Cadore alla Valle del Piave, attraversando massicci dai nomi noti a zone particolarmente selvagge. In questi luoghi capita di camminare per ore accompagnati dai branchi di camosci che ti osservano dall'alto delle cenge. E' un variare continuo del paesaggio, un passaggio dal verde ridente dei pascoli al bianco grigio rosa della dolomia, su cui albe e tramonti stendono una tavolozza di sfumature calde infinite. Chi è stato “dentro” un tramonto tra le pareti imponenti della Croda Rossa, sotto le roccaforti del Sorapis, che si stagliano come un ricamo sul cielo indaco, non lo dimentica più. Cammineremo tra le vestigia della Grande Guerra e scopriremo il fascino più segreto e nascosto di queste montagne, il loro lato meno accessibile, appartato, lontano dai flussi turistici: quello in cui il fragile e delicato equilibrio dell'ambiente dolomitico non è ancora ferito dai rumori e dal cemento.

328 4948656

Scrivici 

IL VIAGGIO SULL'ALTA VIA 3 IN DOLOMITI IN BREVE:

Tipologia: Itinerante

Durata: 9gg/8notti

Trasporto bagagli: No 

Tipo di zaino:  più leggero possibile

Partecipazione cani: no

Difficoltà del cammino: Medio/difficile

Giorni di cammino: 7

Ore di cammino al giorno: 6-8

Motivo della difficoltà: sentieri sassosi e brevi tratti esposti, tratti ripidi sia in salita che discesa, richiesto piede fermo ed assenza di vertigini, dislivelli importanti che richiedono un buon allenamento. L'ultima tappa presenta tratti attrezzati che richiedono set da ferrata e sarà accompagnata da una Guida Alpina.

Adatto come prima esperienza di cammino: No

Tipologia di struttura: Rifugi CAI e privati, due notti in B&B e una in albergo.

Tipo di alloggio: camere multiple con letti a castello serve saccolenzuolo. Camere triple in B&B e Albergo.

Bagni: in comune 

Pasti: Cene e colazioni in mezza pensione tranne le cene della prima sera, della quarta e dell'ultima sera alla carta, pranzi al sacco.

Possibilità di singola: E' possibile l'ultima notte in albergo a Longarone salvo disponibilità.

 

Supplemento singola:  da definire.

QUESTO VIAGGIO NEL SUO INSIEME E':

Viaggio per camminatori allenati. Nei rifugi si mangia abbondante ed è molto buono oltre che tipico, molto abbondanti le colazioni. La guida vi darà consigli preziosi su come preparare lo zaino per camminare più comodi e leggeri possibile.

4 Ditoni.png

4 DITONI

 

IL PROGRAMMA

21/07 - 2° GIORNO  - Dobbiaco 1200m – Rifugio Prato Piazza 2040m  

km 17 - Dislivello: +1500 m; - 600 m - Ore di cammino: 8  

 

Dopo colazione di primo mattino raggiungiamo con un pulmino privato l'inizio del sentiero. Prima tappa subito corposa, dal centro di Dobbiaco saliamo sul Monte Serla e poi per varie forcelle tra cui quella della Chiesa a 2280m al meraviglioso Prato Piazza e al nostro rifugio con vista sulla Croda Rossa e sul Cristallo.

22/07 - 3° GIORNO  -  Rifugio Prato Piazza - Rifugio Vandelli 1928 m 

Dislivello: +1050 m; -1200 m  - Ore di cammino: 8 

 

Tappa lunga che ci permette di entrare nel gruppo del Cristallo attraverso la Val Popena e poi dal Passo Tre Croci si perviene all’idilliaco luogo ove sorge il Rifugio “Alfonso Vandelli” a due passi dal turchino e incantevole Laghetto del Sorapìss.

23/07 - 4° GIORNO - Rifugio Vandelli 1928m – Cortina - Borca di Cadore 1011m 

km 18 - Dislivello: +600 m; -1505 m - Ore di cammino: 7

Per un percorso un po' “mosso” con brevi tratti attrezzati tocchiamo il punto più alto della travesata la Forcella Ciadìn del Lòudo, 2378 m. Borca di Cadore ci permette un pernottamento più confortevole in B&B. Possibilità di utilizzo di una lavanderia automatica.

24/07 - 5° GIORNO - Borca di Cadore – Rifugio Venezia 1946m 

km 10 - Dislivello:  +990 m; - 55 m - Ore di cammino: 3h30'

 

Tranquilla tappa di trasferta per recuperare. Possibilità di sosta paranzo ad una Malga dove si mangia molto bene. Da qui l’Alta Via delle Dolomiti n. 3 conduce nel cuore del Pelmo, 3168 m, il gigante cadorino, uno dei colossi dolomitici più conosciuti e celebrati.

25/07 - 6° GIORNO - Rifugio Venezia - Monte Rite 2183m 

km 15 - Dislivello:  +500 m; -660 m  - Ore di cammino: 5

 

Al termine della giornata arriviamo in un luogo estremamente panoramico: il Monte Rite il tramonto e l'alba da questo luogo non hanno uguali e resteranno nella memoria. Il Rifugio Dolomites è stato in numerose edizioni del viaggio

26/07 - 7° GIORNO - Monte Rite - Rifugio Caserà di Bosconero 1457m   

km 9 - Dislivello: +500 m; -1200 m - Ore di cammino: 4 h 30'

 

Possibilità di visitare il Museo delle Nuvole di Messner costruito sul luogo delle fortificazioni della prima guerra mondiale per poi iniziare la nostra tappa che ci porta con percorso piuttosto breve al nostro rifugio collocato in una zona di vecchi alpeggi.

27/07 - 8° GIORNO - Rifugio Caserà di Bosconero – Bivacco Tovanella 1688m - Podenzoi 809m Longarone 

km 18 - Dislivello:  +1200 m; -1850 m - Ore di cammino: 8

 

E' il tratto più affascinante del viaggio, pur non svolgendosi in alta quota si sviluppa in un ambiente austero e selvaggio a cavallo fra la Val di Piave e quella del Maè. Si tratta di antichi percorsi di caccia al camoscio, ora protetti nella Riserva Naturale della Val Tovanella. Arriviamo in serata a Longarone per la cena rinfrancante della lunga tappa e il pernottamento al nostro comodo albergo. Cena in ristorante pizzeria.

28/07 - 9° GIORNO - Longarone 

Al mattino possibile visita al Museo del Vajont. Prima dei saluti riceveremo la spilla dell'Alta Via 3 dedicata a chi la percorre integralmente. Come noi!

LA REGIONE

Dalla Val Pusteria al Cadore alla Valle del Piave, attraversando massicci dai nomi noti a zone particolarmente selvagge. E' un variare continuo del paesaggio, un passaggio dal verde ridente dei pascoli al bianco grigio rosa della dolomia, su cui albe e tramonti stendono una tavolozza di sfumature calde infinite. Chi è stato “dentro” un tramonto tra le pareti imponenti della Croda Rossa, sotto le roccaforti del Sorapis, che si stagliano come un ricamo sul cielo indaco, non lo dimentica più. Cammineremo tra le vestigia della Grande Guerra e scopriremo il fascino più segreto e nascosto di queste montagne, il loro lato meno accessibile, appartato, lontano dai flussi turistici: quello in cui il fragile e delicato equilibrio dell'ambiente dolomitico non è ancora ferito dai rumori e dal cemento.

IL VIAGGIO

Trekking itinerante con zaino sulle spalle lungo l'Alta Via 3 in Dolomiti dalla Val Pusteria al Cadore alla Valle del Piave, attraversando massicci dai nomi noti a zone particolarmente selvagge. In questi luoghi capita di camminare per ore accompagnati dai branchi di camosci che ti osservano dall'alto delle cenge. E' un variare continuo del paesaggio, un passaggio dal verde ridente dei pascoli al bianco grigio rosa della dolomia, su cui albe e tramonti stendono una tavolozza di sfumature calde infinite. Chi è stato “dentro” un tramonto tra le pareti imponenti della Croda Rossa, sotto le roccaforti del Sorapis, che si stagliano come un ricamo sul cielo indaco, non lo dimentica più. Cammineremo tra le vestigia della Grande Guerra e scopriremo il fascino più segreto e nascosto di queste montagne, il loro lato meno accessibile, appartato, lontano dai flussi turistici: quello in cui il fragile e delicato equilibrio dell'ambiente dolomitico non è ancora ferito dai rumori e dal cemento.

IL CAMMINO

Si cammina su strade forestali, mulattiere e sentieri anche con tratti ripidi e qualche breve tratto esposto in cui si richiede piede fermo ed assenza di vertigini. Nella tappa da Bosconero a Longarone sarete accompagnati da una Guida Alpina dato che ci sono tratti attrezzati che richiedono set da ferrata e caschetto. (possibilità di noleggiarli).

 
 

20/07 - 1° GIORNO - Ritrovo nel tardo pomeriggio a Borca di Cadore 


Ritrovo nel tardo pomeriggio a Borca di Cadore. Cena in ristorante e pernottamento in B&B.

 

MANGIARE E DORMIRE IN DOLOMITI LUNGO L'ALTA VIA 3

Pernottamenti in Rifugi del CAI e privati e in B&B e in albergo a tre stelle.

Camere multiple con letti a castello e bagni in comune. Occorre il sacco lenzuolo e non il sacco a pelo dato che tutti in tutti i rifugi ci sono abbondanti coperte. Cene con la formula della mezza pensione e libere in ristorante abbondanti e molto buone Le colazioni anche esse abbondanti al rifugio. I pranzi al sacco con panini acquistati nei rifugi. Consigliate barrette, frutta secca etc. se avete queste preferenze. Se il meteo lo permette potremo fare anche una sosta gastronomica in una malga assaggiando gli ottimi prodotti del pastore. (salumi e formaggi della foto).

 

LA QUOTA COMPRENDE

DIREZIONE TECNICA

710 euro a persona

COMPRENDE: organizzazione del viaggio, guida, guida alpina per la tappa da Bosconero a Longarone, assicurazione, la mezza pensione in tutti i rifugi, pernottamento e colazione nei B&B e albergo a Borca di Cadore e Longarone.

NON COMPRENDE: il viaggio per raggiungere il punto di ritrovo e il ritorno, i pranzi al sacco, le bevande e gli extra durante le cene, le visite ai musei, l'eventuale noleggio dell'attrezzatura da ferrata se non avete la vostra personale. Tre cene libere alla carta: la prima e la quarta sera a Borca di Cadore e l'ultima sera a Longarone.

MALD'AVVENTURA di GIUSEPPE GAIMARI 

Licenza 1227
P.I.V.A 01912530498
Rc Professionale Allianz
Polizza n: 500598394

 

Maurizio Barbagallo

Dal 2005 organizzo e accompagno viaggi a piedi nella natura. Ho lavorato con associazioni e tour operator leader nel settore. Ogni anno cerco di migliorare i percorsi e l’ospitalità. Le “mie zone” vanno dal Piemonte dove sono nato, alla Toscana dove vivo, alla Corsica alle Dolomiti e molte altre. Sono felice di aver dato il mio contributo alla crescita delle piccole economie locali delle strutture ricettive che ci accolgono. Ho imparato tanto dalle persone che ho accompagnato nei viaggi. Ogni gruppo è diverso e mi appassionano le dinamiche che accadono durante un trekking.

TREKKILANDIA

VIAGGIATORI PER PASSIONE, GUIDE PER PROFESSIONE, ALLEGRI PER NATURA.

Trekkilandia è una rete di 9 guide indipendenti che organizzano Tour Naturalistici, Viaggi a Piedi e Viaggi Trekking in Italia e nel Mondo

TUTTI I NOSTRI VIAGGI SONO REGOLARMENTE COPERTI DA AGENZIA VIAGGI/TOUR OPERATOR DA

MALD'AVVENTURA di GIUSEPPE GAIMARI 

Licenza 1227
P.I.V.A 01912530498
Rc Professionale Allianz
Polizza n: 500598394

NATURATOUR T.O. di FRANCESCA ULUHOGIAN
Numero REA: PI - 197416
Licenza n. 11901 del 19/09/2018
Indirizzo Sede: Via Cristoforo Colombo, 6 - 56010 - Vicopisano - PI
Indirizzo PEC: francesca.uluhogian@pec.it
e-mail: info@naturatour.it
P.iva: 02213790344

PER INFORMAZIONI

trekkilandia@gmail.com