SARDEGNa:grande avventura nel sud ovest

Le migliori escursioni del Sud Ovest della Sardegna in un unico Trekking avventuroso e avvincente tra costa ed entroterra.

13 posti disponibili

8 giorni - 16/05 - 23/05

con Carla Pau

Questa è la Terra dei Giganti, dove l'uomo ha cercato di governare la Natura. E' la terra del vento che solleva le onde. E' la terra del popolo dei surfisti e dei viaggiatori ontheroad. E' la terra dei gloriosi tramonti. Il Wild Wild West...deserti dorati e rocce infiammate. Pozzi, gallerie, case abbandonate, ma che dico case: palazzi, colonie, ospedali, chiese, intere fabbriche...il set perfetto per la guerra dei bottoni, perfette trincee e quartier generali dei ragazzini, figli e nipoti dei Minatori. Cammini piano e in silenzio nelle notti chiare, tendendo l'orecchio al bramito del Cervo, mentre l'ossidiana riflette la luce delle stelle. La Sardegna ancestrale: creste rocciose, penisole galleggianti, il mare ribelle. 

3406933470

Scrivici 

TREKKING OVEST SARDEGNA IN BREVE

Tipologia: Itinerante

Durata: 8gg/7notti

Trasporto bagagli: SI

Tipo di zaino: Giornaliero

Volo dall'italia incluso: No

Difficoltà del cammino: Medio/Facile con 2 tappe impegnative

Giorni di cammino: 7

Ore di cammino al giorno: 3-8

Motivo della difficoltà: fondi disconnessi (sabbia, roccia, terra), percorsi rocciosi e di terra anche esposti, dislivelli impegnativi fino ai 700 metri, itinerari lunghi, esposizione solare

Adatto come prima esperienza di cammino: consultate la Guida per approfondire (è richiesto un minimo di allenamento e abitudine a percorsi medio lunghi su fondi anche sconnessi ed esposti, con pendenze medio impegnative)

Tipologia di struttura: Piccoli hotel, Agriturismi

Tipo di alloggio: camera doppia/tripla con letti singoli e/o matrimoniali 

Bagni: in camera o in comune per il nostro gruppo

Pasti: colazioni e cene in struttura, pranzi al sacco e in trattorie, ristoranti

Possibilità di singola: no

 

QUESTO VIAGGIO NEL SUO INSIEME E':

Viaggio di media difficoltà tecnica, si viaggia con zaino giornaliero, si dorme in strutture comode, si cena in ristorante o agriturismo

Due Ditoni.png

2 DITONI

 

IL PROGRAMMA

1°GIORNO - IL SENTIERO DEI 5 FARAGLIONIGIORS

km 9 (+ Visita Porto Flavia), 6 ore di cammino, dislivello complessivo 600m, difficoltà impegnativa, tipo di terreno: sabbia, roccia, sterrato, sentieri esposti.

Ci incontriamo in Piazza Matteotti (Stazione dei Treni) alle h 9.30 (la guida consiglia di arrivare almeno la sera prim a a Cagliari). Ci spostiam o subito con il nostro mezzo in  direzione Iglesiente.  Il nostro bus ci porta all' inizio della nostra tappa che ci permette di ammirare spiagge e scogliere e affacciarci sui 5 faraglioni della Costa Ovest, fino araggiungere la Laveria La Marmora e il centro di Nebida.  I nostri bagagli pesanti ci hanno preceduto e ci aspettano (trasportati nella nostra struttura). Nel pomeriggio possibilità di

acquistare il pranzo al sacco per il giorno dopo. Per il primo giorno ognuno ha provveduto precedentemente al pranzo al sacco.

2° GIORNO - MINIERE NEL BLU

km 15 (+ Visita Porto Flavia) – 6 ore di cammino – dislivello complessivo 600 – difficoltà impegnativa – tipo di terreno: sabbia, roccia, sterrato, sentieri esposti

 

Una bella escursione lungo le alte scogliere  dell'Iglesiente su cui si aprono cale e insenature tra i ruderi dei magazzini ottocenteschi e i piccoli moli delle Miniere in disuso. Visiteremo Porto Flavia, sospeso sulla parete di roccia da cui si gode una splendida panoramica sul Pan di Zucchero, lo scoglio piu grande del Mediterraneo (133 m etri S.l.m): percorreremo la galleria di circa 600 metri scavata nella roccia dai minatori.  Al termine della visita ci

mettiamo in camm ino  lungo antichi percorsi di carbonai, pastori e

minatori  fino ad arrivare ad alte falesie, scogliere e altipiani a picco sul mare da cui si può ammirare lo spettacolo della roccia affiorante e le calette che 
precedono la nostra meta, la profonda e sabbiosa Cala Domestica, che raggiungeremo dalla sua superba Torre grazie a un sentiero. Anche qui i ruderi dell' attività mineraria incorniciano le dune di una delle piu belle spiagge dell' intera isola. 
Il pranzo è al sacco lungo il percorso. 

 

3° GIORNO - TEMPLI, GROTTE, MINIERE E BIRRA!

Km 7, 5 ore, dislivello complessivo circa 300, tipo di terreno: sentieri nel bosco, difficotà media

 

In una valle fiorita sorge il Tempio di Antas, edificio sacro dedicato al Sardus Pater Babbai. Da qui parte per la nostra escursione che lungo una strada romana (in parte ancora visibile) ci porterà alla meravigliosa Grotta di Su Mannau: cascatelle, laghetti blu riflettono colate di alabastro e aragoniti, tra stalattiti, stalagmiti e cristalli..sicuramente una delle piu’ belle Grotte d’italia. In alternativa al pranzo al sacco abbiamo possibilità di pranzare nel Ristorante all’uscita dalla Grotta, prima di continuare in direzione Montevecchio. Qui abbiamo la possibilita' di degustare un'ottima birra artigianale all’interno di un birrificio ricavato dalle infrastrutture dell’antica miniera (da concordare e prenotare in base alla disponibilita'). Il nostro agriturismo ai piedi del complesso del Monte Arcuentu ci aspetta per la cena e un buon riposo. 

4° GIORNO - MONTE ARCUENTU

Km 14, 7 ore, dislivello complessivo circa 700, tipo di terreno: roccia, mulattiere, difficotà impegnativa

Partiamo a piedi dalla struttura in direzione Montevecchio, il centro “amministrativo e di rappresentanza” dell’importantissimo complesso minerario. Dal borgo cominceremo la salita verso la cima del Monte Arcuentu (785 m.S.lm): tra tufi e basalti, guglie e torrioni avvolti da boschi di lecci, macchia mediterranea e splendide fioriture saliremo fino alle sue creste e goderci lo splendido panorama che spazia dal Golfo di Oristano ai Monti dei 7 Fratelli (sud est dell’isola). Lungo l’itinerario si incontreranno i resti di eremi (come quello di Fra Nazareno), capanne e ruderi di una Fortezza altomedievale (epoca giudicale sarda) poi divenuta monastero vallombrosano e infine arsenale. Un luogo che racchiude la storia geologia e naturale della Sardegna, ma anche luogo di grande spiritualità popolare e molte leggende. Potremmo vedere volteggiare acquile, poiane, falchi..e tutto sarà pressoche’ perfetto.

5° GIORNO - DUNE DI PISCINAS

Km 13,  7 ore di cammino, dislivello complessivo 300 circa, difficoltà media, tipo di terreno: strade sterrate e sabbia.

Il Villaggio e miniera di Ingurtosu è il punto di inizio della nostra discesa fino alla Spiaggia di Piscinas, lunga 7km, che con le sue dune alte quasi 60 metri costituisce il piu’ esteso deserto di sabbia d’Europa: un percorso dal grande valore naturalistico, un paesaggio indimenticabile e travolgente. Ma quello che ci colpirà di piu’ forse sono le memorie dell’attività estrattiva della valle: il Rio Piscinas, che ancora scorre rosso nel suo letto, il borgo abbandonato di Naracauli, l’antico centro direzionale del complesso minerario di Montevecchio, che in silenzio resiste. Passeremo accanto ai ruderi delle case, dei palazzi direzionali, della chiesa e dell’ospedale, cantieri, pozzi e impianti..Infine raggiungeremo tra le montagne le dune dorate fino ad arrivare in spiaggia presso l’attracco a mare per il trasporto dei minerali .

Lasceremo la Costa Verde in direzione della Penisola del Sinis questa sera stessa, ma potremo essere fortunati e incontrare qualche caseificio lungo la strada dove fare una tappa prima di continuare...

7° GIORNO -  LA GIARA DI GESTURI E SU NURAXI

Km 10,  6  ore di cammino, difficoltà facile, tipo di terreno: strade sterrate e sentieri.


E' la volta di tornare a Cagliari, ma prima faremo una bellissima tappa al Villaggio di San Salvatore, che ci farà tornare indietro nel tempo e forse ci farà venire in mente qualche vecchio film western anni 60. Faremo scorta per il pranzo al sacco (alternativa pranzo in ristorante) e ci lasciamo guidare nel cuore dell'isola: una camminata sulla Giara di Gesturi, tra specchi d'acqua, boschetti di Sughera e forse qualche incontro speciale con gli abitanti di questo altopiano basaltico, i Cavallini selvatici! La Giornata si concluderà con la visita a Su Nuraxi di Barumini per poi incamminarci verso Cagliari, ebbri di tanta bellezza.
A Cagliari passeremo l' ultima notte in una deliziosa Locanda dove ci serviranno anche un' ottima cena e in 10 minuti chi vuole potra' raggiungere il centro storico per una passeggiata serale.

8° GIORNO -  PARTENZE

 

Il giorno delle partenze è arrivato: sono stati giorni intensi e avventurosi, abbiamo la sensazione di aver goduto a pieno lo spirito della Sardegna piu’ selvaggia, antica. Con queste emozioni ci salutiamo.

Chi ha l' aereo nel tardo pomeriggio può concedersi una passeggiata nel centro storico di Cagliari attraverso i quartieri storici di Stampace, Marina e Villanova, fino a Castello. Il Museo Archeologico di Cagliari è davvero molto interessante e potrete ammiare le Statue dei Giganti di Monti Prama esposte magnificamente. Se volete assaggiare la cucina tipica cagliaritana vi consiglio un buon pranzo in uno dei ristorantini de La Marina. In alternativa potete scegliere una passeggiata lungo Su Siccu fino alla Chiesa di Bonaria, o 
addirittura raggiungere con i mezzi pubblici la Sella del Diavolo e Capo Sant'Elia per una breve escursione fuori porta, In Taxi o autobus di linea si può raggiungere Giorgino, il Villaggio dei Pescatori, per un buon pranzetto finale a base di pescato fresco fresco. 

GRANDE AVVENTURA IN SARDEGNA: IL SUD OVEST

La Grande avventura dell’Ovest Sardegna: il cuore della Provincia del Sud Sardegna. Iglesiente e Costa Verde (Parco geominerario della Sardegna), Penisola del Sinis e Medio Campidano.

Iglesiente: è prevalentemente collinare e montuoso, aspro e selvaggio, la costa alta e frastagliata, come il tratto che percorreremo tra Nebida e Cala Domestica, è spesso interrotta dalla presenza di lunghissime spiagge e deserti di sabbia (Dune di Piscinas, Patrimonio dell'Unesco); punteggiata da isolotti, faraglioni, come il Pan di Zucchero, il piu' grande scoglio del Mediterraneo.

Sullo sfondo il Monte Arcuentu, la montagna antica e sacra del Sud Ovest.

Nell' entroterra del Fluminese visiteremo  il Tempio Fenicio punico di Antas e Su Mannau, il complesso di Grotte considerato tra i piu' belli d'Italia,

Le testimonianze di archeologia industriale e i resti dei villaggi minerari segnano profondamente e suggestivamente il paesaggio: Monteponi, Montevecchio, La Laveria la Marmora, Porto Flavia, Ingurtosu, Naracauli, rimarranno indelebili nella nostra memoria.

Penisola del Sinis: si trova fra la baia di Is Arenas (Capu Mannu) a Nord, ed il Golfo di Oristano a Sud, estendendosi nell'entroterra di origine alluvionale oltre i pescosi Stagni e Lagune di Mistras e Cabras. L’Isolotto di Mal di ventre ("malubentu"in sardo) è testimone dell' antico arcipelago, mentre la zona collinare è circoscritta alla zona di Capo San Marco e l’area archeologica di Tharros, che visiteremo. 

Tappa fondamentale del Medio Campidano sarà ovviamente Su Nuraxi, Nuraghe complesso dichiarato Patrimonio dell’Unesco,  dominante su un' altopiano coperto di pascoli e campi ai piedi della Giara di Gesturi: altopiano basaltico circondato da villaggi e fortezze nuragiche, che riserva uno dei piu’ bei panorami sulla piana del Medio Campidano.

L' ambiente è reso unico dalla presenza de i Paulis, gli acquitrini  temporanei e poco profondi tra fitti boschetti di Sughere, dove si abbeverano, giocano e si rinfrescano i Cavallini della Giara, gli ultimi cavallini selvaggi d’Europa.

GRANDE AVVENTURA NELLA SARDEGNA DELL'OVEST: IL VIAGGIO

Una grande avventura ci aspetta nel Sud Ovest della Sardegna, un' esperienza che lascia quella bella sensazione di appagamento e la sensazione di aver davvero viaggiato.

Gli Itinerari piu' belli del Sud Ovest della Sardegna sono riuniti in questo Viaggio: il Sentiero dei 5 faraglioni e il Sentiero Miniere nel blu tra Nebida e Cala Domestica, le alte dune sabbiose di Piscinas e il villaggio fantasma di Naracauli, montagne sacre e selvagge come Il Monte Arcuentu, le rovine di Tharros e Capo San Marco, lagune e villaggi fantasma della Penisola del Sinis, come il Villaggio di San Salvatore, famoso per essere stato utilizzato negli anni ’60 come set cinematografico di Film Western...Il Tempio di Antas dedicato al Sardus Pater, Su Nuraxi di Barumini e la Giara di Gesturi, popolata dagli ultimi Cavallini selvatici d'Europa, autoctoni della Sardegna.

 

IL CAMMINO

Cammineremo con zaino giornaliero su percorsi tra i 7 e i 18km circa, con pendenze complessive che vanno dai 200 ai 700 metri di dislivelli, su fondi di calpestio spesso sconnesso, a tratti roccioso, sdrucciolevole o sabbioso. Nel complesso è consigliabile avere alla spalle precedenti esperienze escursionistiche in ambiente montano e roccioso. In ogni caso affidatevi ai consigli della Guida per capire se è un viaggio adatto a voi. Oltre le escursioni a piedi ci saranno anche visite a siti archeologici e minerari, o monumenti naturali che comportano solo semplici passeggiate di avvicinamento o escursioni di difficoltà facile.

In questo viaggio alla scoperta dell’Ovest ci saranno transfer con mezzo privato da una zona all’altra (circa 1 ora di viaggio) e brevi transfer tra i 30 e i 45 minuti fino ai punti di inizio delle escursioni e viceversa: la maggior parte delle strade sono tutte incredibilmente panoramiche, anche se spesso strette e non retilinee.

 

6° GIORNO -  PENISOLA DEL SINIS: LA TERRA DEI GIGANTI

Km 8,  6 ore di cammino (compresa visita area archeologica), dislivello complessivo 200 circa, difficoltà facile, tipo di terreno: sentieri nella macchia mediterranea e sabbia.

Iniziamo a camminare dal caratteristico villaggio di San Giovanni di Sinis, in cui potremo ammirare le ultime casette di legno e giunco dei pescatori abitanti della borgata e la Chiesa campestre paleocristiana omonima, costruita nel VI a. C su una necropoli punica e poi cristiana. Le sue mura sono di arenaria, come i grandi blocchi che delineano ciò che rimane a vista dell’antica città di Tharros, estesa lungo la stretta lingua di terra che da origine all’ estremità meridionale della Penisola del Sinis, affacciata sul Golfo di Oristano: insediamento nuragico, emporio fenicio, fortezza cartaginese, città romana e infine capoluogo bizantino e capitale arborense.Dalla Torre di San Giovanni giungeremo al Faro di Capo San Marco, su una collina tra due mari. Per pranzo ci fermiamo in un accogliente ristoro sul mare per assaggiare le prelibatezze del pescato locale. 

 

MANGIARE DORMIRE

La Grande Avventura nella Sardegna dell'Ovest è un'esperienza che va gustata!

Le colazioni e le cene sono tutte nelle strutture: prodotti genuini e freschi e piatti tradizionali e sapori tipici.

In alternativa ai pranzi al sacco (ci riforniremo presso piccole botteghe  e market dove potremo acquistare prodotti locali e acqua) abbiamo in programm a un buon pranzo a base di pescato

(mare e laguna), ma ci saranno molte occasioni per farci prendere dalla gola! 

Insomma un viaggio da leccarsi i baffi!

Le strutture sono molto differenti tra loro: ho scelto agriturismi a conduzione familiare immersi nella campagna e ai piedi delle montagne (parola d’ordine: semplicità e accoglienza!), Hotel accoglienti e comodi. 

Le camere sono sempre doppie (matrimoniali e letti singoli) o triple.

 

LA QUOTA COMPRENDE

COSTO 980 EURO A PERSONA

 

COSTO 930 EURO: PROMOZIONE VALIDA FINO AL 6 GENNAIO 2020

Comprende:

- Servizio di Guida Escursionistica e Turistica

- Servizio di Segreteria ed iscrizione al viaggio

- Tutti i pernottamenti (sistemazioni come descritto in

   mangiare e dormire)

- 6 cene, 7 colazioni.

- Trasporto privato per 7gg

- Trasporto bagagli

- Assicurazione medico-bagagli. Riceverete una specifica  sulla assicurazione in seguito alla iscrizione 

- I.V.A.

Non Comprende:
- Il volo da e per Cagliari, trasporto trenino dall'aeroporto 

  di Elmas a Cagliari Stazione e bus in città

- Tutti i pranzi al sacco e i pranzi in ristorante in

   programma (6° giorno, quota prevista 25 euro).

- Pranzi opzionali non in programma ed eventuali

   degustazioni.

- Gli extra durante le cene in struttura e in ristorante.

- Ticket ingresso Parchi, Musei, Miniere, Grotte.

- Mezzi pubblici e privati non compresi nel programma e 

   non indicati alla voce "Comprende".

- Tutto quanto non espressamente indicato alla voce

   Comprende" 

- Assicurazione per annullamento viaggio. Può essere

  stipulata al momento dell’iscrizione.

COPERTURA TECNICA

MAL D'AVVENTURA di Giuseppe Gaimari
MAL D'AVVENTURA è l’agenzia di Viaggio di Giuseppe Gaimari, specializzata in Viaggi Avventura e Trekking. Darà la copertura tecnica e si occuperà quindi della parte amministrativa del
viaggio.


Scali delle Ancore,9 – 57123 Livorno
P. I.01912530498
Aut. Prov.Licenza 1227

 

LA GUIDA

CARLA PAU

Dal profondo Sud della Sardegna al profondo Sud della Toscana, questo è il viaggio che mi ha portato a diventare Guida Ambientale Escursionistica 7 anni fa e successivamente anche Turistica.

I miei itinerari a piedi tra Toscana, Sardegna e Lazio sono pensati per tutti coloro che amano viaggiare con i piedi e con la mente, tra orizzonti e punti di vista sempre nuovi, in un mix emozionante tra natura, storia, archeologia e arte.

Nel nostro zaino ci saranno tante conoscenze ed esperienze condivise, tanti i ricordi e nuove ispirazioni che non peseranno sulla schiena e sulle gambe ma ci daranno energia!

Cittadini di Trekkilandia vi aspetto!

LINK UTILI

Sito ufficiale Turismo in Sardegna: https://www.sardegnaturismo.it

TREKKILANDIA

VIAGGIATORI PER PASSIONE, GUIDE PER PROFESSIONE, ALLEGRI PER NATURA.

Trekkilandia è una rete di 9 guide indipendenti che organizzano Tour Naturalistici, Viaggi a Piedi e Viaggi Trekking in Italia e nel Mondo

TUTTI I NOSTRI VIAGGI SONO REGOLARMENTE COPERTI DA AGENZIA VIAGGI/TOUR OPERATOR DA

MALD'AVVENTURA di GIUSEPPE GAIMARI 

Licenza 1227
P.I.V.A 01912530498
Rc Professionale Allianz
Polizza n: 500598394

NATURATOUR T.O. di FRANCESCA ULUHOGIAN
Numero REA: PI - 197416
Licenza n. 11901 del 19/09/2018
Indirizzo Sede: Via Cristoforo Colombo, 6 - 56010 - Vicopisano - PI
Indirizzo PEC: francesca.uluhogian@pec.it
e-mail: info@naturatour.it
P.iva: 02213790344

PER INFORMAZIONI

trekkilandia@gmail.com