Trekking delle Foreste casentinesi

La Traversata del Parco Nazionale 

  4 Giorni - 10/09 - 13/09

La traversata del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi è il miglior modo per scoprire, ammirare e assaporare questo angolo incontaminato d’Italia. Foreste secolari fanno da sfondo ad innumerevoli borghi, paesi e piccoli agglomerati rurali, monasteri ed eremi nascosti nel fitto bosco. Un’ innumerevole quantità di specie di piante ed animali fanno delle Foreste Casentinesi un luogo unico per la biodiversità e per la qualità conservativa dell’ambiente.
Un viaggio trekking itinerante di 4 giorni e 3 notti dove il tempo sembra essersi fermato. Partendo dal paese di San Benedetto in Alpe, attraverso sentieri, foreste ed antiche vie percorse da viandanti e pellegrini, arriveremo al magnifico e suggestivo Eremo di Camaldoli.

Tra la Toscana e l'Emila Romagna c'è questo paradiso nascosto che noi andremo a scoprire. 

340 951 0078

Scrivici 

TREKKING ALL' ISOLA D'ELBA

Tipologia: Itinerante

 

Durata: 4gg/3notti

 

Trasporto bagagli: NO (non incluso, possibilità di prenotarlo su richiesta con un costo extra) 

 

Tipo di zaino: Itinerante

 

Difficoltà del cammino: Facile

Giorni di cammino: 3

Ore di cammino al giorno: 4-6

Motivo della difficoltà: Zaino in spalla e tappe e lunghezza di una tappa 

Adatto come prima esperienza di cammino: SI

Tipologia di struttura: Piccoli hotel a gestione familiare 

Tipo di alloggio: Camera doppia o tripla 

Bagni: In camera  

Pasti: Cene in struttura menu fisso con prodotti anche locali, pranzi al sacco, colazioni in struttura

Possibilità di singola: si su richiesta, salvo disponibilità struttura 

 

Possibilità di trasporto bagagli: si, possibilità di prenotarlo su richiesta con un costo extra) 

 

Supplemento singola: su richiesta

QUESTO VIAGGIO NEL SUO INSIEME E':

Viaggio senza difficoltà tecniche ma con una sola tappa un pò più lunga delle altre. Si viaggia a zaino itinerante durante i giorni di trekking, possibilità di trasporto bagagli (pagamento extra) . Si dorme in strutture comode a gestione familiare con bagno in camera. Si cena in struttura 

Un ditone.png

1 DITONI

 

IL PROGRAMMA

1° GIORNO -ARRIVO A SAN BENDETTO - ESCURSIONE AD ANELLO ALLE CASCATE DELL'ACQUACHETA

km 10, dislivello + 440m, ore di cammino 4/5, difficoltà facile

Ritrovo nel primo pomeriggio a San Benedetto in Alpe. Al nostro arrivo dopo esserci sistemati in hotel, faremo una emozionante escursione alla cascata dell’Acquacheta. L’affascinante risalto roccioso che il “sommo poeta” citò nel canto XVI dell’Inferno… Il paese di S. Benedetto ha origini molto antiche e si è sviluppato intorno all’abbazia Benedettina della quale rimane la cripta, la torretta difensiva e parte delle mura esterne. Arrivati in paese, visiteremo i luoghi e monumenti più importanti, dopodiché andremo a cena, dove avremo l'occasione di parlare della logistica delle tappe successive.

Caratteristiche tappa:
Ambiente:
Paesaggio di media montagna, caratterizzato da una lussureggiante vegetazione e dalla spettacolare cascata a gradoni dell’Acquacheta, la più ampia dell’Appennino Emiliano.

Pasti inclusi: Cena 

2° GIORNO DA SAN BENEDETTO IN ALPE A FIUMICELLO - LA LUNGA TRAVERSATA NORD 

km 19, dislivello + 1100m, ore di cammino 5/6 + le soste, difficoltà media

La giornata di oggi sarà il vero inizio del nostro trekking con le ciapsole, sarà infatti l'occasione di attraversare un lungo tratto del Parco. Dal paese di S. Benedetto raggiungeremo il crinale del M.te Bucine (1048m), da dove proseguiremo alla volta di Castel dell’Alpe, attraversando un’ampia vallata molto selvaggia. Qui ci fermeremo per la pausa pranzo pic nic e per riposarci. Il nostro ciaspolare proseguirà attraverso sali e scendi fino al minuscolo villaggio rurale di Fiumicello, dove avremo lapossibilità di vedere un mulini ad acqua ancora perfettamente funzionante.
A cena ad attenderci prelibatezze della cucina emiliana

Caratteristiche tappa:

Ambiente: paesaggio di media montagna; attraverseremo le fasce di vegetazione del Castagneto, incontrando boschi misti di Cerri, Aceri e Roverella.

Pasti inclusi: Colazione, Cena 

3° GIORNO - DA FIUMICELLO ALLA BURRAIA - Monte Falco e Monte Falterona

km 16, dislivello + 1200m, ore di cammino 5/6 + le soste, difficoltà media

Lasceremo il piccolo borgo di Fiumicello per risalire fino alla Colla di Pian di Mezzo 1029m, da qui raggiungeremo il rifugio Fontanelle, posto in un’ampia abetina alle pendici del monte Falco.
Questo percorso sarà caratterizzato da lunghi crinali e da ampie radure tipiche delle vette di alta montagna. Dalla vetta del monte Falco raggiungeremo il monte Falterona e la sorgente del fiume Arno. Nel pomeriggio arriveremo ai bellisismi prati di montagana della Burraia. Le Burraie sono un antico alpeggio dove venivano portati numerosi capi di bestiame per la produzione del latte e dei suoi derivati. 
Stasera saremo ospiti di uno chalet sperduti nei fantastici boschi di queste zone, dove avremo la fortuna di assaggiare la cucina tipica emiliana, con piatti preparati ancora secondo le antiche ricette

Caratteristiche tappa:

Ambiente: paesaggio montano; attraverseremo la fascia di vegetazione del Faggio e dell’Abete
.

Pasti inclusi: Colazione, Cena 

4° GIORNO  DALLA BURRAIA ALL'EREMO DI CAMALDOLI, attraverso la riserva integrale di Sassofratino” 

km 15, dislivello + 350m, ore di cammino 4/5 , difficoltà facile

La tappa odierna sarà veramente emozionante e suggestiva perché attraverseremo la riserva integrale di Sassofratino per arrivare all’eremo di Camaldoli. Questa importantissima riserva mantiene inalterata la sua bellezza da moltissimi secoli. Addirittura si narra che in questi boschi non sia mai stato sottratto nulla alla foresta. Scenderemo verso uno dei luoghi più magici di tutto il Casentino, l’eremo di Camaldoli. Arrivati all’eremo ci fermeremo per una visita alle strutture ed al bosco che lo circonda. Proseguiremo attraverso la foresta verso il paese di Camaldoli. Dopo pranzo tranferimento con taxi a Fiumicello , per riprendere le proprie macchine.

Caratteristiche tappa:

Ambiente: paesaggio montano; attraverseremo la fascia di vegetazione del Faggio, incontrando praterie di crinale, Abetine e boschi misti, come la Riserva di Sassofratino.

Pasti inclusi: Colazione

IL VIAGGIO TREKKING NELLE SACRE FORESTE CASENTINESI

“Un’isola felice in cui sembra di essere assopiti nel valore del tempo”: così i viaggiatori ottocenteschi descrivevano il Casentino e, a mio parere, non avrebbero potuto trovare parole migliori…

Come le colonne di un’antica e imponente cattedrale gli abeti bianchi che abitano queste sacre foreste, custodi millenari di una natura incontaminata, ci accompagneranno durante il nostro cammino. E’ proprio questo connubio tra spiritualità e natura a rendere questi luoghi così unici e spettacolari: attraverso questa foresta secolare gli uomini, fin dall’antichità, hanno seguito i dettami della natura e ne hanno fatto tesoro creando diversi luoghi di culto lontani dai centri abitati dove condurre una vita di preghiera e contemplazione.

Durante il nostro cammino incontreremo molti reperti storici, testimonianze di un tempo che sembra non essere mai passato e, se saremo abbastanza fortunati, ci troveremo a tu per tu con la fauna locale: scoiattoli, tassi, daini, gufi e

tantissimi altri animali popolano questi luoghi.

5 MOTIVI PER FARE IL TREKKING DELLE SACRE FORESTE CASENTINESI 

1-Cascata dell’Acquacheta: Dante Alighieri nel XVI Canto dell’Inferno paragona il fragore dello scroscio delle sue acque al rumore assordante della cascata del fiume infernale Flegetonte. Famosa per essere citata nella Divina Commedia, con i suoi 70 mt di salto, è in effetti uno degli spettacoli naturali più belli del Casentino.

2-Mulini a vento: a Fiumicello, tappa di arrivo del nostro secondo giorno, avremo la possibilità di visitare il Mulino Mengozzi dove vedremo le antiche macine ancora perfettamente funzionanti e dove il proprietario ci spiegherà come viene prodotta la buonissima farina di castagne.

3-Chalet La Burraia: posta a 1400 mt di quota al confine tra Emilia Romagna e Toscana, completamente avvolta dalla sacra foresta, sarà il punto di arrivo del nostro terzo giorno di viaggio. Qui trascorreremo il nostro Ultimo dell’Anno travolti dalla simpatia dell’eccentrico proprietario.

4-Monte Falco e Monte Falterona: con i suoi 1658 mt s.l.m l’uno e 1564 l’altro sono le cime più alte dell’Appennino Forlivese. Nel versante meridionale del Falterona potremo osservare la sorgente da cui origina il fiume Arno mentre, più ad est, visiteremo un piccolo laghetto di grande importanza storica sul fondo del quale sono state rinvenute numerose statuette etrusche.

5-Eremo di Camaldoli: Fondato dal monaco benedettino San Romualdo nei primi anni del XI secolo è uno dei luoghi più belli e spirituali del nostro viaggio a piedi. Con doveroso rispetto visiteremo il suo interno e la cella del Santo fondatore. Al centro della struttura si trova la Chiesa del Salvatore Trasfigurato al cui interno si più ammirare una “Crocifissione” del Bronzino e una terracotta di Andrea della Robbia.

 
 
 

MANGIARE DORMIRE

Il Casentino è noto in tutto il mondo per le sue specialità enogastronomiche e dopo una lunga camminata al freddo niente rifocilla di più di un buon piatto di pasta fatta in casa. Il cenone dell’Ultimo dell’Anno è uno dei punti forti di questo viaggio: il proprietario dello Chalet La Burraia è un ex Pastaio e sua moglie un eccellente cuoca, un binomio perfetto che ci regalerà una serata davvero indimenticabile. Nelle altre sere ceneremo e dormiremo in caratteristici B&B accuratamente attrezzati..

 

LA QUOTA COMPRENDE

COSTO 400€ EURO A PERSONA, Basata su un gruppo da 6 a 12 persone 

Con 4 persone supplemento 50€ a persona

Comprende:

3 notti in Piccoli Hotel e Chalet
.Le colazioni e le cene come da programma (3 cene e 3 colazioni)
Trasporto privato in taxi da Camaldoli San Benedetto in Alpe dell'ultimo giorno.
.Assicurazione di viaggio
.Servizio guida ambienatle durante tutto il trekking


Non Comprende:
- Assicurazione annullamento viaggio può essere
stipulata al momento dell’iscrizione.

-Il viaggio per raggiungere il punto di ritrovo (San Benedetto in Alpe)
-Tutte le bevande extra durante le cena
-Tutti i pranzi
-Eventuali tasse di soggiorno e mance

-Eventuale trasporto bagagli
-Spese di carattere personale
-Tutto quanto non espressamente indicato in “cosa è
incluso nel prezzo” .

COPERTURA TECNICA

MALDAVVENTURA - Giuseppe Gaimari
MALDAVVENTURA è la mia agenzia di Viaggio. Nata dalla grande passione per i viaggi avventura in luoghi insolti e non convenzionali, con oltre 10 anni di esperienza nel settore dei grandi viaggi. Sono una Guida Escursionistica, frequentando insieme a Giulio Cuccioli, intrepida e fortissima guida di trekkilandia il corso per l’abilitazione alla professione di guida. MALDAVVENTURA, è specializzata in viaggi avventura a piedi e in  bici nel  mondo. Darà la copertura tecnica e si occuperà quindi della parte amministrativa del viaggio.

 

LA GUIDA

GiUSEPPE GAIMARI

L’avventura e lo sport sono sempre stati alla base della mia vita. La montagna è stato un punto cardine del mio percorso, prima sciando e gareggiando sui pendii di tutto il mondo, per poi seguire l’istinto irrefrenabile di mettere in gioco me stesso, sia affrontando viaggi in bici e a piedi in solitaria, sia partecipando a manifestazioni di ciclismo estremo di lunga durata. Durante i miei viaggi ho vissuto ogni tipo di situazione, ognuna delle quali mi ha dato la possibilità di crescere come viaggiatore e come atleta. Una delle emozioni più grandi che possa provare è quella di vedere la gioia negli occhi delle persone che riescono raggiungere i propri obbiettivi. Ci sono passato centinaia di volte, e non c’è niente di più appagante di realizzare qualcosa che è nata dalla propria mente, ecco che come guida farò di tutto per farvi vivere e realizzare il vostro sogno, il vostro obbiettivo, il vostro viaggio. La particolarità dei mie viaggi di gruppo sta nel fatto che nascono direttamente dalle mie avventure in solitaria ma adattate alle vostre esigenze. Ogni anno oltre alle manifestazioni sportive, realizzo due viaggi personali in solitaria, in luoghi lontani dal turismo di massa; quindi avete la certezza che tutti gli anni avrete a disposizione nuovi trekking in luoghi sempre più particolari e inconsueti. 

TREKKILANDIA

VIAGGIATORI PER PASSIONE, GUIDE PER PROFESSIONE, ALLEGRI PER NATURA.

Trekkilandia è una rete di 9 guide indipendenti che organizzano Tour Naturalistici, Viaggi a Piedi e Viaggi Trekking in Italia e nel Mondo

TUTTI I NOSTRI VIAGGI SONO REGOLARMENTE COPERTI DA AGENZIA VIAGGI/TOUR OPERATOR DA

MALD'AVVENTURA di GIUSEPPE GAIMARI 

Licenza 1227
P.I.V.A 01912530498
Rc Professionale Allianz
Polizza n: 500598394

NATURATOUR T.O. di FRANCESCA ULUHOGIAN
Numero REA: PI - 197416
Licenza n. 11901 del 19/09/2018
Indirizzo Sede: Via Cristoforo Colombo, 6 - 56010 - Vicopisano - PI
Indirizzo PEC: francesca.uluhogian@pec.it
e-mail: info@naturatour.it
P.iva: 02213790344

PER INFORMAZIONI

trekkilandia@gmail.com