Trekking in Nepal, da Sabato 23 Marzo a Domenica 7 Aprile 2019

Viaggio naturaviaggi con Trekkilandia

 

Il Viaggio

....questo sarà sicuramente il primo "piacere" che percepiremo, appena si tocca terra in Nepal. Ed è
con questo spirito che ci muoveremo e sempre in punta di piedi, percorreremo questa terra cosi
mistica. La formula di viaggio che propongo sin dal 1996, è strutturata per garantire un servizio di
assistenza completa al partecipante. Sin dalla partenza dall'Italia e per tutta durata del tour, io o in
mia sostituzione, il collega Luca, saremo a disposizione del gruppo. Il tour prevede la realizzazione
delle visite delle due stupende città di Kathmandu e Pokhara, inframmezzati a due accessibili
trekking di fama internazionale: l'Helambu Trail conosciuto anche come il piccolo Tibet e
l'Annapurna Trail considerato uno dei 5 trekking più belli al mondo (fonte Nationa Geographic), che
svolgeremo su due ben distinte regioni himalaiane sempre del Nepal. Si tratta di un tour alla portata
di chiunque desideri incontrare un’altro mondo, ma che comunque richiede una base di
allenamento alla camminata e una buona condizione di salute fisica. Nonostante che non si
raggiungano mai quote oltre i 3200m (3700 facoltativo). Tutto il programma, le singole tappe dei
due trekking, i trasferimenti su mezzi di trasporto e le giornate di sosta, sono state sapientemente
miscelate e comprovate per un partecipante escursionista, che vuole incontrare capire e avere i
giusti tempi per apprezzare le culture millenarie. La guida ambientale italiana al seguito del tour,
avrà a disposizione un intero team di colleghi locali: guide di montagna e trekking e turistiche locali
in lingua italiana e/o inglese, portatori, cuochi e autisti di mini bus o jeep private. Il tutto per far
apprezzare al meglio questo incredibile paese sospeso nel tempo. E permetterci di raggiungere
località lontane e mistiche, una volta impensabili e ora con noi si potranno raggiungere in piena
sicurezza e qualità.

 

Dormire

Hotel/Alberghi quando si è nelle città: Si tratta di strutture a 3 stelle in camera doppia, con bagno in
camera. Lo standard è quello turistico, colazione in struttura.
Lodge durante il trekking: Si tratta di strutture ricettive modeste dedicate al turista trekker. Molto
suggestivi e caratteristici, con camere doppie che triple riservate al nostro gruppo. Servizi igienici
modesti e fuori camera e in comune. Colazione e cena in struttura.
Tenda: E’ prevista anche la possiblità di alloggiare nella propria tendina (o messa a disposizione
della organizzazione) in prossimità della struttura ricettiva, e utilizzare i servizi in comune.
LA CAMERA SINGOLA NON E’ OBBLIGATORIA PER CHI VIAGGIA DA SOLO. E’ comunque disponibile per
chi lo desidera, con un sovraprezzo di Euro 450.00/persona per l’intero tour. Si prega di evidenziare questa
richiesta quanto prima possibile, per poter effettuare la prenotazione.

 

Mangiare 

 

La Colazione è servita sempre all'interno della struttura dove abbiamo pernottato, ed è tipo locale con, bevande calde, pane locale, omelette, burro e marmellate tipiche. Più raramente: yogurt, del formaggio e affettato e succo di frutta. Il Pranzo durante il trekking è servito: Solitamente con “chiapati”, thè, acqua, dolcetto e frutta, carne in scatola e non, qualche verdura, zuppette calde, omelette. La Cena durante il trekking è servita: E’abbondante e con pietanze locali. La gastronomia Nepalese è semplice a base di verdure, ma anche qualche volta carne, ma non mancano certamente il pesce e anche la pasta. Chiaramente da buoni italiani, curiamo bene le scelte gastronomiche. A Kathmandu e Pokhara, il pranzo e la cena sono liberi. Resta fermo che l’accompagnatore è a completa disposizione del gruppo per organizzarla volendo tutti assieme.

 

IL PROGRAMA

1 g: Volo serale dall’Italia, destinazione finale Kathmandu scalo Doha). FB/aereo

   Incontro in aeroporto con la guida A.E. della NATURAVIAGGI, 2.30 ore prima della partenza, presso l’area check-in del nostro volo per Kathmandu. Prima socializzazione di gruppo, eventuali formalità, check-in e partenza con volo notturno.

2g: Arrivo a Kathmandu, pomeriggio, transfert a Hotel e vista città. Htl/colaz.

Scalo tecnico all’interno dell’aeroporto internazionale. Ripartenza e arrivo nel tardo mattina all’aeroporto di Kathmandu. Pratiche doganali, eventuale cambio moneta e realizzazione del VISTO direttamente in aeroporto, incontro con lo staff locale e trasferimento con minibus privato, in Hotel a Kathmandu. Sistemazione bagagli, relax e briefing con lo staff locale a riguardo di ulteriori dettagli

sul tour a seguire. Nel pomeriggio possibilità di una prima breve visita a Kathmandu per la cena libera. Rientro in Hotel per il pernottamento.
Transfert pullmino privato 30’, passeggiate in città tutti assieme facili di 1-2h.

3g: Kathmandu vista città e dintorni con guida e pullmino privato. Htl/colaz.

Sveglia comoda, colazione ed inizio visita guidata con pullmino privato di Kathmandu dove avremo tempo e modo di esser coinvolti nell'affascinante mondo Buddista e dei templi Hindu. Ambienti che riflettono le tradizioni locali e lo stile di vita, per uno dei momenti più illuminati del

nostro viaggio in Nepal. Attrazioni più storiche e spirituali di Kathmandu, che sono anche elencate come patrimonio mondiale dell'UNESCO. Cominciamo visitando la storica piazza di Kathmandu Durbar, proseguendo con il tempio sacro indù di Pashupatinath come il famoso "tempio delle scimmie" (Swayambhunath). Breve sosta pranzo libera e si prosegue la visita della città sia nei suoi vicoli più nascosti come delle sue ampie piazze. Avremo percorso in lungo e largo diversi quartieri caratteristici di una capitale asiatica, colma di richiami etnici e al cospetto della maestosa catena Himalayana. Nel primo pomeriggio torniamo al nostro hotel, per riposarci e preparare con tutta calma l’attrezzatura del trekking.

Dopo il disastroso terremoto del 2015, molti dei monumenti hanno subito gravi danni, ma anche molto è stato ristrutturato o è in ristrutturazione. Ma quello che non si è perso è certamente il fascino e le atmosfere di questi luoghi unici al Mondo.

La sera una cena libera dove si consiglia tipica e particolare gastronomia nepalese. Rientro in Hotel per il pernottamento.

Transfert pullmino privato 2h, passeggiate facili di 4h.

4°g: 1° trekking HALAMBU: Transfert privato per il confine con il Tibet, Kakani 2100 slm. FB/Lodge  

Il primo Trekking Helambu - Udurata complessiva 4 giorni le vette che vedremo: Ganjala 5900 m - Langtang Lirung 7246 m - Gang Chenpo 6388 m - Dorje Lakpa 6966 m.

Sveglia, colazione e deposito in Hotel, di eventuale equipaggiamento non necessario per il primo trekking. Con mini bus/ jeep, private partiamo per un trasferimento stradale della durata del percorso in 6-7 ore complessive, su strada asfaltata e successivamente sterrata, percorreremo la arteria stradale di Araniko, antica strada di confine con la Cina e Tibet. Dopo circa 2 ore di strada tra periferia e campagna, si arriva al belvedere di Dhulikhel sulla via Banepa. La località di Dhulikhel è un posto di collina famoso, da dove si gode una bellissima vista panoramica sulle alte cime innevate della Himalaya Jugal. Ripartenza e dopo 30-40 minuti di strada arriviamo a Jirokilometer, per un piccolo aperitivo, per poi imboccare verso il lato nord la vallata del Helambu e arrivare all’ora di pranzo in Melamchipul Bazar. Questa località coincide geomorfologicamente con l’inizio e la fine del trekking Helambu, con l’affluenza dei due bracci del fiume Indrawati . Ci fermeremo qui per una buona pausa pranzo tradizionale a base di Nepali Dal Bhat e Tarkari (veg.). Poi il viaggio continuerà per altre 2 ore in jeep, per Kakani su per una strada sterrata. Attraverseremo il fiume Timbu (1500m) dove c’è una grande acquedotto sponsorizzato dalla Banca Mondiale, che fornisce acqua potabile a Kathmandu. Incontriamo le tracce di una strada sterrata che è stata aperto circa due anni prima come un vero e proprio evento in tutto in questa regione. Non passano molti veicoli ma piuttosto utenza privata dei soli locali. Siamo in prossimità di Kakani e siamo relativamente in quota. passano dalle bellissime città di Chhetri, Brahmin e Tamang, Dubachaur, Dopo 2 ore di auto arriviamo nel villaggio di Palchowk Kakani 2100mtr. Gran sorrisi e un graditissimo thè con biscotti ci accoglie nel comodo Lodge dove ceneremo e pernotteremo. FB / Lodge.

 

Dislivello: +200m -50m 1.30h cammino effettivo terreno misto quota massima 2100m slm. Trasferimento con mini bus/jeep riservate al gruppo per Helambu su strada sterrata e asfaltata 6-7 ore complessive di viaggio.

5°g: Da Kakani a Sermathang. Via Guru Padma S.Rimpoche G. a Takpakharka 2600 slm FB/Lodge

Sveglia tranquilla e colazione preparazione e distribuzione dei bagagli ai portatori, inizia a tutti gli effetti il trekking Helambu. Partiamo attraversando una fitta foresta con molti ruscelli che alimentano la locale centrale idroelettrica, chiamata Fa Dong Dong, la più antica della regione. Incontriamo anche una bella scuola a Kakani, nuova costruzione dopo il terremoto del 2015, da parte dell'aiuto Svizzero. Si inizia a salire sino a Tashithang e successivamente Tarkeghayang, 1 ora di cammino. Questo è il villaggio più grande e popolare in Helambu ed è il crocevia dei trekking: Gosainkunda Helambu Circuit Trek, Langtang Trek, Ganjala Passo Trek. Ci sono due monastero buddista in questo villaggio, uno di questi è il più antico e importante nella valle di Helambu ed è sito a 200metri a valle del villaggio di Tarkeghyang, chiamato Monastero di Chiri, mentre il secondo monastero si trova nel centro stesso del villaggio. A nord la vista spazia sulla cima Yangri Peak (3700m. meta facoltativa del giorno) e attorno a noi le alture dei quartieri religiosi. Realizzeremo una esaustiva visita nell’abitato e nei paraggi, incontrando persone e cose che ci proietteranno inesorabilmente in una dimensione lontana. Ripartiamo per un sentiero principalmente in piano, ci saranno poche salite e ridiscese quest’oggi, e già dopo 2 ore di cammino dalla ripartenza, ci ritroviamo a raggiungere il monastero di Gochhaling e il suggestivo villaggio di Gangyul a 2520m di altezza, dove faremo la sosta pranzo presso il Dolma Lodge. Siamo circondati da un giardino spettacolare con delle giganti Guru Padmasambhava e un centro di ritiro spirirtuale. E’un abitato singolare la quiete ci donerà una piacevole visita dei dintorni. Nel pomeriggio il trekking prosegue sempre principalmente in piano

seguendo le linee delle alte creste circostanti e attraversando numerosi torrenti e foreste, sino a raggiungere la periferia del grande villaggio dell’etnia Hyolmo. Si prosegue per raggiungere Chimed Ghyang su sentiero facile per 2 ore. Raggiungiamo antichi Gompa e il Parco Nazionale di Langtang siamo a Sermathang (2620m slm). Visitiamo i tre importanti monasteri e avremo modo di conoscere approfonditamente la sacralità buddista. Anche in questo villaggio è arrivata una strada sterrata 3 anni fà, e la popolazione locale ne ha tratto buoni auspici. Sistemazione in Lodge, riposo, cena e pernottamento.

 

dislivello: +150m -50m h 5.30 cammino effettivo terreno misto quota massima 2610m slm.

6°g: Da Sermathang a Tarkeghyang attraversando creste villaggi e luoghi Sacri. FB/Lodge

Sveglia tranquilla, colazione, sistemazione bagagli partiamo per il trekking lasciando Sermathang (2610m slm) e proseguendo sempre principalmente su sali e scendi seguendo le linee delle alte creste circostanti. Attraversiamo numerosi torrenti e foreste, abbandonando il grande

villaggio dell’etnia Hyolmo ma non prima di aver visitato i tre importanti monasteri dove avremo modo di conoscere approfonditamente la sacralità buddista. Siamo in aree di pascolo e non sarà difficile incontrare i magnifici Yak. Si prosegue per raggiungere Chimed Ghyang su sentiero facile per 2 ore, raggiungendo antichi Gompa e il Parco Nazionale di Langtang con il suo bel villaggio di Hyolmo Gangyul (2520mtr). Pranziamo per poi proseguire per un sentiero principalmente in piano, tra coltivazioni di Kiwi e molte pietre tutte incise in mantra buddista colorato OM Mhani Padme Hung. Poi nuovamente salite e ridiscese per una splendida vista sulle montagne che si snodano lungo il confine di una valle chiamata Parachin ai margini di un villaggio di Hyolmo Sherpa. Sono passate già dopo 2 ore di cammino dalla ripartenza, ci ritroviamo a raggiungere il monastero di Gochhaling e il suggestivo villaggio di Gangyul a 2520m di altezza, per giungere a Tarkeghyang dove alloggeremo. Anche in questo villaggio è arrivata una strada sterrata 3 anni fà, e la popolazione locale ne ha tratto buoni auspici. Sistemazione in Lodge, riposo, cena e pernottamento.

 

dislivello: +150m -150m h 5.30 cammino effettivo terreno misto quota massima 2605m slm.

7°g: Da Tarkeghyang –salita facoltativa al Yangrima Peak 3700m al Monastero Chiri. FB/Lodge

Sveglia, colazione, sistemazione dell’equipaggiamento per una escursione FACOLTATIVA

giornaliera alla panoramica montagna di Ama Yangri Peak (3700 mslm). La salita è costante e all’ombra di una rigogliosa foresta di Rododendri sino alla cima, dove il panorama è ampio e immerso nei lussureggianti chiome dei Rododendri in fiore. In vetta, la vista spezia per 360° sull’immenso parco del Helambu-Lantang. Meraviglioso! Ama Yangri Peak è il picco più alto e più vicino a Kathmandu e la vista di Lantang Range è così incredibile, che ti sembra di mirare Kathmandu con un obiettivo super zoom. Le montagne sono così vicine che puoi quasi toccarle. Anche se Ama Yangri Peak è una montagna vera, per la terra dell'Himalaya, una altitudine di 3700 metri è chiamata solo una collina. Il rientro è per il medesimo sentiero ma avremo anche una sosta mistica al Monastero di Chiri. Per chi desidera è possibile un programma alternativo e più leggero che concorderemo al momento con lo staff al seguito del nostro gruppo. Rientro in struttura, relax cena e dopo cena, pernottamento.

 

dislivello: +1150m -1150m h 5.30 cammino effettivo terreno misto quota massima 3700m slm.

8°g: Da Tarkeghyang – Timbu - pullmino privato a Melamchi Bazzar–Kathmandu. HB/trek + Htl/colaz.

Sveglia con comodo, colazione, sistemazione bagagli e partenza da Sermathang seguendo un sentiero di cresta sino a quota 2000 m. Un percorso di 3 ore e 30’ di cammino in ambiente maestoso e ci permetterà di attraversare i villaggi di Brahmand, Chetri, Tamang e il villaggio fantasma di

Dubachaur sulla sella a 1610 m. Situato proprio in cresta il panorama è indescrivibile, davanti a noi la catena Hymalaiana. Ci spostiamo all’abitato di Timbu. La sosta ci permetterà anche di approfondire la conoscenza di questa particolare etnia, differente da quelle incontrate nei giorni precedenti e che ci ricorda per assomiglianza sia fisica che come stile di vita, le popolazioni dell’Asia meridionale. Da qui il transfert sempre privato per Melamchi Pul Bazzar. Fiorenti attività commerciali e molte case del thé. Riposo con merenda e proseguo transfert sempre con mezzi privati attraverso la spettacolare strada del passo, Jaharsing Pauwa 1900mtr. Arrivo nel tardo pomeriggio a Kathmandu.

 

Dislivello: +150m -450m h 2.30 cammino effettivo terreno misto quota massima 2150m slm. Trasferimento con mini bus/jeep riservate al gruppo per Kathmandu su strada sterrata e asfaltata 5 ore di viaggio.

 

9°g: Da Kathmandu vista città e dintorni con guida e pullmino privato. Htl/colaz.

Sveglia comoda, colazione ed inizio della seconda visita integrale guidata di Kathmandu con pullmino privato e guida. Visiteremo un'altra parte delle attrazioni storiche e spirituali di Kathmandu che sono anche queste all’interno dell’elenco del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Visitiamo il più antico e storico quartiere Durbar, Bhaktapur e Patan e il santuario buddista, la più grande STUPA del mondo gli occhi di Buddha e i templi Hindu. Anche oggi avremo tempo e modo di esser coinvolti in questo “altro” Mondo, ospiti attivi di questa meravigliosa macchina del tempo. Ambienti che riflettono le tradizioni locali e lo stile di vita, per uno dei momenti più illuminati del nostro viaggio in. Prosegue la visita della città sia nei suoi vicoli più nascosti come delle sue ampie piazze. Avremo percorso in lungo e largo diversi quartieri caratteristici di una capitale asiatica, colma di richiami etnici e al cospetto della maestosa catena Himalayana.

Anche oggi comprendiamo che dopo il disastroso terremoto del 2015, molti dei monumenti hanno subito gravi danni, ma molto è stato ristrutturato o è in ristrutturazione. Quello che si è conservato è certamente il fascino e l’emozione di questi luoghi unici al Mondo.

Pranzo libero, rientriamo con calma in Hotel per preparare i bagagli per il trekking. Cena libera per la quale si consiglia tipica e particolare gastronomia nepalese. Rientro in Hotel e pernottamento. Transfert pullmino privato 2h, passeggiate facili di 4h.

10°g: - 2° trekking ANNAPURNA: Da Kathmandu a Pokhara con volo 30’ interno mattina, vista Everest. Transfert pullmino privato a Nayapul B, trekking da Nayapul Bazar, Ulleri 2070m. FB/Lodge

Sveglia, colazione, sistemazione bagagli e trasferimento privato all’aeroporto per il volo per Pokhara. Sarà UNA ESPERIENZA MEMORABILE perché con un poco di buona sorte, avremo la reale possibilità di traguardare attraverso gli oblò dell’aereo una serie di montagne al di sopra degli ottomila metri: Annapurna I – 8091m slm; Annapurna II – 7937m slm, Annapurna III – 7855m slm, Annapurna IV 7525m slm, AnnapurnaSouth 7819m slm, Himchuli – 6411m slm, Dhaulagiri I 8163 m slm, Dhaulagiri II –7751m slm, Nilgi 6940m slm, Machapuchare (Fish Tail) 6993m slm, GangaPurna 7483m slm, Lamhung Himal 6931m slm, Manaslu 8163m slm, Ganesh Himal I- 7429m slm. Atterrati ci trasferiamo in pullmino privato a Naya Pull per iniziare il famoso trekking dell’Annapurna. Dalla partenza si procede per sentieri caratteristici sino ad incontrare come nella miglior tradizione del

trekking in Nepal, un autentico ponte sospeso su cavi d'acciaio. Il suo attraversamento ci permetterà si superare il fiume Modi Khola e giungere al villaggio di Sudami. Da qui la salita all’abitato di Hille a 1500m slm, e giungere alla prima sosta presso importante a Birethanti lungo la sponda orientale del fiume Modi. Si prosegue la risalita della valle, abbiamo impiegato h 2.30 di cammino sino ad ora e una bella sosta panoramica ci permetterà di proseguire per altra mezz’ora di cammino sino alla località Tikhedhunga a 1550 mslm dove facciamo merenda. Riposati e rifocillati siamo pronti ad affrontare piano piano i 3300 gradini per 2 ore di cammino, che ci dividono da Ulleri a 2070m slm, che raggiungiamo nel tardo pomeriggio. Sistemazione in Lodge, riposo, cena pernottamento. Trasferimento in aereo 0.30h, trasferimento in bus privato 1.30h, passando per strade e villaggi di fondovalle. Sosta 1h per pranzo. Inizio Trek mitico dell’Annapurna nel pomeriggio dislivello: +1050m per 5.30h cammino effettivo terreno misto quota massima 2070m slm.

11°g: Da Ulleri – Ghorapani 2750m, per sentieri storici e villaggi arroccati. FB/Lodge

Sveglia con comodo, colazione, sistemazione bagagli e partenza per il secondo giorno del trekking area Annapurna, ci avviciniamo alle aree panoramiche che han reso tanto famoso questo trekking. Arriveremo a Ghorapani dove giungeremo a fine giornata dopo circa 5-6 ore di cammino. In questa giornata il percorso è del tutto diversa ed assai più agevole, attraverso pascoli e campi coltivati e una foresta profumata di Rododendri. Una breve salita ci permetterà di conquistare Banthanti, a 2250 m, breve sosta e vista dell'abitato. Si riparte e si attraversano 3 torrenti, una piccola cresta e una piccola salita sino a Nangathanti a quota 2460 m slm dove ci attende il pranzo. A questo punto, dopo il meritato riposo per una sosta panoramica, ci aspetta l'ultima parte di cammino della giornata, sino alla destinazione finale di Ghorapani a 2870 m. slm per il pernottamento a maggiore altitudine del nostro soggiorno nepalese. Il nome Ghorepani in Nepal significa "acqua di cavallo" perché è un importante campeggio per i commercianti prima che diventasse una tappa del trekker. Ghorepani è un luogo interessante con piccoli negozi e bancarelle per la vendita di prodotti locali e artigianato. La città ha due parti: una in sella e l'altra poche centinaia di metri più basse. Ci fermiamo nella parte superiore del villaggio di Ghorepani che offre viste panoramiche sulle montagne circostanti, tra cui Annapurna Sud e Nilgiri. Poiché Ghorepani si trova piuttosto al di sopra della nostra fermata precedente, cominciamo a sentire il clima freddo soprattutto nelle serate. Ci sistemiamo in albergo, un poco di meritato relax, cena e pernottamento.
 

dislivello: +700m -150m 4.30h cammino effettivo terreno misto quota massima 2750m slm

12°g: Da Ghorapani a Ciule 2400m, famosa l’alba dal Belvedere Poonhill a 3210m FB/Lodge

Questa mattina chi lo desidera avrà la possibilità di incamminarsi con le guide e prima dell’alba alla maestosa terrazza di Pun hill a 3210m slm. E’un belvedere noto e degno di essere visitato da tutti, perché da qui la vista al sorgere del sole, spazia su diverse montagne sopra gli 8000m slm. Saranno visibili il Dhaulgiri (8170m.), Annapurna I (8091m.) e molte altre catena dell'Annapurna. Poi, si rientra per la prima colazione in Ghorepani e sistemati i bagagli riprendiamo il nostro percorso regolare di trekking, attraversando la foresta profumata dai Rododendri e sempre in discesa verso il lato nord per giungere a Deorali e ancora più più sino a Banthanti, per la sosta pranzo. Dopo il pranzo ripartiamo tra sali e scendi e passando il punto più alto della foresta di montagna a 2700 m. L’ultima parte di cammino prevede una forte discesa sino al Bhurungdi Khola e una risalita nuovamente attraverso la foresta di Rododendri sino a Tadapani. Breve sosta thè e panoramica. Visitiamo il piccolissimo sobborgo e ripartiamo per l’ultima discesa della giornata e in breve raggiungiamo l’isolata fattoria/lodge di Ciule da Tadapani. Sistemazione, relax e cena. Con l'arrivo a fine tappa in orario convenevole, sarà possibile realizzare una cena "all’aperto", per godere del panorama e dell'aria frizzante.
 

dislivello: +550m -1200m 6-7.h cammino effettivo terreno misto quota massima 3210m slm.

 

13°g: Da Ciule a Ghandruk, trekking finisce Kimche, transfert bus/jeep a Pokhara. HB/trek + Htl/colaz.

Sveglia presto, colazione, sistemazione bagagli e partenza: sempre in discesa per circa 1h 30’ attraversando la foresta sino all'abitato di Baisi Kharka. Sosta e vista dei dintorni. Si riparte attraversando torrenti per mezzo di ponti naturali di roccia. Camminiamo oramai da 2 ore dopo la

sosta ed iniziamo a percorrere un'ampia cresta e successivi campi agricoli, che ci condurranno direttamente alla destinazione per la pausa pranzo, nel caratteristico villaggio agricolo di Ghandruk a 1990 m, sede della rinomata e coraggiosa etnia dei Kurka. Prima e dopo pranzo avremo modo e maniera deliziarci con piacevoli camminate negli stretti vicoli di questo delizioso villaggio, incontrando bambini e persone, sempre socievoli e onorati nel poter scambiare due sorrisi con noi. Ripartiamo per un panoramico sentiero, ben piastrellato e molto frequentato che ci condurrà a Kimche, dopo circa 1.30h di cammino. Qui all’area di sosta incontriamo il mini bus/ jeep private, che ci condurranno in meno di 2 h per strade di campagna e non, nella città di Pokhara.

Relax e shopping prima della cena libera, nei famosi mercatini di equipaggiamento per trekking e alpinismo a dei costi economici impensabili in Italia.

 

dislivello: +200m -200m 3.30h cammino effettivo terreno misto quota massima 1000m slm Trasferimento mezzo privato 2.30h

14°g: Da Pokhara 960m visita a piedi e con pullmino privato, volo serale per Kathmanud. Htl/colaz.

Sveglia, colazione, sistemazione bagagli in Hotel dove rientreremo nella seconda metà del

pomeriggio. Questa giornata è dedicata per buona parte a Pokhara, una delle località del Nepal più rinomate e sacre. La nostra giornata inizia con la visita del Museo dell’alta quota. Si tratta di una moderna struttura dove sarà possibile tra un susseguirsi di spazi espositivi e l'altro, immergersi appieno nell'atmosfera "dell'aria sottile" delle alte quote. Sarà possibile attraverso cimeli, documentazione di vario genere e gigantografie, venire a conoscenza delle maggiori imprese himalaiane e rimanere affascinati dalle alte vette degli 8000 metri. La visita prosegue per un'altra area di Pokhara dove raggiungiamo la località dove ci sono le modeste cascate di Davis e le cave di Gupteswari, e visitiamo il campo-rifugio Tibet. Nella seconda metà del pomeriggio ci dirigiamo all’aeroporto per il veloce volo con destinazione Kathmandu. Avremo una seconda opportunità di ammirare la catena Himalayana degli 8000. Arrivati a Kathmandu, trasferimento all’Hotel, relax e cena libera. Dopo in serata shopping nei famosi mercatini di equipaggiamento per trekking e alpinismo a dei costi economici senza paragoni in Italia.

 

dislivello: +100m -100m 2.30h cammino effettivo in città. Quota massima 1000m slm

 

15°g: Da Kathmandu vista città e dintorni e volo aereo serale per Italia. FB/aereo

Sveglia, colazione e sistemazione del bagaglio in Hotel in attesa di riprenderlo nel pomeriggio

per trasferirci all’aeroporto internazionale per il volo serale/notturno di rientro in Italia. Inizio della visita guidata e con pullmino privato della periferia meno blasonata di Kathmandu e saliamo sulle vicine colline. Pranzo libero e rientriamo per proseguire la visita guidata sempre con pullmino privato della capitale Nepalese, anche in questo caso alla ricerca delle aree meno blasonate. Qui l'atmosfera e il coinvolgimento sono all'unisono e trascorrere parte della giornata in questa località rappresenterà per tutti noi un'esperienza unica. Rientro in Hotel per il transfert in aeroporto e partenza serale/notturna per l’Italia. FB in aereo.

Transfert pullmino privato 4.30h, passeggiate facili di 2h.Volo serale per rientro in Italia.

 

16°g: Arrivo in Italia da Kathmandu, con scalo tecnico. in Italia mattina. FINE TOUR.

Volo con scalo e cambio aereo a Doha, capitale dello stato del Qatar. Arrivo in Italia previsto in prima mattina. Fine del viaggio saluti e amicizia.

Mostra altro

LA GUIDA

GIUSEPPE GAIMARI

L’avventura e lo sport sono sempre stati alla base della mia vita. La montagna è stato un punto cardine del mio percorso, prima sciando e gareggiando sui pendii di tutto il mondo, per poi seguire l’istinto irrefrenabile di mettere in gioco me stesso, sia affrontando viaggi in bici e a piedi in solitaria, sia partecipando a manifestazioni di ciclismo estremo di lunga durata. Durante i miei viaggi ho vissuto ogni tipo di situazione, ognuna delle quali mi ha dato la possibilità di crescere come viaggiatore e come atleta. Una delle emozioni più grandi che possa provare è quella di vedere la gioia negli occhi delle persone che riescono raggiungere i propri obbiettivi. Ci sono passato centinaia di volte, e non c’è niente di più appagante di realizzare qualcosa che è nata dalla propria mente, ecco che come guida farò di tutto per farvi vivere e realizzare il vostro sogno, il vostro obbiettivo, il vostro viaggio. La particolarità dei mie viaggi di gruppo sta nel fatto che nascono direttamente dalle mie avventure in solitaria ma adattate alle vostre esigenze. Ogni anno oltre alle manifestazioni sportive, realizzo due viaggi personali in solitaria, in luoghi lontani dal turismo di massa; quindi avete la certezza che tutti gli anni avrete a disposizione nuovi trekking in luoghi sempre più particolari e inconsueti. 

TREKKILANDIA

VIAGGIATORI PER PASSIONE, GUIDE PER PROFESSIONE, ALLEGRI PER NATURA.

Trekkilandia è una rete di 9 guide indipendenti che organizzano Tour Naturalistici, Viaggi a Piedi e Viaggi Trekking in Italia e nel Mondo

TUTTI I NOSTRI VIAGGI SONO REGOLARMENTE COPERTI DA AGENZIA VIAGGI/TOUR OPERATOR DA

MALD'AVVENTURA di GIUSEPPE GAIMARI 

Licenza 1227
P.I.V.A 01912530498
Rc Professionale Allianz
Polizza n: 500598394

NATURATOUR T.O. di FRANCESCA ULUHOGIAN
Numero REA: PI - 197416
Licenza n. 11901 del 19/09/2018
Indirizzo Sede: Via Cristoforo Colombo, 6 - 56010 - Vicopisano - PI
Indirizzo PEC: francesca.uluhogian@pec.it
e-mail: info@naturatour.it
P.iva: 02213790344

PER INFORMAZIONI

trekkilandia@gmail.com