10 POSTI DISPONIBILI
PREZZO
€670 per persona
DATE
4gg - Dal 30/06 -2024 al 3/07 - 2024
DESTINAZIONE
Piemonte
POSTI RIMASTI
10 posti disp
Guida
Diletta

Dal 4/07 al 7/07 - 2024

Trekking ben-essere nelle valli Walser, ai piedi del Monte Rosa

Un viaggio nel tempo, dalle tradizioni alle modernità, per ritrovare il ben-essere

Un trekking in un contesto naturalistico unico e spettacolare: sotto il Monte Rosa, le valli dei coloni Walser. Tra boschi, pascoli e ruscelli, ai piedi dei suoi imponenti ghiacciai, per entrare in empatia con la natura e rigenerarci nel suo verde, nella sua calma e nei suoi silenzi. Un viaggio nel tempo, dormendo in tipiche baite in legno del ‘600 e dell’antico popolo dei Walser, che abitava l’alta montagna in stretta armonia con le stagioni. Le guide sono esperte della Valsesia, dei suoi popoli di montagna, di alimentazione naturale e Forest Bathing, così potranno accompagnare il gruppo dalla tradizione ai giorni nostri, alla scoperta di questi luoghi meravigliosi, di prodotti tipici di alta qualità, per raggiungere il ben-essere.

  • Il viaggio
  • Il viaggio in breve
  • Programma
  • Galleria
  • La guida
  • Potrebbe interessarti
In compagnia di due Guide Ambientali Escursionistiche, una esperta della Valsesia e della sua natura, l’altra di Alimentazione Naturale, sarete condotti in un duplice viaggio, a piedi e gastronomico. Per scoprire come il cibo possa influire sul vostro benessere, partendo dalle tradizioni dell’antico popolo dei Walser per arrivare ai cibi moderni dei giorni nostri. Un viaggio “zaino in spalla” in un contesto naturalistico unico e spettacolare: le valli del Monte Rosa, tra boschi, pascoli e ruscelli, ai piedi dei suoi imponenti ghiacciai, per entrare in empatia con la Natura e rigenerarci nel suo verde, nella sua calma e nei suoi silenzi. Un “viaggio nel tempo”, dormendo in tipiche baite in legno del ‘600 e dell’antico popolo dei Walser, per riscoprire il loro stile di vita, seguendo le stagioni ed in armonia con la natura.

Cosa è incluso nel pacchetto

DESTINAZIONE
Piemonte Scopri Piemonte
Luogo di incontro
Riva Valdobbia (VC)
Luogo di fine viaggio
Riva Valdobbia (VC)
Data di inzio viaggio & Orario
Everyday
La quota include
  • Accompagnamento Guida Parco Ufficiale
  • I Pernottamenti con Trattamento di Mezza Pensione
  • impianti di risalita, come da programma
  • Le visite ai musei
  • Operatore Olistico di alimentazione naturale e istruttore di Forest Bathing
  • Pranzi al sacco
  • Tutti i trasferimenti così come descritto nel programma
La quota non include
  • Eventuali tasse di soggiorno
  • Il viaggio per raggiungere il punto di ritrovo e il ritorno
  • Le bevande e gli extra durante le cene
  • Sacco Lenzuolo o Sacco a Pelo
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce La quota include
CONTATTA LA GUIDA

Diletta Zanella

347 7546373
diletta.zanella@gmail.com

    Come ci hai scoperti?*
    Ricerca su googleFacebookPost sponsorizzato su FacebookEvento sponsorizzato su FacebookPassa Parola /consiglio di un amico

    IL VIAGGIO

    Trekking ben-essere nelle valli Walser, ai piedi del Monte Rosa

    Un viaggio nel cibo, dalle tradizioni alle modernità, per ritrovare il ben-essere

    In compagnia di due guide escursionistiche, sarete condotti in un duplice viaggio, a piedi e gastronomico, per scoprire come il cibo possa influire sul nostro benessere, partendo dalle tradizioni dell’antico popolo dei Walser per arrivare ai cibi moderni dei giorni nostri. Un viaggio in un contesto naturalistico unico e spettacolare: le valli del Monte Rosa, tra boschi, pascoli e ruscelli, ai piedi dei suoi imponenti ghiacciai, per entrare in empatia con la natura e rigenerarci nel suo verde, nella sua calma e nei suoi silenzi.

    Un viaggio nel tempo, dormendo in tipiche baite in legno del ‘600 e dell’antico popolo dei Walser, che abitavano l’alta montagna in stretta armonia con le stagioni e il territorio che avevano colonizzato.

    Diletta è guida ufficiale del Parco Naturale Alta Valsesia, conosce bene i suoi popoli di montagna, le tradizioni Walser e l’ambiente naturale. Marco è Operatore olistico di alimentazione naturale e istruttore di Forest Bathing. Potranno accompagnare il gruppo dalla tradizione ai giorni nostri, alla scoperta di questi luoghi meravigliosi e dei suoi prodotti.

    Colazione con vista monte Rosa
    LA REGIONE

    Piemonte

    Il Piemonte e le sue Alpi Pennine

    Qui la natura si manifesta in tutta la sua varietà, tra ampie macchie boschive, vette e mulattiere, sentieri e pianori, rifugi e alpeggi in quota, valli punteggiate di borghi rurali sulle antiche vie di transito di viandanti e pellegrini, mercanti e contrabbandieri.

    I coloni Walser arrivarono in Piemonte attraverso i passi di montagna dal Vallese e cambiarono in modo radicale il paesaggio delle testate delle valli dell’alto Piemonte. Qui le alte montagne con i loro colli e passi furono oggetto di colonizzazione in tempi in cui il clima era assai diverso, più caldo e con meno neve perenne. Invece di essere barriere furono collegamenti fondamentali per tutto il Piemonte e la Lombardia con il resto d’Europa, in particolare la Francia. Le influenze furono reciproche e i collegamenti intensi per secoli. Le risorse naturali delle terre alte del Piemonte furono sfruttate efficacemente dai coloni Walser, che cercarono di vivere in armonia con una natura non sempre adatta elle esigenze di un popolo in crescita.

    Il Monte Rosa svetta sulla pianura Piemontese come una regina con la sua corte ed è visibile da tutta la Pianura Padana, nord pimontese e lombarda. Un monte dei ghiacci perenni ancora oggi meta di grandi alpinisti che si allenano sulle sue vie. Qui si trova il rifugio più alto d’Europa la Capanna Regina Margherita. Non è un semplice rifugio o un meta ambita, è anche un luogo importantissimo di ricerca scientifica, sugli effetti dell’alta quota sul corpo umano.

    Dai suoi ghiacciai partono molti affluenti del Po che alimentano e dissetano la pianura Padana e le sue coltivazioni, in particolare il riso.

    I suoi pascoli ricchi e fertili hanno dato tra le migliori lane per l’industria del ‘800/’900 e oggi ingrassano le mandrie per produrre tome e formaggi di alta qualità.

    L’alto Piemonte è ricchissimo di tradizioni e cultura, a volte poco conosciute al grande pubblico. Lo stesso vale per il turismo di montagna con le sue verdissime valli, ancora tutte da scoprire.

    sentiero che conduce a una chiesetta della valle d'Otro
    IL CAMMINO

    Trekking alla ricerca del ben-essere, un viaggio nel tempo e nelle tradizioni di montagna

    In questo viaggio siamo sempre circondati da paesaggi naturali meravigliosi e segni della colonizzazione walser.

    Il paesaggio di montagna incornicia il cammino in territori con storie secolari di passaggi e sfruttamento da parte dell’uomo, dall’antichità fino a i nostri giorni.

    Avremo tempo per esplorare i paesi di origine Walser con le frazioni di Alagna Valsesia e di Riva Valdobbia lungo la via regia. Una delle vie di comunicazione fondamentali della Valsesia, per tutta la pianura, perché portava fino in Francia. Importante via commerciale per i prodotti di montagna ma soprattutto per le persone che andavano in tutta Europa per lavorare come artigiani. Lavoratori molto ricercati per le altissime capacità di lavorazione del legno, della pietra e per le abilità artistiche.

    Cammineremo fino a trovare chi lavora e vive ancora su queste vie, mantenendo in vita alcune fondamentali tradizioni, quali la transumanza, la lavorazione del latte e molto altro… Visiteremo alcune baite storiche adattate ai tempi moderni per accogliere i turisti. Conosceremo gli attuali abitanti dell’alta Valsesia, che vivono in montagna e di montagna.

    Il primo giorno visiteremo Riva Valdobbia una delle due capitali della Valsesia, introducendo la cultura di montagna e in particolare quella dei Walser. A seguire partiremo per la prima escursione in Val Vogna, seguendo la via regia attraverso le frazioni di origine Walser. Ci fermeremo a dormire in una baita di legno del ‘600, ristrutturata mantenendo la struttura originale e ci accoglierà con una calda atmosfera, grazie ai due gestori profondi conoscitori delle Alpi e con tantissime storie da raccontarci.

    Il secondo giorno faremo un’escursione all‘alpe Larecchio, visitando alcuni antichi alpeggi, alcuni abbandonati, altri ancora in uso o riconvertiti in seconde case. All’alpe Larecchio ogni anno come da tradizione salgono le mandrie di mucche ogni estate e l’agriturismo offre ospitalità ai camminatori come noi, con i loro ottimi prodotti. Scendendo ci fermeremo a Rabernardo per visitare il museo Walser “Carlo Locca”. Il quale si trova all’interno di una casa Walser del 1640. Raggiunta la fraz. S. Antonio, discesa a Riva Valdobbia. Pranzo al sacco vegetariano lungo il percorso.
    Nel pomeriggio, raggiunta Alagna (VC), partenza per la val d’Otro. Un gioiello paesaggistico su una soglia glaciale. in estate la sua fioritura e le sue frazioni attirano artisti e fotografi.

    Dopo aver esplorato alcune sue frazioni ci fermeremo al  rifugio Zar Senni, cena vegetariana e pernottamento in rifugio.

    Il terzo giorno partenza di buon ora per godere della camminata in montagna al mattino presto. Sarà la giornata più lunga del tour. Attraversando alpeggi di origine Walser, raggiungeremo il passo Foric (2432m), che collega questa valle con una delle valle di Alagna, da qui si gode una splendida vista sui ghiacciai del monte Rosa e sulla valle dell’Olen. Discesa fino agli impianti di risalita Monterosaski, per raggiungere con essi il passo dei salati e scendere in valle d’Aosta, fino al rifugio Oreste Hutte. Un rifugio di nuova costruzione a impatto zero dove ogni cosa viene fatta per essere in armonia con la montagna e se stessi. Cena vegetariana e pernottamento in rifugio.

    Dopo la colazione, discesa fino al lago del Gabiet, nelle cui acque si riflettono le cime della valle di Gressoney. Risaliremo al Passo dei Salati a piedi, per poi scendere fino ad Alagna con impianti. Pranzo al sacco vegetariano.
    Nel pomeriggio visiteremo il museo Walser di Pedemonte all’interno di un’altra splendida costruzione storica Walser. Se vorremo, visiteremo l’azienda agricola Cucchi Luca, con formaggi di capra di alta montagna con una degustazione per salutarci. rientreremo quindi alle auto lasciate a Riva Valdobbia (eventualmente con i mezzi pubblici-navette)

    IMPORTANTE: Per meglio organizzarci datemi comunicazione del vostro arrivo a Riva Valdobbia (data orari ecc…) e comunicatemi problematiche o preferenze alimentari. E’ un cammino lungo di montagna adatto a chi è abituato a lunghi cammini con dislivelli superiori ai 600m, in ottimo stato di salute e allenamento.

    https://www.trekkilandia.it/wp-content/uploads/2023/11/Val_dotro.jpg
    MANGIARE E DORMIRE

    LA TRADIZIONE DI MONTAGNA, PRODOTTI TIPICI E PIATTI VEGETARIANI

    Mangeremo tutte le sere in strutture quali rifugi e ristoranti convenzionati, con prodotti tipici cucinati con cura e con materie prime di qualità.

    I pranzi sono sempre al sacco e verranno consumati lungo il percorso, preparati dalla struttura che ci ospita.

    E’ necessario e importante che al momento della formalizzazione della vostra partecipazione mi comunichiate le vostre esigenze alimentari dovute a diete, allergie e intolleranze, i pranzi al sacco e le cene saranno tutte vegetariane.
    Le preferenze alimentari non dovute a diete, intolleranze e allergie o motivi medici, verranno prese in considerazione e sarà fatto il possibile per accogliervi nel migliore dei modi, chiedendovi per contro collaborazione e senso di adattamento, visto i luoghi particolari in cui saremo ospiti.

    interno casa Walser
    DIFFICOLTA'

    GRADO DI DIFFICOLTA' TREKKILANDIA

    https://www.trekkilandia.it/wp-content/uploads/2021/03/Due-Ditoni.png

    2 DITONI

    Poche difficoltà
    tecniche nel cammino.
    Sentieri prevalentemente facili
    Ricettività comoda.
    Ore di cammino
    superiori alle 5.
    Zaino giornaliero.
    Dislivelli da 300 a 800m.
    Km dai 15 ai 20.
    Adatto a chi ha già avuto esperienze di cammino

    LA PAROLA AI PARTECIPANTI

    Informazioni aggiuntive sul viaggio:

    Tipologia: trekking d'estate  montagna itinerante zaino in spalla cammino 

    Durata: 4gg/3 notti​

    Trasporto bagagli: no

    Tipo di zaino: per tutto il cammino

    Volo dall'italia incluso: no

    Difficoltà del cammino: medio/difficile

    Difficoltà viaggio Trekkilandia: 2 ditoni

    Giorni di cammino: 4 gg trekking

    Ore di cammino al giorno: 5/7

    Motivo della difficoltà: fondi disconnessi (roccia, terra), trekking lunghi fino a 10km, dislivelli fino ai 700 m

    Adatto come prima esperienza di cammino: no

    Tipologia di struttura: B&B, rifugi

    Tipo di alloggio: stanze condivise, camerate da rifugio fino a 15 posti letto

    Bagni: in comune

    Pasti: colazioni in struttura, cene in rifugio, pranzi al sacco, tutti vegetariani

    Possibilità di singola: no

    Coperture assicurative disponibili: https://www.trekkilandia.it/assicurazioni/

    Stampa
    • INCONTRO CON LE GUIDE, 6KM DISLIVELLO 450m ORE DI CAMMINO: 5 MEDIO
    • 6KM CIRCA- DISLIVELLO 370M IN SALITA 300M IN DISCESA
    • 12KM CIRCA - DISLIVELLO: 700M PIU' 150M AL RIFUGIO- ORE DI CAMMINO: 6 - MEDIO/DIFFICILE
    • 10KM CIRCA - DISLIVELLO: 650M IN SALITA - ORE DI CAMMINO: 5- MEDIO/FACILE
    INCONTRO CON LE GUIDE, 6KM DISLIVELLO 450m ORE DI CAMMINO: 5 MEDIO

    1° GIORNO - INCONTRO A RIVA VALDOBBIA-LARECCHIO-PECCIA

    Ritrovo a Riva Valdobbia (VC), in Valsesia. Breve visita al paese, introducendo la cultura di montagna e in particolare quella dei Walser. Salita a Ca' di Janzo in navetta. Partenza per la prima escursione, seguendo la via regia attraverso le frazioni di origine Walser, fino all'alpe Larecchio in Val Vogna, visitando alpeggi di origine Walser, alcuni abbandonati altri ancora in uso o riconvertiti in seconde case. L'alpe sorge in una conca che era un lago glaciale, di cui rimane un piccolo incantevole laghetto. Qui ogni estate vengono monticate ancore le vacche da cui si ricava la Toma, tipico formaggio piemontese. Arrivo e sistemazione e cena alla Baita Prato alla Croce. Baita in legno del 1600, ristrutturata rispettandone la struttura e l'atmosfera.

    6KM CIRCA- DISLIVELLO 370M IN SALITA 300M IN DISCESA

    2°GIORNO PECCIA-ALAGNA-VAL D'OTRO

    Dopo la colazione in baita, discesa a Rabernardo, con visita al museo Walser "Carlo Locca". Il quale si trova all’interno di una casa Walser del 1640 di proprietà della moglie del Cavaliere, discendente Walser. Raggiunta la frazione S. Antonio, discesa a Riva Valdobbia (possibile navetta); pranzo al sacco vegetariano lungo il percorso (non incluso). Nel pomeriggio, raggiunta Alagna (VC), ne visiteremo le diverse frazioni che la compongono. Saliremo poi in val d'Otro. Salita fino al rifugio Zar Senni,  cena vegetariana e pernottamento in rifugio.

    12KM CIRCA - DISLIVELLO: 700M PIU' 150M AL RIFUGIO- ORE DI CAMMINO: 6 - MEDIO/DIFFICILE

    3°GIORNO ZAR SENNI- ORESTES HUTTE

    Escursione in Val d'Otro. Partenza di buon ora per godere della camminata in montagna al mattino presto. Sarà la giornata più lunga del tour. Attraversando alpeggi di origine Walser, fino al passo Foric (2432m), da qui si gode una splendida vista sui ghiacciai del monte Rosa e la valle dell'Olen. Discesa seguendo un altro percorso fino agli impianti di risalita di Pianalunga. Prenderemo la funivia per raggiungere il passo dei  Salati (2900m). Da qui discesa e risalita, a piedi, fino al rifugio Orestes Hutte (2600m), cena vegetariana e pernottamento in rifugio.

    10KM CIRCA - DISLIVELLO: 650M IN SALITA - ORE DI CAMMINO: 5- MEDIO/FACILE

    4° GIORNO ORESTES HUTTE-ALAGNA.RIVA VALDOBBIA

    Dopo la colazione in rifugio, discesa fino al lago del Gabiet, risalita al Passo dei Salati a piedi o in funivia (in base agli orari di ripartenza dei camminatori) e discesa fino ad  Alagna con gli impianti. Pranzo al sacco vegetariano. Nel pomeriggio visita al museo Walser di Pedemonte (Alagna Valsesia). Eventuale visita e degustazione in un'azienda agricola, con formaggi di capra, di alta montagna. Saluti e rientro alle proprie auto

    Diletta e Marco

    DILETTA ZANELLA 

    Faccio il lavoro di Guida Ambientale Escursionistica dal 2004, prima lavoravo con le scuole come educatrice ambientale. Sono una persona abbastanza empatica, romantica e pondero molto le mie decisioni. Da piccola ero molto timida ma questo lavoro ha tirato fuori le parole che erano solo nella mia testa ed ora chiacchiero molto... soprattutto di Montagna e Alberi. Sono curiosa di tutto e di tutti, infatti assaggio qualsiasi cibo e attacco bottone con chiunque. Ho sempre abitato nel nord Piemonte e mi piace viaggiare e conoscere luoghi, paesaggi e persone nuove. Per poi proporre le "mie scoperte" nei miei viaggi per condividerle con gli altri.

    Scopri di più sulla guida!

    Per qualsiasi domanda sul viaggio:

    Scrivimi a diletta.zanella@gmail.com

    Chiamami al 347 7546373

    CINFERMATO 10 POSTI DISPONIBILI
    From €400
    in cammino sul La Via delle Genti che, da Verbania Intra al confine svizzero, rappresentava l'antica strada di collegamento tra i paesi del Verbano e la Svizzera. È un itinerario che si svolge a mezza costa sempre con splendida vista sul Lago Maggiore e che permette di attraversare piccoli paesini e la Riserva del Sacro Monte di Ghiffa raggiungendo infine i meravigliosi borghi lacustri di Cannero e di Cannobio. A marzo a Cannero Riviera si svolge la fiera degli agrumi. E’ un luogo unico in Piemonte con la presenza di un’incredibile varietà di agrumi favoriti da uno speciale microclima che ne garantisce la rigogliosa crescita e maturazione dei frutti, coltivati fin dal 1500!
    4gg - Dal 14/03 -2024 al 17/03 - 2024
    Piemonte
    4 posti disp
    Diletta
    15 POSTI DISPONIBILI
    From €740
    In questo viaggio alpino negli alti pascoli del Devero, incontreremo panorami d’ampio respiro, circondati da maestose cime che si specchiano in laghi alpini dalle acque cristalline. Boschi di larici, abeti e rododendri attendono il nostro passaggio. Mentre sentieri antichi, ricchi di storia e segnati dal tempo, ci condurranno attraverso pascoli verdi punteggiati di fiori e profumi di erbe alpine, narrandoci la storia dei Walser e del loro pregiato formaggio Bettelmat. In questi ambienti la mano dell’uomo c’è ma non disturba, sul filo di un equilibrio rimasto immutato nel tempo, rispettoso della natura, nel duro lavoro degli alpeggi. Il silenzio sarà nostro amico e compagno prezioso di viaggio che ci regalerà la possibilità di sincronizzarci con il ritmo dei passi e della natura.
    6gg - Dal 03/08 -2024 al 08/08 - 2024
    More than 1
    15 posti disp
    Elisabetta Stella
    10 POSTI DISPONIBILI
    From €750
    In questo viaggio siamo sempre circondati da paesaggi naturali meravigliosi e segni della storia lasciati dall'uomo. Durante il cammino, lasciata l'affascinante città di Biella, cammineremo sempre immersi nella natura, incontrando borghi caratteristici, santuari secolari e rifugi di montagna unici. Il paesaggio sempre diverso, mai noioso, dalla collina all'alta montagna, camminando in territori con storie secolari di passaggi e sfruttamento da parte dell'uomo di ogni epoca. Questo cammino ripercorre la via della libertà che percorsero in tanti dopo l'otto settembre del 1943, attraversando le Alpi per raggiungere la libertà, in Svizzera.
    7gg - Dal 20/07 -2024 al 26/07 - 2024
    Piemonte
    10 posti disp
    Diletta
    CONFERMATO - 10 POSTI DISPONIBILI
    From €890
    Trekking in Val Maira: A spass per lou viol, nelle Alpi Cozie, Un trekking sul sentiero occitano in Piemonte immerso in un ambiente naturale alpino fra i più belli e meglio preservati del Piemonte. Rimasta isolata dai grandi flussi turistici, la Val Maira negli ultimi anni ha investito in un turismo sostenibile offrendo agli escursionisti servizi di qualità. Non avendo uno sbocco stradale verso la Francia e nessun impianto da sci, è rimasta praticamente intatta. Uno dei punti forti è la lingua d’oc, parlata in una vasta regione che si estende dalla Catalogna spagnola al sud della Francia, fino a qui. Ci aspettano accoglienti locande occitane, cuochi che conoscono i segreti della cucina tradizionale (Rolando), la storia dei vecchi mestieri (degli acciugai per esempio), la musica, la storia e l’arte della valle, con alcuni gioielli come la chiesa di Elva con gli affreschi cinquecenteschi di Hans Clemer. Ci aspettano antichi borghi di pietra, chiese e santuari e la bellezza naturale dell’altopiano della Gardetta con marmotte e stelle alpine. Nel 2024 sono 19 anni che accompagno questo viaggio.
    9 gg Dal 8/08 al 16/08/2024
    Valle Maira
    10
    Maurizio

    Copyright © 2020-2025 TREKKILANDIA - All Rights Reserved

    Close

    Trekking ben-essere nelle valli Walser del Monte Rosa

    Prezzo
    €670 per partecipante
    Durata
    4gg - Dal 30/06 -2024 al 3/07 - 2024
    Destination
    Piemonte
    Partecipanti
    10 posti disp

      Completa tutti i campi. I con * sono obbligatori *

      Indica la data di partenza del viaggio

      [tour_date]

      Come ci hai scoperti?

      Come ci hai scoperti?

      Hai esigenze alimentari?
      VeganoVegetarianoMangio Tutto