Il sentiero occitano IN VAL MAIRA

Trekking sui percorsi occitani in Val Maira in Piemonte

10 giorni - 8/08 - 17/08

A spass per lou viol, nelle Alpi Cozie, Un trekking sul sentiero occitano in Piemonte immerso in un ambiente naturale alpino fra i più belli e meglio preservati del Piemonte. Rimasta isolata dai grandi flussi turistici, la Val Maira negli ultimi anni ha investito in un turismo sostenibile offrendo agli escursionisti servizi di qualità. Non avendo uno sbocco stradale verso la Francia e nessun impianto da sci, è rimasta praticamente intatta. Uno dei punti forti è la lingua d’oc, parlata in una vasta regione che si estende dalla Catalogna spagnola al sud della Francia, fino a qui. Ci aspettano accoglienti locande occitane, cuochi che conoscono i segreti della cucina tradizionale (Edo e Rolando), la storia dei vecchi mestieri (degli acciugai per esempio), la musica, la storia e l’arte della valle, con alcuni gioielli come la chiesa di Elva con gli affreschi cinquecenteschi di Hans Clemer.  Ci aspettano antichi borghi di pietra, chiese e santuari e la bellezza naturale dell’altopiano della Gardetta con marmotte e stelle alpine.  Nel 2019 sono 14 anni che accompagno questo viaggio.

328 4948656

Scrivici 

IL VIAGGIO IL SENTIERO OCCITANO IN VAL MAIRA IN BREVE:

Tipologia: Itinerante

Durata:  9gg/8notti

Trasporto bagagli: Si  opzionale 

Tipo di zaino: più leggero possibile oppure giornaliero nel caso si sceglie il bagaglio trasportato

Partecipazione cani: si da concordare con la guida

Difficoltà del cammino: Medio

Giorni di cammino: 9

Ore di cammino al giorno: 6-7

Motivo della difficoltà: 

Adatto come prima esperienza di cammino: Si

Tipologia di struttura: Posti tappa sono l'equivalente di rifugi e sono situati all'interno delle borgate.

Tipo di alloggio: camere multiple con letti a castello serve saccolenzuolo

Bagni: in comune

Pasti: Cene e colazioni in mezza pensione pranzi al sacco.

Possibilità di singola: No

 

Viaggio. Nei posti tappa si mangia abbondante ed è molto buono oltre che tipico, Ci saranno molti incontri con i principali esponenti della lingua e la cultura occitana.

QUESTO VIAGGIO NEL SUO INSIEME E':

Due Ditoni.png

2 DITONI 

 

IL PROGRAMMA

4/08 - 1° GIORNO -Macra 820 m 

 

Ritrovo. Cena e notte in Locanda.

5/08 - 2° GIORNO  - Macra – S.Martino 1378 m 

Dislivello: + 800 m; - 400 m - Ore di cammino: 6

 

Per mulattiere e comodi sentieri incontriamo l’antico Lazzaretto di Caudano e la chiesa di San Peyre.Note: Cena e notte al Posto Tappa nel centro culturale di San Martino Inferiore, dalla Maria Sneider, oasi di stile e buongusto

6/08 - 3° GIORNO  - S.Martino – Elva 1637 m 

Dislivello: + 500 m; - 250 m - Ore di cammino: 3  

 

Raggiungiamo Elva per comodo sentiero tra i larici e con scorci panoramici sull’Orrido in tempo per una tranquilla visita del borgo occitano (visita guidata alla bellissima Parrocchiale e al Museo dei Pels). Cena e notte al Posto Tappa presso la Locanda occitana del paese.

7/08 - 4° GIORNO - Elva – Ussolo 1355 m 

Dislivello: + 700 m; - 600 m  - Ore di cammino: 6

 

Traversata attraverso le molte borgate di cui è formata Elva. Poi,oltre i crinali (da cui il panorama si allarga fino al Monviso), si scende a Ussolo, paese della casa del protagonista del film Il Vento fa il suo giro. Cena e notte al Posto Tappa La Carlina.

8/08 - 5° GIORNO - Ussolo – Chiappera 1619 m 

Dislivello:  + 800 m; - 600 m - Ore di cammino: 7

 

Saliamo sul colle che apre la porta al'Alta Valle fino a sfiorare i 2000m con panorami sui 3000 circostanti come lo Chambeyron. Poi lunga traversata fino al posto tappa che ci accoglie per la cena e la notte. Note: Ceniamo insieme ad Ines Cavalcanti presidente di Chambra d'Oc l'Associazione che ha promosso molte iniziative sulla lingua e cultura occitana ed organizzato il cammino di 1300Km Occitania a Pè.

9/08 - 6° GIORNO - Chiappera – Chialvetta 1500 m 

Dislivello:  + 700 m;  - 900 m - Ore di cammino: 6

 

Tranquilla salita tra abeti bianchi e larici nella mattina. Dopo pranzo si scende a Pratorotondo e Chialvetta accompagnati dal fischio delle marmotte e dalle acque del torrente (dove facciamo il bagno). Cena e notte in una storica Locanda occitana gestita da un  cuoco d’eccezione, Rolando. Facoltativa passeggiata notturna per raggiungere eventualmente un concerto di musica occitana.

10/08- 7° GIORNO -    Chialvetta - Colle del Preit 2083 m 

Dislivello: + 800 m; - 200 m - Ore di cammino: 5

 

Prima il paesaggio meraviglioso dell’altipiano della Gardetta con marmotte e stelle alpine poi cena con prodotti locali e notte in un vero Rifugio.

11/08 - 8° GIORNO - Giro della Meja 

Dislivello:  + 950 m; - 950 m - Ore di cammino: 7

 

Tappa di alta montagna ma per comode stradine e sentieri. Si ammira la rocca della Meja in tutta la sua bellezza. 

12/08 - 9° GIORNO - Colle del Preit - Macra 

Dopo colazione raggiungiamo Macra con lo sherpa-bus (pulminotaxi della Val Maira) intorno alle ore 8.30. Proseguendo verso Cuneo vale la pena fermarsi a Dronero per gustare gli squisiti dolci droneresi.

Tutte le ulteriori informazioni sul viaggio sono sul PROGRAMMA DETTAGLIATO in PDF.

 

TREKKING OCCITANO: LA REGIONE

La Valle Maira (val Maira) è forse la più nota delle valli occitane piemontesi. Si estende per oltre 40 km di lunghezza, percorribili sulla SP 442. Ha un unico valico carrozzabile con la val Varaita, attraverso il colle di Sampeyre (m 2284) e passi alpini verso l'Ubaye. È in sostanza una valle chiusa, nel cuore delle Cozie, con molte valli laterali tributarie a orientamento Nord-Sud, sui due versanti. Per la sua accidentata orografia e l'isolamento ha mantenuto l'uso della lingua occitana più a lungo e per tutta la sua estensione, dal fondovalle di Busca e Dronero. 

L’occitano è una lingua neolatina o romanza. Deve il suo nome a Dante Alighieri che nel XIV secolo classificò le parlate romanze in base alla particella affermativa determinando tre idiomi: la lingua del sì, l’italiano, la lingua dell’oil, oiltano o francese, e la lingua d’oc, l’occitano. Per cui l’Occitania non è uno stato od una regione, ma il territorio in cui si parlava la lingua d’oc. Questo territorio si estendeva dalla Catalogna al sud della Francia, fino ad arrivare a 14 valli italiane, ad ovest di Cuneo.

IL VIAGGIO

A spass per lou viol, Un trekking sui percorsi Occitani in Piemonte, nelle Alpi Cozie, in un ambiente naturale alpino fra i più belli e meglio preservati del Piemonte. Rimasta isolata dai grandi flussi turistici, la Val Maira negli ultimi anni ha investito in un turismo sostenibile offrendo agli escursionisti servizi di qualità. Non avendo uno sbocco stradale verso la Francia e nessun impianto da sci, è rimasta praticamente intatta. Uno dei punti forti è la lingua d’oc, parlata in una vasta regione che si estende dalla Catalogna spagnola al sud della Francia, fino a qui. Durante il nostro trekking in Piemonte ci aspettano accoglienti locande occitane, cuochi che conoscono i segreti della cucina tradizionale (Edo e Rolando), la storia dei vecchi mestieri (degli acciugai per esempio), la musica, la storia e l’arte della valle, con alcuni gioielli come la chiesa di Elva con gli affreschi cinquecenteschi di Hans Clemer. Ci aspettano antichi borghi di pietra, chiese e santuari e la bellezza naturale dell’altopiano della Gardetta con marmotte e stelle alpine. Nel 2018 sono 13 anni che accompagno questo viaggio.

TREKKING OCCITANO: IL CAMMINO

Il trekking sul sentiero Occitano è caratterizzato da strade forestali, mulattiere e sentieri anche con brevi tratti ripidi. Possibilità di trasporto bagaglio in questo caso si cammina con zaino leggero con le cose della giornata dato che il bagaglio sarà trasportato al posto tappa successivo da un servizio esclusivo presente in Valle: lo Sherpabus.

 
 
 

MANGIARE E DORMIRE IN VALLE MAIRA

Pernottamenti in Locande Occitane, posti tappa e Rifugio.

Camere multiple con qualche volta i letti a castello e bagni in comune. Occorre il sacco lenzuolo e non il sacco a pelo dato che tutti in tutte le strutture ci sono le coperte. Cene con la formula della mezza pensione abbondanti e molto buone Le colazioni anche esse in struttura . I pranzi al sacco con panini acquistati nelle strutture o in negozi di alimentari.

 

LA QUOTA COMPRENDE

€ 705 + 200 (estensione val grana)  a persona

 

Comprende: organizzazione del viaggio, guida, assicurazione, la mezza pensione in tutte le strutture ricettive e il pulmino che ci riporta a Macra l'ultimo giorno.

LA QUOTA NON COMPRENDE: il viaggio per raggiungere il punto di ritrovo e il ritorno, i pranzi al sacco, le bevande e gli extra durante le cene, le visite ai musei.

DIREZIONE TECNICA

MALD'AVVENTURA di GIUSEPPE GAIMARI 

Licenza 1227
P.I.V.A 01912530498
Rc Professionale Allianz
Polizza n: 500598394

 

COSA DICONO I PARTECIPANTI

 Anna - Trekking Percorsi Occitani in Val Maira 2018

Al termine di questo bellissimo trekking volevo ringraziarti ancora per la tua cortesia e grande disponibilità oltre che simpatia. Grazie!

 Francesca - Trekking Percorsi Occitani in Val Maira 2015

Aspettative soddisfatte dal punto di vista paesaggistico, naturalistico che dal punto di vista della cultura locale.

 Angela - Trekking Percorsi Occitani in Val Maira 2014

E' stato il mio primo viaggio a piedi e mi è piaciuto moltissimo!

Vari partecipanti - Trekking Percorsi Occitani in Val Maira 2012

Di Maurizio ho apprezzato, oltre alla competenza, la franchezza e l’ironia. Credo che condurre un gruppo non sia facile: tante personalità, tante visioni differenti, diversi livelli di preparazione fisica. Maurizio è stato molto bravo a coinvolgere tutti, a “fare il gruppo”, a supportarci e a sopportarci. A farci incontrare lungo il cammino “testimonianze” molto belle, che ci hanno parlato della cultura della valle, degli abitanti. Maurizio è una bella persona, una tosta personalità (ma questo non diteglielo, se no si monta la testa ;-)
 

Un viaggio a piedi è sempre un'occasione per rallentare, per guardarsi intorno con calma, per adattare il tuo passo a quello degli altri che fanno il tuo stesso cammino. E' un'occasione per imparare. In questo viaggio ho conosciuto persone interessanti, tra i partecipanti e tra gli abitanti della Val Maira. Ho visto luoghi bellissimi, ho ascoltato un ritmo diverso di vita, ho riscoperto il piacere di lasciar spaziare lo sguardo, di rivedere le stelle e la via lattea, di ascoltare le vite degli altri. Si torna da un viaggio sempre arricchiti. Da questo anche più in pace. E con già la voglia di ripartire. (Bravi). 

Il trekking è stato ben organizzato. Maurizio conosce i posti e le persone giuste cosi da mostrarci al meglio la valle Maira. Non abbaimo alcun disappunto da fare abbiamo solo un infinità di complimenti da fare. A tutto lo staf, alla guida e ai nostri compagni di viaggio con loro ci siamo davvero sentiti parte di un gruppo, abbiamo riso cosi tanto (era parecchio che non accadeva) e condiviso emozioni e sentimenti che porteremo con noi per molto tempo.

Franca e Lia - Trekking Percorsi Occitani in Val Maira 2005

Ciao Maurizio,   Volevamo ringraziarti per la bellissima traversata. Il paesaggio bello e incontaminato, con coreografia di Stelle Alpine e Marmotte ci ha entusiasmato. Tu come guida ti sei dimostrato molto preparato e attento. Ti ringraziamo anche per le lezioni di Botanica e Metereologia. Ti salutiamo con la speranza di poter ripetere un'altra traversata altrettanto bella.  CIAO , FRANCA e LIA

Maurizio Barbagallo

Dal 2005 organizzo e accompagno viaggi a piedi nella natura. Ho lavorato con associazioni e tour operator leader nel settore. Ogni anno cerco di migliorare i percorsi e l’ospitalità. Le “mie zone” vanno dal Piemonte dove sono nato, alla Toscana dove vivo, alla Corsica alle Dolomiti e molte altre. Sono felice di aver dato il mio contributo alla crescita delle piccole economie locali delle strutture ricettive che ci accolgono. Ho imparato tanto dalle persone che ho accompagnato nei viaggi. Ogni gruppo è diverso e mi appassionano le dinamiche che accadono durante un trekking.

TREKKILANDIA

VIAGGIATORI PER PASSIONE, GUIDE PER PROFESSIONE, ALLEGRI PER NATURA.

Trekkilandia è una rete di 9 guide indipendenti che organizzano Tour Naturalistici, Viaggi a Piedi e Viaggi Trekking in Italia e nel Mondo

TUTTI I NOSTRI VIAGGI SONO REGOLARMENTE COPERTI DA AGENZIA VIAGGI/TOUR OPERATOR DA

MALD'AVVENTURA di GIUSEPPE GAIMARI 

Licenza 1227
P.I.V.A 01912530498
Rc Professionale Allianz
Polizza n: 500598394

NATURATOUR T.O. di FRANCESCA ULUHOGIAN
Numero REA: PI - 197416
Licenza n. 11901 del 19/09/2018
Indirizzo Sede: Via Cristoforo Colombo, 6 - 56010 - Vicopisano - PI
Indirizzo PEC: francesca.uluhogian@pec.it
e-mail: info@naturatour.it
P.iva: 02213790344

PER INFORMAZIONI

trekkilandia@gmail.com