TREKKING IN SARDEGNa:grande avventura nel sud ovest

Le migliori escursioni del Sud Ovest della Sardegna e del Cammino di Santa Barbara in un unico Trekking avventuroso e avvincente tra costa ed entroterra.

CONFERMATO

8 giorni - 16/05 - 23/05

con Carla Pau

Questa è la Terra dei Giganti, la terra del cammino di Santa Barbara, dove l'uomo ha cercato di governare la Natura. E' la terra del vento che solleva le onde. E' la terra del popolo dei surfisti e dei viaggiatori ontheroad. E' la terra dei gloriosi tramonti. Il Wild Wild West...deserti dorati e rocce infiammate. Pozzi, gallerie, case abbandonate, interi villaggi...il set perfetto per la guerra dei bottoni, perfette trincee e quartier generali dei ragazzini, figli e nipoti dei Minatori. Cammini piano e in silenzio nelle notti chiare, tendendo l'orecchio al bramito del Cervo, mentre l'ossidiana riflette la luce delle stelle. 

3406933470

Scrivici 

TREKKING OVEST SARDEGNA IN BREVE

Tipologia: semi stanziale

Durata: 8gg/7notti

Trasporto bagagli: SI

Tipo di zaino: Giornaliero

Volo dall'italia incluso: No

Difficoltà del cammino: Medio con quache passaggio impegnativo

Giorni di cammino: 7

Ore di cammino al giorno: 3-8

Motivo della difficoltà: fondi disconnessi (sabbia, roccia, terra), percorsi rocciosi e di terra anche esposti, dislivelli impegnativi fino ai 700 metri, itinerari lunghi, esposizione solare

Adatto come prima esperienza di cammino: consultate la Guida per approfondire (è richiesto un minimo di allenamento e abitudine a percorsi medio lunghi su fondi anche sconnessi ed esposti, con pendenze medio impegnative)

Tipologia di struttura: residence, agriturismo, locanda/ostello

Tipo di alloggio: camera doppia/tripla con letti singoli e/o matrimoniali 

Bagni: in camera o in comune per il nostro gruppo

Pasti: colazioni e cene in struttura, pranzi al sacco e in trattorie, ristoranti

Possibilità di singola: no

 

QUESTO VIAGGIO NEL SUO INSIEME E':

Viaggio di media difficoltà tecnica, si viaggia con zaino giornaliero, si dorme in strutture comode, si cena in ristorante o agriturismo

Due Ditoni.png

2 DITONI

 

IL PROGRAMMA

1°GIORNO - VIAGGIO VERSO OVEST: DAL CAMPIDANO ALL'IGLESIENTEIORS

Ci incontriamo subito dopo pranzo in Piazza Matteotti a Cagliari, appena fuori dalla Stazione dei Treni e accanto al Porto Turistico di Cagliari. Inizia subito il nostro viaggio verso Ovest: con il nostro mezzo privato attraverseremo il Medio Campidano dalle dorate campagne di Cagliari fino alle rosse terre di Iglesias. Faremo tappa a Domusnovas, per affacciarci alle Grotte di San Giovanni.  A Nebida, piccolo centro arroccato sul mare: qui mi piace cominciare il nostro viaggio, con un brindisi davanti al mare, per farvi cominciare a sognare il meraviglioso percorso che andremo a percorrere nei giorni seguenti. Sono un po' emozionata, sono sicura che ciò che vedrete sarà molto di piu’ di qualsiasi foto, video e racconto…

2° GIORNO - IL SENTIERO DEI 5 FARAGLIONI / CAMMINO DI SANTA BARBARA

km 10 circa, 5/6 ore di cammino, dislivello complessivo 370 circa, difficoltà media con qualche tratto esposto e pietraie, senza difficoltà tecniche

 

Dalla lunga Spiaggia di Funtanamare scorgiamo le ultimi propaggini del Sulcis e cominciamo a risalire la Costa Ovest: il nostro cammino, inizia dolce oltre il canale, camminando lungo costa fino alla Laveria La Marmora di Nebida. Il nostro percorso intercetta il Cammino Minerario di Santa Barbara all’altezza dell’abitato di Nebida e coincide con questo fino a Masua. È già noto con il nome dei 5 Faraglioni: Il Morto, i 3 Scogli de L’Agusteri presso Nebida e infine il Pan di Zucchero presso Masua. Il nostro percorso da Nebida a Masua si fa piu’ intenso di sali e scendi per antichi Porti Minerari e panorami mozzafiato fino a raggiungere Porto Cauli e Masua. Al termine dell’escursione possibilità di visitare la Galleria di Porto Flavia (circa 600 metri), eccezionale testimonianza di Porto Sospeso sul mare, scavato interamente nella Roccia e affacciato sul Pan di Zucchero, lo scoglio piu’ grande del Mediterraneo con i suoi 133 metri s.l.m.

 

3° GIORNO - MINIERE NEL BLU / CAMMINO DI SANTA BARBARA

Km 13/15 km – 6 ore di cammino – dislivello complessivo 600 circa – difficoltà media con brevi tratti esposti e passaggi piu’ impegnativi che necessitano l’uso delle mani senza l’ausilio di attrezzatura.

Ci svegliamo con la bianca luce mattutina dell’Ovest, siamo vicini al mare e i venti hanno soffiato tutta la notte tra i Faraglioni e le strette gole della scogliera. Oggi cammineremo lungo uno dei percorsi escursionistici piu’ belli di sempre, solcheremo antiche vie aperte dai minatori tra miniere, pozzi, gallerie e porti, mulattiere e passi di caprette che probabilmente incontreremo lungo il percorso, sull’alta scogliera che sovrasta il Pan di Zucchero per poi scendere fino al Canal Grande di Nebida e infine Cala Domestica. Un paesaggio assurdo, un’esplosione  di colori: il turchese del mare, il grigio scuro delle rocce vulcaniche; il rosso e il porpora, il bianco puro, il nero e il verde, tutte le tonalità di verde. Ad ogni passo un nuovo scorcio ci sorprenderà, come gli archi dei ginepri piegati dal vento, gli ombrosi boschetti pietrosi solcati da rigagnoli nel profondo delle gole sovrastate da soleggiate scogliere ricoperte di euforbia e lentisco. Arrivare a Cala Domestica, con le sue dune dorate e i ruderi della Stazione Ferroviaria, vi sembrerà un sogno. Questa escursione è un’esperienza indimenticabile. Partiamo al termine dell’escursione in direzione Arbus.

4° GIORNO - IL DESERTO E VILLAGGI ABBANDONATI / CAMMINO DI SANTA BARBARA

Km 10,  5/6 ore di cammino, dislivello complessivo 400 circa, difficoltà media, tipo di terreno: strade sterrate e sabbia (la difficoltà di questa tappa è data dal dislivello tra il punto di partenza (quasi 400 m.s.l.m) e il punto di arrivo (18 m.s.l.m)

L’ultima escursione verso il profondo mare dell’Ovest: dal verde dei boschi e dai campi di Arbus scendiamo fino alle dorate dune di Piscinas.

Il Cammino di Santa Barbara percorre questa tratta al contrario…ma erano tante le vie e sentieri tra Montevecchio, Ingurtosu e Naracauli, che resiste in silezio, piu’ forte del vento che soffia tra le finestre, cornici sulla natura che non lo vuole o non può ancora ingoiare e cancellare alla nostra vista. Non ci sono i tetti nella case e nei palazzi, la Chiesa e l’Ospedale, i cantieri, i pozzi, gli impianti, i canali…sempre li, nel silenzio delle montagna, dove i cervi bramiscono e a volte esplorano fino al Mare.

Scendiamo e ci immergiamo sempre di piu’ finche'  la sabbia non è sotto i nostri piedi: 7 km di spiaggia dorata, le dune tra le piu’ alte d’Europa…un deserto bagnato dal mare. Sto! Si, stiamo per un po'…c’è tanto spazio per perderci un pochino tutti tra i nostri pensieri.

5° GIORNO - MONTE ARCUENTU

Km 10, 6 ore circa, dislivello complessivo circa 500 (785 m s.l.m), difficoltà media con brevi passaggi di 1° grado (utilizzo delle mani senza ausilio di attrezzatura).

Ci addentriamo fino a Montevecchio, uno dei piu’ importanti e ben conservati centri minerari sardi, alle pendici del Monte Arcuentu. E’ alla sua cima che siamo diretti, l’abbiamo vista spuntare oltre le dune di Piscinas in lontananza.

Tra tufi e basalti, guglie e lame risaliremo lenti fino al Torrione dell’antico vulcano, attraverso prati pascoli circondati da boschi di lecci, corbezzoli e mirto. Un luogo unico, magico, fuori dal tempo, che racchiude la storia geologia e naturale della Sardegna, ma anche luogo di grande valore simbolico e spirituale per i locali, custode di storia e leggende. S’Arcuentu regala un vastissimo sguardo sulla Costa Ovest e sul Campidano fino ai Monti dei 7 Fratelli (sud est dell’isola). Scendiamo a valle in un percorso a zig zag dalle creste aguzze fino al sottobosco di corbezzoli e mirto. Poi d’improvviso ti accorgi che queste rocce, questa terra, non sono mai stati, a dispetto del muso duro che ci mostrano, isolati e inaccessibili, ma vissuti e curati dai tempi dei tempi. 

6° GIORNO -  CAMMINO DI SANTA BARBARA: MONTE LINAS, CASCATE SA SPENDULA

Km 16, 6 ore circa, dislivello complessivo circa 500 (785 m s.l.m), difficoltà media con brevi passaggi di 1° grado (utilizzo delle mani senza ausilio di attrezzatura).

Sa Spendula, una delle piu’ belle cascate del territorio di Villacidro, facilmente raggiungibile dalla strada principale. Ma noi scegliamo di arrivarci percorrendo una delle tappe del Cammino di Santa Barbara che unisce presso i paesini di Gonnosfanadiga e Villacidro, attraverso boschi di leccio ai piedi di alcune tra le montagne piu’ alte del sud ovest.

7° GIORNO -  IL CUORE DEL MEDIO CAMPIDANO: LA GIARA DI GESTURI E SU NURAXI

Km 7,  2  ore di cammino, si cammina in piano, difficoltà facile, tipo di terreno: strade sterrate e sentieri

Un viaggio nel viaggio nel cuore del Medio Campidano: una camminata sull’altopiano basaltico della Giara di Gesturi, tra Paulis, boschetti di Sughera, un panorama dorato intorno a noi. Speriamo di incontrare qualche cavallino selvatico in questo paesaggio così ancestrale! Un pranzo a base di prodotti di terra è troppo invitante e ci lasciamo guidare dai sensi. La Giornata si concluderà con la visita a Su Nuraxi di Barumini per poi partire alla volta di Cagliari, dove passeremo l'ultima notte

8° GIORNO -  PARTENZE

 

Il giorno delle partenze è arrivato: sono stati giorni intensi e avventurosi, abbiamo la sensazione di aver goduto a pieno lo spirito della Sardegna piu’ selvaggia, antica. Con queste emozioni ci salutiamo.

Chi ha l' aereo nel tardo pomeriggio può concedersi una passeggiata nel centro storico di Cagliari attraverso i quartieri storici di Stampace, Marina e Villanova, fino a Castello. Il Museo Archeologico di Cagliari è davvero molto interessante e potrete ammiare le Statue dei Giganti di Monti Prama esposte magnificamente. Se volete assaggiare la cucina tipica cagliaritana vi consiglio un buon pranzo in uno dei ristorantini de La Marina. In alternativa potete scegliere una passeggiata lungo Su Siccu fino alla Chiesa di Bonaria, o 
addirittura raggiungere con i mezzi pubblici la Sella del Diavolo e Capo Sant'Elia per una breve escursione fuori porta, 

GRANDE AVVENTURA IN SARDEGNA: IL SUD OVEST

Grande avventura dell’Ovest Sardegna: il cuore della Provincia del Sud Sardegna. Iglesiente, Costa Verde (Parco geominerario della Sardegna),  e Medio Campidano.

Dall’Iglesiente collinare e montuoso,  con la sua costa selvaggia e punteggiata da isolotti e faraglioni, come il Pan di Zucchero (il piu' grande scoglio del Mediterraneo)…fino alle infinite spiagge e deserti di sabbia della Costa Verde (Dune di Piscinas, Patrimonio dell'Unesco).

Sullo sfondo il Monte Arcuentu, la montagna antica e sacra immersa nella sua valle incantata.

Le testimonianze di archeologia industriale e i resti dei villaggi minerari segnano profondamente e suggestivamente il paesaggio: Monteponi, Montevecchio, La Laveria la Marmora, Porto Flavia, Ingurtosu, Naracauli, rimarranno indelebili nella nostra memoria. Per quanto l’industria mineraria sia stata molto invasiva e abbia profondamente lasciato il segno e plasmato quest’area geografica, Patrimonio Culturale Unesco, la bellezza sconvolgente della natura che nel tempo resiste e si riappropria con forza dell’ambiente, le testimonianze antropiche come i villaggi minerari vi cattureranno e sconvolgeranno.

Un’intera giornata è dedicata all’area montuosa e foresta sovrastata dal Complesso del Monte Linas, un percorso immersi nel verde ai piedi delle montagne, un percorso inserito nel Cammino Minerario di Santa Barbara. Termineremo la giornata a Sa Spendula, una delle piu’ amate Cascate del Sud Sardegna.

Tappa fondamentale del Medio Campidano sarà ovviamente Su Nuraxi, Nuraghe complesso dichiarato Patrimonio dell’Unesco,  dominante su un' altopiano coperto di pascoli e campi ai piedi della Giara di Gesturi: altopiano basaltico circondato da villaggi e fortezze nuragiche, che riserva uno dei piu’ bei panorami sulla piana del Medio Campidano.

L' ambiente è reso unico dalla presenza de i Paulis, gli acquitrini  temporanei e poco profondi tra fitti boschetti di Sughere, dove si abbeverano, giocano e si rinfrescano i Cavallini della Giara, gli ultimi cavallini selvaggi d’Europa.

GRANDE AVVENTURA NELLA SARDEGNA DELL'OVEST: IL VIAGGIO

Una grande avventura ci aspetta nel Sud Ovest della Sardegna: gli Itinerari piu' belli riuniti in questo Viaggio. Incroceremo il Cammino di Santa Barbara per ben 4 volte: fanno parte del Cammino il Sentiero dei 5 faraglioni e parte del Sentiero Miniere nel blu tra Nebida e Cala Domestica; come il percorso dal villaggio minerario di Ingurtosu fino alle alte dune sabbiose di Piscinas passando accanto al villaggio minerario diruto di Naracauli, Calcheremo i passi di minatori e pellegrini anche nel boscoso percorso tra Gonnos e Villacidro, ai piedi del Monte Linas. Un percorso meno famoso nel Guspinese, presso il bellissimo centro e villaggio minerario di Montevecchio: è davvero emozionante la risalita dell’antico vulcano, il Monte Arcuentu, aspro, sacro e maestoso…lo possiamo vedere emergere oltre le alte dune dalla Spiaggia di Piscinas il giorno prima: alle sue taglienti guglie basaltiche si può ammirare quasi tutto il Campidano. Ci tengo l’ultimo giorno a portarvi a Barumini, nel cuore del Medio Campidano, per ammirare da vicino la maestosa Reggia, Su Nuraxi, uno dei piu’ importanti e meglio conservati complessi nuragici della Sardegna. Passeggeremo sull’altipiano basaltico della Giara di Gesturi, tra sughere e laghetti, sperando di poter incontrare gli ultimi Cavallini selvatici d'Europa, autoctoni della Sardegna.

 

IL CAMMINO

Cammineremo con zaino giornaliero su percorsi tra i 9 e i 16 km circa, con pendenze complessive che vanno dai 200 ai 600 metri di dislivello, su fondi di calpestio spesso sconnesso, a tratti roccioso, sdrucciolevole o sabbioso. La difficoltà in generale è media, ma all’interno delle escursioni ci sono dei tratti che richiedono maggiore impegno, per il dislivello, per l’esposizione o per il fondo di calpestio. Nel complesso è consigliabile avere alla spalle precedenti esperienze escursionistiche in ambiente montano e roccioso e non è consigliato a chi soffre di vertigini. In ogni caso non ci sono difficoltà tecniche (ovvero non è richiesta attrezzatura tecnica per l’avanzata se non l’aiuto dei bastoni) e affidatevi ai consigli della Guida per capire se è un viaggio adatto a voi. Oltre le escursioni a piedi ci saranno anche visite a siti archeologici e minerari, o monumenti naturali che comportano solo semplici passeggiate di avvicinamento o escursioni di difficoltà facile.

In questo viaggio alla scoperta dell’Ovest ci saranno transfer con mezzo privato da una zona all’altra (circa 1 ora di viaggio) e brevi transfer tra i 15 e i 30 minuti fino ai punti di inizio delle escursioni e viceversa: la maggior parte delle strade sono tutte incredibilmente panoramiche, anche se spesso strette e non retilinee.

 
 

MANGIARE DORMIRE

La Grande Avventura nella Sardegna dell'Ovest è un'esperienza che va gustata!

Definirei il viaggio nel complesso semi stanziale, perché alloggiamo in 3 strutture differenti.

Una moderna struttura con vista mare mozzafiato ci ospiterà le prime sere, mentre per il resto dei giorni saremo immersi nell’entroterra

dell’Arburense, da dove potremo raggiungere comodamente sia le tappe costiere sia quelle dell’interno.

L’ultima sera pernotteremo a Cagliari, per facilitare tutti nel viaggio di rientro (arrivi e partenze all’aeroporto di Cagliari).

Le strutture ci offrono tutte la colazione e la cena, ma una sera potremmo mangiare una pizza in terrazza.

I pranzi sono al sacco (ci riforniremo presso piccole botteghe  e market dove potremo acquistare prodotti locali e acqua) ma l’ultimo giorno abbiamo in programma un buon pranzo a base di prodotti tipici sardi, per brindare insieme e dirci arrivederci.

Le camere sono sempre doppie (matrimoniali e letti singoli) o triple.

 

LA QUOTA COMPRENDE

COSTO 980 EURO A PERSONA

Comprende:

- Servizio di Guida Escursionistica e Turistica

- Servizio di Segreteria ed iscrizione al viaggio

- Tutti i pernottamenti (sistemazioni come descritto in

   mangiare e dormire)

- 7 cene, 7 colazioni.

- Trasporto privato per 7gg

- Trasporto bagagli

- Assicurazione medico-bagagli. Riceverete una specifica  sulla assicurazione in seguito alla iscrizione 

- I.V.A.

Non Comprende:
- Il volo da e per Cagliari

- Tutti i pranzi al sacco e i pranzi in ristorante in

   programma (7° giorno, quota prevista 25/30 euro).

- Pranzi opzionali non in programma

- Gli extra durante le cene in struttura e in ristorante.

- Ticket ingresso Parchi, Musei, Miniere.

- Mezzi pubblici e privati non compresi nel programma e 

   non indicati alla voce "Comprende".

- Tutto quanto non espressamente indicato alla voce

   Comprende" 

- Assicurazione per annullamento viaggio. Può essere

  stipulata al momento dell’iscrizione.

COPERTURA TECNICA

MAL D'AVVENTURA di Giuseppe Gaimari
MAL D'AVVENTURA è l’agenzia di Viaggio di Giuseppe Gaimari, specializzata in Viaggi Avventura e Trekking. Darà la copertura tecnica e si occuperà quindi della parte amministrativa del
viaggio.


Scali delle Ancore,9 – 57123 Livorno
P. I.01912530498
Aut. Prov.Licenza 1227

 

LA GUIDA

CARLA PAU

Dal profondo Sud della Sardegna al profondo Sud della Toscana, questo è il viaggio che mi ha portato a diventare Guida Ambientale Escursionistica 7 anni fa e successivamente anche Turistica.

I miei itinerari a piedi tra Toscana, Sardegna e Lazio sono pensati per tutti coloro che amano viaggiare con i piedi e con la mente, tra orizzonti e punti di vista sempre nuovi, in un mix emozionante tra natura, storia, archeologia e arte.

Nel nostro zaino ci saranno tante conoscenze ed esperienze condivise, tanti i ricordi e nuove ispirazioni che non peseranno sulla schiena e sulle gambe ma ci daranno energia!

Cittadini di Trekkilandia vi aspetto!

LINK UTILI

Sito ufficiale Turismo in Sardegna: https://www.sardegnaturismo.it

TREKKILANDIA

VIAGGIATORI PER PASSIONE, GUIDE PER PROFESSIONE, ALLEGRI PER NATURA.

Trekkilandia è una rete di 9 guide indipendenti che organizzano Tour Naturalistici, Viaggi a Piedi e Viaggi Trekking in Italia e nel Mondo

TUTTI I NOSTRI VIAGGI SONO REGOLARMENTE COPERTI DA AGENZIA VIAGGI/TOUR OPERATOR DA

MALD'AVVENTURA di GIUSEPPE GAIMARI 

Licenza 1227
P.I.V.A 01912530498
Rc Professionale Allianz
Polizza n: 500598394

NATURATOUR T.O. di FRANCESCA ULUHOGIAN
Numero REA: PI - 197416
Licenza n. 11901 del 19/09/2018
Indirizzo Sede: Via Cristoforo Colombo, 6 - 56010 - Vicopisano - PI
Indirizzo PEC: francesca.uluhogian@pec.it
e-mail: info@naturatour.it
P.iva: 02213790344

PER INFORMAZIONI

trekkilandia@gmail.com