TREKKING IN IRLANDA

Lungo la Dingle Way

DAL 1 AL 9 AGOSTO

con Gabriele Ferreri

TREKKING IN IRLANDA LUNGO LA DINGLE WAY

La diversità dei paesaggi ha reso la Dingle Way uno dei percorsi più popolari d’Irlanda infatti, a volte, basta veramente poco che il percorso riveli un drastico cambiamento di scenario: dalle onde dell’Atlantico che si infrangono sulla spiaggia all’ambiente tranquillo dei terreni agricoli fino alle spiagge dorate.

IL PROGRAMMA E' IN FASE DI DEFINIZIONE

CHIEDI INFORMAZIONI ALLA GUIDA 

CHIEDI INFORMAZIONI ALLA GUIDA

393 4091729

IL PROGRAMMA

 2° GIORNO - DA TRALEE A CAMP

Iniziamo il nostro trekking accanto al Kerry County Museum con una breve passeggiata attraverso un tipico parco irlandese con alberi secolari.
Dopo 2 km lungo il canale raggiungiamo Blennerville e il suo noto mulino a vento. Superata la cittadina e alcune strade secondarie più tranquille, iniziamo a salire fino ai fianchi della catena montuosa di Slieve Mish per poi svoltare bruscamente verso ovest, verso la montagna aperta, dove inizia un tratto che può diventare abbastanza paludoso.  Verso la fine di questa sezione si prosegue lungo quella che era la vecchia strada di pietra Tralee-Dingle, passando vicino alle rovine conservate di Killelton Oratory, ed una volta attraversato il fiume Finglas sulla tipica passerella di rocce faremo arrivo a Camp.

18 KM - DISLIVELLO: 200 M - 7 H DI CAMMINO MODERATO

 3° GIORNO - DA CAMP A ANNASCAUL 

Lasciamo Camp e proseguiamo su strade secondarie fino a raggiungere un’altezza di 235 metri dove il sentiero prosegue equidistante tra la lunga dorsale montuosa di Moanlaur e Knockmore a sinistra e la strada di Tralee-Dingle a destra.
Attraversiamo l’unica foresta considerevole sull’intera via fino ad attraversare il fiume Emlagh e arrivare, dopo una breve salita, a godere della vista spettacolare della spiaggia di Inch, dove le onde schiumose si infrangono a riva in un flusso continuo e dove potremo riposarci per godere di questo bellissimo scenario.  Dopo aver recuperato un po’ di forza riprendiamo il cammino risalendo dietro le case della baia e dirigendoci verso l’interno fino a passare intorno alla piccola vetta di Knockafeehane, dove c’è una vista spettacolare sul lago di Annascaul che si trova tra le braccia di una valle di origine glaciale. 
La strada a questo punto prosegue per gli ultimi 2 km in linea perfettamente rettilinea (cosa molto insolita) fino a raggiungere il cuore di Annascaul.

17 KM - DISLIVELLO: 270 M D+ - 6,5 H DI CAMMINO FACILE

 4° GIORNO - DA ANNASCAUL A DINGLE 

Da Annascaul, dopo un breve tratto su asfalto, proseguiamo su una strada più tranquilla che, dopo un po’, scende finalmente al livello del mare, accanto alle magnifiche rovine del castello di Minard del XVI secolo. Questa spiaggia solitaria è perfetta per godersi la vista sulla baia di Dingle verso la penisola di Iveragh.
Lasciamo la spiaggia salendo ripidamente e seguendo alcune classiche strade irlandesi che si intrecciano intorno ai terreni agricoli che diventeranno...piuttosto “fangosi”. Attraversato su un ponte il fiume Garfinny iniziamo a dirigerci finalmente verso la città di Dingle e dopo aver superato il Conor’s Pass percorriamo gli ultimi 4 km in discesa.

22 KM - DISLIVELLO: 340 M - 8 H DI CAMMINO MODERATO/IMPEGNATIVO
 

 5° GIORNO - DINGLE 

Dopo tre giorni di cammino ci concediamo un po’ di riposo con un sea safari di 2 ore e mezza che ci porterà a vedere Fungie, il famoso delfino della baia di Dingle, le scogliere delle isole Blasket, le colonie di foche, le pulcinelle di mare e altri punti di avvistamento di delfini e balene. Il resto della giornata sarà libero.

 7° GIORNO - DA DUNQUIN A FEOHANAGH 

Dopo aver attraversato praterie e superato la piccola e pittoresca spiaggia di Clogher, la Dingle Way fiancheggia alcune scogliere dove le onde si infrangono facendo percepire la forza dell’Atlantico. Attraversato il porto di Smerwick, la Dingle Way percorre quasi sei chilometri di spiaggia e scavalca Ballyferriter prima di raggiungere finalmente a Murreagh e Ballydavid. Da qui ci aspettano chilometri di scogliere prima di tornare nell’entroterra ed iniziare a vedere la sagoma del Monte Brandon, che dovremo conquistare il giorno successivo.

22 KM - DISLIVELLO: 100 M - 7 H DI CAMMINO FACILE/MODERATO
 

 8° GIORNO - DA FEOHANAGH A CLOGHANE 

E’ il giorno di quella che senza dubbio rappresenta la tappa più impegnativa di tutto il viaggio: la salita e la discesa del punto più alto della penisola di Dingle: il Monte Brandon (953 m). Dopo aver camminato a lungo in zone piuttosto paludose incontriamo finalmente una sezione stradale più ampia (e asciutta!) che ci conduce al Brandon Village, uno dei luoghi più tranquilli dell’Irlanda con due pub magnificamente affacciati sulla Brandon Bay, un ottimo punto di sosta. Riprendiamo il cammino e giungiamo dopo circa 6 km a Cloghane.

21 KM - DISLIVELLO: 650 M - 7 H DI CAMMINO IMPEGNATIVO

 9° GIORNO - DA CLOGHANE A FAHAMORE 

Lasciamo Cloghane e dopo circa 3,5 km di asfalto iniziamo a percorrere, tra Fermoyle e Castlegregory, tutti gli 11 km della spiaggia più lunga d’Irlanda sferzata continuamente dal vento e dal fragore costante delle onde. Raggiungiamo la piccola comunità di Fahamore e ci fermiamo per la notte. 

23 KM - DISLIVELLO: 50 M - 7 H DI CAMMINO FACILE

 10° GIORNO - DA FAHAMORE A CAMP 

Camminiamo di nuovo vicino alla spiaggia e raggiungiamo Castlegregory per proseguire, poco dopo, per un altro tratto di costa di 7 km lungo la riva del mare fino ad arrivare nuovamente a Camp da dove, con un trasferimento privato, potremo fare ritorno a Dublino per festeggiare a Temple Bar la conclusione di un’esperienza che ricorderemo per tutta la vita.

23 KM - DISLIVELLO: 100 M - 7 H DI CAMMINO FACILE

 11° GIORNO - DUBLINO E RIENTRO IN ITALIA 

Tempo a libero a Dublino, trasferimento privato all’aeroporto e rientro in Italia.

Trekking in Irlanda:

IL VIAGGIO

Il cammino di Dingle è uno degli oltre 30 sentieri irlandesi di lunga distanza. Situato nel sud-ovest dell’Irlanda, il trekking percorre ad anello tutta la penisola di Dingle, con partenza e arrivo a Tralee, per un totale di 179 km in 8 tappe. 

La diversità dei paesaggi ha reso la Dingle Way uno dei percorsi più popolari d’Irlanda infatti, a volte, basta veramente poco che il percorso riveli un drastico cambiamento di scenario: dalle onde dell’Atlantico che si infrangono sulla spiaggia all’ambiente tranquillo dei terreni agricoli fino alle spiagge dorate. 
 

 

 1° GIORNO - ARRIVO A DUBLINO

Arrivo a Dublino e trasferimento privato a Tralee.

MANGIARE E DORMIRE

SISTEMAZIONE

B&B, guesthouse, hotel e un ostello quasi tutti in camere doppie, triple o quadruple.

SAPORI TIPICI

La full Irish breakfast, il brown bread, lo stufato, la zuppa di patate, il manzo alla guinness, il salmone affumicato, la zuppa di pesce, l’agnello e ovviamente...la birra

 

 6° GIORNO - DA DINGLE A DUNQUIN 

Usciamo da Dingle lungo il porto, su strada asfaltata ma dopo qualche chilometro, con un piacevole cambiamento di scenario, il sentiero attraversa alcuni terreni agricoli fino a giungere alla spiaggia di Ventry che percorriamo per 2.5 km, in quasi tutta la sua lunghezza: un’eccellente opportunità per dare un po’ di sollievo ai piedi indolenziti bagnandoli nelle acque fresche dell’oceano.  Torniamo per un breve tratto sulla strada, questa volta sulla famosa e panoramica Slea Head Road, prima di percorrere i successivi  7 km della Dingle Way che diventano spettacolari: il sentiero costeggia la base del Mount Eagle e la vista sull’Atlantico inizia ad aprirsi alle isole Blasket prima di scendere verso un pittoresco molo e condurci al nucleo di Dunquin. 


20 KM - DISLIVELLO: 370 M - 7 H DI CAMMINO MODERATO/IMPEGNATIVO

 

QUOTA: in preparazione...

COMPRENDE

  • servizio di guida escursionistica 

  • pernottamenti con colazione in guesthouse, B&B, ostelli 

  • il trasferimento da e per l'aeroporto

  • il trasferimento da Camp a Dublino

  • il trasporto bagagli giornaliero

  • un Sea Safari della durata di 2,5 ore

  • assicurazione medico/bagagli

NON COMPRENDE

  • ...

  • ...

LA GUIDA: GABRIELE FERRERI

"Suo figlio viaggerà molto” disse un giorno un’indovina a mia madre.
Non so se il viaggio facesse già parte del mio destino o se la cosa mi piacque a tal punto dal volerla realizzare ma tant’è che, dopo aver relegato la mia passione alle sole ferie aziendali, cammino per professione dal 2015 perché prima, come spesso si sente dire al giorno d’oggi, “facevo tutt’altro”!
Dalle quattro mura di un ufficio ad una stanza a cielo aperto, dalla città alla montagna, oggi accompagno le persone in esperienze di cammino con la convinzione che rappresentino vere e proprie esperienze di “vita in miniatura”.
Amo raccontare dei miei viaggi attraverso la scrittura, la fotografia e i video.
Mi potete trovare a camminare alla scoperta dei luoghi vicino a casa (Piemonte, Liguria, Toscana, Abruzzo, Trentino) o di quelli un po’ più lontani come il Portogallo, l’Irlanda, la Scozia e la Slovenia e..

 

TREKKILANDIA

VIAGGIATORI PER PASSIONE, GUIDE PER PROFESSIONE, ALLEGRI PER NATURA.

Trekkilandia è una rete di 9 guide indipendenti che organizzano Tour Naturalistici, Viaggi a Piedi e Viaggi Trekking in Italia e nel Mondo

TUTTI I NOSTRI VIAGGI SONO REGOLARMENTE COPERTI DA AGENZIA VIAGGI/TOUR OPERATOR DA

MALD'AVVENTURA di GIUSEPPE GAIMARI 

Licenza 1227
P.I.V.A 01912530498
Rc Professionale Allianz
Polizza n: 500598394

NATURATOUR T.O. di FRANCESCA ULUHOGIAN
Numero REA: PI - 197416
Licenza n. 11901 del 19/09/2018
Indirizzo Sede: Via Cristoforo Colombo, 6 - 56010 - Vicopisano - PI
Indirizzo PEC: francesca.uluhogian@pec.it
e-mail: info@naturatour.it
P.iva: 02213790344

PER INFORMAZIONI

trekkilandia@gmail.com