TREKKING A LANZAROTE

Gran Traversata a piedi dell'isola

DAL 15 al 22 FEBBRAIO

con Gabriele Ferreri

TREKKING A LANZAROTE NELLE CANARIE

Questo trekking attraversa per intero l'isola di Lanzarote che fa parte dell'arcipelago spagnolo delle Isole Canarie.

Il percorso si snoda per un totale di 97 km partendo da Playa Blanca, situata a sud-ovest, fino a raggiungere Orzola e poi la piccola isola La Graciosa a nord-est di Lanzarote. Ogni tappa è diversa dalle altre e permette di godere pienamente di tutte le bellezze naturalistiche e paesaggistiche dell'isola: dalle pendici aride e dimenticate delle misteriose montagne Ajaches ai vigneti La Geria, dai vulcani dormienti di Timanfaya alla solitaria costa settentrionale accanto all'Oceano Atlantico fino alle scogliere del Macizo de Famara (600 metri sul livello del mare). Arrivati ​​nella piccola città di pescatori di Orzola, la città più settentrionale di Lanzarote, la ricompensa finale sarà isola di La Graciosa. Paesaggi spettacolari ma anche autentiche città da cartolina, dove dormiremo e conosceremo la vita dell'isola in prima persona, lontana dal trambusto del turismo di massa.

CHIEDI INFORMAZIONI ALLA GUIDA

CHIEDI INFORMAZIONI ALLA GUIDA

393 409 1729

IL VIAGGIO A LANZAROTE IN BREVE

Tipologia: itinerante​

Durata: 8 gg/7 notti​

Trasporto bagagli: si​

Tipo di zaino: giornaliero​

Volo dall'italia incluso: no

Difficoltà del cammino: medio

Giorni di cammino: 5

Ore di cammino al giorno: 6-8​

Motivo della difficoltà: tappe lunghe su terreno 

accidentato

Adatto come prima esperienza di cammino: no

Tipologia di struttura: hotel, ostelli rurali e appartamenti

Tipo di alloggio: doppia (alcuni letti potrebbero essere in condivisione)

Bagni: in camera oppure in condivisione

Pasti: colazione in struttura o bar, pranzi al sacco, cene in ristorantini locali​

Possibilità di singola: NO

Trekking a Lanzarote:

IL VIAGGIO

Questo viaggio a Lanzarote compie la Traversata completa a piedi dell'isola partendo da Playa Blanca, situata a sud-ovest, per raggiungere 97 km dopo Orzola e la piccola isola La Graciosa a nord-est di Lanzarote. 

Il trekking è unico nel suo genere e differisce dalla più nota GR131 toccando parchi naturali, zone protette e punti molto più belli e suggestivi della classica traversata. Vi sembrerà di tornare indietro nel tempo, alle origini della Terra.

Ogni tappa è diversa dalle altre e permette di godere pienamente di tutte le bellezze naturalistiche e paesaggistiche di Lanzarote: dalle pendici aride e dimenticate delle misteriose montagne Ajaches ai vigneti La Geria, dai vulcani dormienti di Timanfaya alla solitaria costa settentrionale fino alle scogliere del Macizo de Famara (600 metri sul livello del mare).

 

Arrivati ​​nella piccola città di pescatori di Orzola, la città più settentrionale di Lanzarote, la ricompensa finale sarà isola di La Graciosa dove trascorreremo la giornata in relax e libertà.

 

PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° GIORNO - ARRIVO A LANZAROTE

Ritrovo a Lanzarote alle ore 16 e trasferimento privato a Playa del Carmen dove trascorriamo la prima notte.

2° GIORNO - DA PLAYA BLANCA A YAIZA

Con un trasferimento privato partiamo alla volta di Playa Blanca da dove inizia il nostro trekking. Dalle spiagge di Papagayo saliamo sulle solitarie creste dei Monti Ajaches per godere di una straordinaria vista su alcuni dei terreni più aridi e inospitali di Lanzarote con l'Oceano Atlantico sempre a vista. Facciamo una pausa nella piccola città di Femés prima di salire sull'Atalaya de Femés, uno dei punti più alti di Lanzarote. Da qui, iniziamo a scendere con una spettacolare vista sul Parco Nazionale di Timanfaya fino a raggiungere la fine della nostra prima tappa nella città di Uga, un luogo che ricorda i villaggi nelle montagne dell'Atlante del Marocco.

SVILUPPO KM: 17,5 - DISLIVELLO +: 900 m - DIFFICOLTA': MEDIA/ALTA

3° GIORNO - DA YAIZA A TINAJO

Lasciamo Uga e ci addentriamo in un paesaggio unico al mondo che è quello di La Geria. È qui che gli agricoltori locali hanno trasformato la campagna da deserto in un gigantesco paesaggio lunare costellato di vigneti dove viene prodotto del fantastico vino Malvasia.

Mentre La Geria ti toglie il respiro, ciò che ci aspetta a Timanfaya è quasi impossibile da descrivere.

Le vette vulcaniche frastagliate di Timanfaya ora incombono su di noi mentre lasciamo La Geria alle spalle. L'eruzione più recente qui è stata meno di 200 anni fa ed è per questo che la vegetazione non ha ancora riconquistato la terra. Siamo entrati in un mondo fatto di lingue di lava di tutte le forme e colori. L'ultima sezione di questa tappa ci riporta lentamente alla civiltà. La lava lascia posto ai terreni agricoli e all'agricoltura mentre giungiamo nella città di Tinajo, la nostra meta di oggi.

SVILUPPO KM: 21 - DISLIVELLO +: 350 m - DIFFICOLTA': FACILE/MEDIA

4° GIORNO - DA TINAJO A CALETA DE FAMARA

Tappa lunga e talvolta molto solitaria che ci riporta sull'Oceano Atlantico. I campi di Tinajo ci conducono con una dolce discesa verso la selvaggia costa settentrionale e la città di La Santa. Qui è dove l'oceano del nord incontra i recenti flussi di lava del Timanfaya. Una breve salita ci porta in cima al vulcano Montaña Bermeja, un arcobaleno geologico il cui lato ovest è già stato eroso dall'instancabile e inesauribile lavoro delle onde.

La città di La Santa ci consente di ricaricare le batterie prima della sezione finale della giornata. Lasciamo Caleta de Caballo, una città totalmente isolata dal resto del mondo. Una serie di tracce sulla sabbia bianca e accecante ci conduce lungo l'oceano fino al paradiso dei surfisti di Caleta de Famara con il Risco de Famara che ci guida in lontananza come un faro.

SVILUPPO KM: 21,5 - DISLIVELLO +: 150 m - DIFFICOLTA': FACILE

5° GIORNO - DA CALETA DE FAMARA A MAGUEZ (HARIA) 

Da Caleta de Famara iniziamo a salire verso il Risco de Famara, una serie di scogliere lunghe oltre 20 km che in alcuni punti si innalzano fino a oltre 600 metri sul livello del mare. Dopo un'impegnativa e costante salita, raggiungiamo il punto più alto di Lanzarote. Da qui proseguiamo in discesa attraverso valli sorprendentemente verdi considerato il clima secco di Lanzarote. Superiamo la deliziosa città di Haría, capitale della Valle de las Mil Palmeras, e giungiamo a Maguez,

Con un trasferimento privato, per chi lo desiderasse, c'è la possibilità di andare a visitare la Cueva de Los Verdes (uno dei tratti del gran tubo lavico derivante dall'eruzione del vulcano Monte Corona) e lo Jameo del Agua un'opera naturale che ha incontrato l'arte e il lavoro e l'ispirazione del grande artista, architetto e urbanista locale César Manrique.

Pernottamento e cena a Maguez.

SVILUPPO KM: 13,5 - DISLIVELLO +: 700 m - DIFFICOLTA': MEDIA

6° GIORNO - DA MAGUEZ (HARIA) A ORZOLA

Da Maguez proseguiamo il nostro cammino accompagnati continuamente da paesaggi mozzafiato e sorprendentemente belli fino a raggiungere la città di pescatori di Orzola, la penultima destinazione prima di imbarcarci verso la piccola isola de La Graciosa dove trascorriamo la notte.

SVILUPPO KM: 13 - DISLIVELLO +: 800 m - DIFFICOLTA': MEDIA

7° GIORNO - GIORNATA LIBERA A LA GRACIOSA 

La piccola, selvaggia e incontaminata isola de La Graciosa è la giusta ricompensa  dopo tanti giorni di cammino. Trascorriamo la giornata di relax in libertà. Chi vuole potrà camminare ancora un po' oppure noleggiare le bici (consigliato) per andare in esplorazione alla ricerca delle più belle spiagge dell'isola. Rientriamo a Orzola dove ci attende il trasferimento privato che ci porterà a Playa del Carmen per cena e pernottamento.

8° GIORNO - TRASFERIMENTO IN AEROPORTO 

Dopo la colazione ci trasferiamo in aeroporto. Saluti, abbracci e rientro in Italia.

DORMIRE A LANZAROTE

Tutte le sistemazioni sono in camera doppia (alcuni letti potrebbero essere matrimoniali) in hotel, ostelli rurali e appartamenti tipici dell'isola all'insegna dell'autenticità! I servizi potrebbero essere in condivisione.

 

MANGIARE A LANZAROTE

Il formaggio di capra, il gofio (una farina di semi integrale tostata che serve per preparare zuppe, pane, brodi e perfino dolci),  le zuppe di ortaggi e di legumi (la sopa de cebollas), oppure i potajes (minestroni), ovviamente il pesce alla griglia, fritto o in casseruola, la carne, le Papas Arrugadas (patate rugose), il mojo (serve ad accompagnare carne, pesce, patate, formaggio e verdure) e per concludere il pasto non può mancare un bicchierino di ronmiel (rum al miele).

 

QUOTA: 770€* (invece di 810€ se ti iscrivi entro il 31/10/2020)

* previsto supplemento di 30€ in caso di gruppo sotto le 10 persone e di 60€ per gruppo sotto le 6 persone

COMPRENDE

  • Guida Escursionistica

  • Organizzazione e servizio di Segreteria ed iscrizione al viaggio

  • tutti i pernottamenti in camera doppia

  • tutte le colazioni

  • il trasporto bagaglio per tutto il viaggio

  • i trasferimenti necessari per le visite alla Cuevas de los Verdes e lo Jameo del Agua

  • i trasferimenti da e per l'aeroporto

  • il traghetto da e per l'isola di La Graciosa

  • assicurazione medico-bagagli

NON COMPRENDE

  • Il volo da e per Lanzarote

  • i pranzi al sacco e le cene (calcolare circa 15€ a cena)

  • l'eventuale noleggio della bici a La Graciosa (circa 15€ tutto il giorno)

  • I biglietti per la Cueva de Los Verdes e lo Jameo del Agua (circa 9,50€ cad.)

  • tutto quanto non espressamente indicato sotto la voce "comprende"

  • assicurazione per annullamento viaggio (può essere stipulata al momento dell’iscrizione richiedendo una quotazione a parte)

 
 

LA GUIDA: GABRIELE FERRERI

"Suo figlio viaggerà molto” disse un giorno un’indovina a mia madre.
Non so se il viaggio facesse già parte del mio destino o se la cosa mi piacque a tal punto dal volerla realizzare ma tant’è che, dopo aver relegato la mia passione alle sole ferie aziendali, cammino per professione dal 2015 perché prima, come spesso si sente dire al giorno d’oggi, “facevo tutt’altro”!
Dalle quattro mura di un ufficio ad una stanza a cielo aperto, dalla città alla montagna, oggi accompagno le persone in esperienze di cammino con la convinzione che rappresentino vere e proprie esperienze di “vita in miniatura”.
Amo raccontare dei miei viaggi attraverso la scrittura, la fotografia e i video.
Mi potete trovare a camminare alla scoperta dei luoghi vicino a casa (Piemonte, Liguria, Toscana, Abruzzo, Trentino) o di quelli un po’ più lontani come il Portogallo, l’Irlanda, la Scozia e la Slovenia e..

TREKKILANDIA

VIAGGIATORI PER PASSIONE, GUIDE PER PROFESSIONE, ALLEGRI PER NATURA.

Trekkilandia è una rete di 9 guide indipendenti che organizzano Tour Naturalistici, Viaggi a Piedi e Viaggi Trekking in Italia e nel Mondo

TUTTI I NOSTRI VIAGGI SONO REGOLARMENTE COPERTI DA AGENZIA VIAGGI/TOUR OPERATOR DA

MALD'AVVENTURA di GIUSEPPE GAIMARI 

Licenza 1227
P.I.V.A 01912530498
Rc Professionale Allianz
Polizza n: 500598394

NATURATOUR T.O. di FRANCESCA ULUHOGIAN
Numero REA: PI - 197416
Licenza n. 11901 del 19/09/2018
Indirizzo Sede: Via Cristoforo Colombo, 6 - 56010 - Vicopisano - PI
Indirizzo PEC: francesca.uluhogian@pec.it
e-mail: info@naturatour.it
P.iva: 02213790344

PER INFORMAZIONI

trekkilandia@gmail.com