Alla riscoperta della Via Licia in Turchia | TREKKILANDIA

Tra le novità del nostro Catalogo 2021 di viaggi e vacanze a piedi abbiamo deciso di rispolverare uno tra i viaggi a piedi in Europa più classici che nell’ultimo decennio è passato un po’ secondo piano. Stiamo parlando della Via Licia in Turchia, un percorso a piedi storico-culturale la cui lunghezza complessiva è di circa 500km e richiederebbe circa un mese per essere interamente conosciuto. Trekkilandia ha creato un itinerario di trekking di primavera, che in una settimana riassume il meglio della Via Licia.

Cos’è la Via Licia?

La Via Licia in Turchia è stata creata dall’inglese Kate Clow, appassionata di storia e archeologia che all’inizio degli anni ’90 decide di spostarsi a vivere nella soleggiata costa meridionale della Turchia, nella città di Antalya. Kate ebbe l’idea di creare un percorso a piedi proprio nella penisola che duemila anni prima di lei aveva visto la civiltà Licia protagonista dello sviluppo commerciale e politico della zona. Assieme al supporto degli enti regionali, pubblici e privati e all’aiuto di volontari nel 1999 inizia la perlustrazione, la segnalazione e la redazione di una guida per promuovere attivamente il percorso.

I 509 km di sentieri, strade bianche e antiche mulattiere che uniscono le città di Fethiye e Antalya vengono ufficialmente “aperti” nel 2000, dando vita alla Via Licia, il primo cammino a lunga percorrenza della Turchia. A questa faranno faranno seguito anche il cammino di San Paolo che parte da Antalya e si spinge verso l’interno della penisola anatolica, anch’esso ideato e creato dalla stessa Clow, il cammino degli Ittiti, i trekking nelle montagne del Kackar e l’ultimo tra i cammini a lunga percorrenza, la Via Caria. Potremo quindi dire che la Via Licia è diventata a tutti gli effetti il caposaldo dei cammini della Turchia, una sorta di Via Francigena dell’Asia Minore, sia per la sua importanza storica e culturale, ma soprattutto per la spinta che ha dato allo sviluppo del turismo lento e dei viaggi a piedi nella penisola anatolica ed in Turchia.

mappa-via-licia-turchia
Mappa della Via Licia con i principali siti archeologici

Dove si trova la Licia?

La Licia è una regione storica situata nell’attuale penisola di Tekke, lungo la costa sudoccidentale della penisola anatolica. Una regione prevalentemente montuosa caratterizzata dalla catena dei monti Tauri occidentali, che qui si spingono fino alla costa frastagliata del Mediterraneo e tra le cui piccole e fertili vallate nacquero le città principali di quella che venne definita la Lega Licia.

Un’area geografica caratterizzata da baie, insenature ed isole ideali per lo sviluppo del commercio navale, settore fondamentale per la nascita delle civiltà nel Mediterraneo. La barriera naturale dei monti Tauri, tra i quali spicca il Tathali Daği (2365m) che si innalzano verticalmente a pochi kilometri della costa ha regalato nei millenni una sorta di isolamento e di senso di indipendenza a questa regione. Oltre a fornire le risorse ideali come i rinomati cedri del Libano per la costruzione di imbarcazioni e case, che oggigiorno sono visibili e protetti nella costa orientale della penisola all’interno del Parco Naturale di Beydağlari.

sito-archeologico-myra-trekking-via-licia
L’antica città Licia di Myra con la necropoli scavata nella roccia

I Lici e le loro Leggende

I Lici furono una popolazione originaria dell’altopiano anatolico che parlava una lingua Indo-Europea più vicina a quella degli Ittiti che dei Greci o Romani. Nonostante sia una della civiltà meno conosciute del Mediterraneo, i Lici possono essere definiti come uno dei popoli antichi “non barbari” al di fuori della sfera di influenza del mondo ellenico-romano.

I Lici riuscirono a ideare e creare, ancor prima dei Greci, il concetto di città-stato indipendenti organizzate sotto l’amministrazione di una federazione democraticamente eletta da rappresentanti delle città stesse. Centri politici ed economici più importanti come Xanthos, Patara, Simena e Myra avevano più peso nelle decisioni politiche della Federazione Licia, che cercava comunque di lasciare rappresentanza e voce anche ai centri urbani minori.

Nei secoli precedenti e successivi la nascita di Cristo, i Lici vennero invasi e caddero sotto il controllo di svariati imperi. Quello Persiano di Ciro il Grande, Alessandro Magno, i greci della lega di Sparta-Atene, l’Impero Romano, i Bizantini per finire con l’impero Ottomano fino alla nascita dello stato turco attuale. Il susseguirsi di queste civiltà ha lasciato un segno indelebile nella storia e architettura delle città Licie. Oggigiorno possiamo trovare elementi comuni al mondo ellenico-romano come sono gli anfiteatri di Myra e Patara o gli acquedotti di Phaselis ed Olympos; ma anche strutture più propriamente Licie come le necropoli scavate nella roccia dell’antica Myra o le tombe a scafo rovesciato ben visibili lungo il percorso della Via Licia.

tombe-licie-turchia-meridionale
I monumenti funerari dei Lici sono ben visibili lungo il Trekking della Via Licia

L’indissolubile connessione tra il mondo ellenico e quello dei Lici è ancor più evidente nella mitologia e nelle leggende condivise da entrambi i popoli. Tra di esse spicca quella di Bellerofonte che assieme al fido cavallo alato Pegaso sconfigge in battaglia la leggendaria Chimera, un mostro che Omero descrisse con la testa di leone, il corpo di capra e la coda di serpente. Secondo la leggenda la dimora della Chimera era una montagna situata sulla costa orientale della Licia nella quale fiamme perenni bruciavano giorno e notte fuoriuscendo dal sottosuolo.

Oggigiorno il sito di Yanartaş che visiteremo durante il nostro trekking sulla via Licia, è riconosciuto come il luogo reale menzionato da Omero. Qui, infatti, sono ancora oggi visibili una decina di fiamme naturali create dalla combustione del gas metano che fuoriesce da piccole bocche di ventilazione originatesi in maniera del tutto naturale nella roccia calcarea circostante.

Un fenomeno naturale raro nel nostro pianeta che sicuramente nell’antichità destò stupore ed immaginazione per la creazione della leggenda della Chimera.

turchia-trekking-via-licia-fuochi-di-chimera
Le fiamme di Yanartas lungo la Via Licia in Turchia

Tutte le informazioni sulla durata, difficoltà e i costi della vacanza trekking sulla Via Licia le potete trovare nella pagina:

https://www.trekkilandia.it/viaggi/viaggio-turchia-trekking-via-licia

SCOPRI I NOSTRI TREKKING IN TURCHIA

CONFERMATO - 3 POSTI DISPONIBILI
From €980€
ALTRI ARTICOLI DAL NOSTRO BLOG

Tra le novità del nostro Catalogo 2021 di viaggi e vacanze a piedi abbiamo deciso di rispolverare uno tra i viaggi a piedi in Europa più classici che nell’ultimo decennio è passato un po’ secondo piano. Stiamo parlando della Via Licia in Turchia, un percorso a piedi storico-culturale la cui lunghezza complessiva è di circa 500km e richiederebbe circa un mese per essere interamente conosciuto. Trekkilandia ha creato un itinerario di trekking di primavera, che in una settimana riassume il meglio della Via Licia.

SCOPRI IL NOSTRO TREKKING VIA LICIA - COSTA OVEST

Cos’è la Via Licia?

La Via Licia in Turchia è stata creata dall’inglese Kate Clow, appassionata di storia e archeologia che all’inizio degli anni ’90 decide di spostarsi a vivere nella soleggiata costa meridionale della Turchia, nella città di Antalya. Kate ebbe l’idea di creare un percorso a piedi proprio nella penisola che duemila anni prima di lei aveva visto la civiltà Licia protagonista dello sviluppo commerciale e politico della zona. Assieme al supporto degli enti regionali, pubblici e privati e all’aiuto di volontari nel 1999 inizia la perlustrazione, la segnalazione e la redazione di una guida per promuovere attivamente il percorso.

I 509 km di sentieri, strade bianche e antiche mulattiere che uniscono le città di Fethiye e Antalya vengono ufficialmente “aperti” nel 2000, dando vita alla Via Licia, il primo cammino a lunga percorrenza della Turchia. A questa faranno faranno seguito anche il cammino di San Paolo che parte da Antalya e si spinge verso l’interno della penisola anatolica, anch’esso ideato e creato dalla stessa Clow, il cammino degli Ittiti, i trekking nelle montagne del Kackar e l’ultimo tra i cammini a lunga percorrenza, la Via Caria. Potremo quindi dire che la Via Licia è diventata a tutti gli effetti il caposaldo dei cammini della Turchia, una sorta di Via Francigena dell’Asia Minore, sia per la sua importanza storica e culturale, ma soprattutto per la spinta che ha dato allo sviluppo del turismo lento e dei viaggi a piedi nella penisola anatolica ed in Turchia.

mappa-via-licia-turchia
Mappa della Via Licia con i principali siti archeologici

Dove si trova la Licia?

La Licia è una regione storica situata nell’attuale penisola di Tekke, lungo la costa sudoccidentale della penisola anatolica. Una regione prevalentemente montuosa caratterizzata dalla catena dei monti Tauri occidentali, che qui si spingono fino alla costa frastagliata del Mediterraneo e tra le cui piccole e fertili vallate nacquero le città principali di quella che venne definita la Lega Licia.

Un’area geografica caratterizzata da baie, insenature ed isole ideali per lo sviluppo del commercio navale, settore fondamentale per la nascita delle civiltà nel Mediterraneo. La barriera naturale dei monti Tauri, tra i quali spicca il Tathali Daği (2365m) che si innalzano verticalmente a pochi kilometri della costa ha regalato nei millenni una sorta di isolamento e di senso di indipendenza a questa regione. Oltre a fornire le risorse ideali come i rinomati cedri del Libano per la costruzione di imbarcazioni e case, che oggigiorno sono visibili e protetti nella costa orientale della penisola all’interno del Parco Naturale di Beydağlari.

sito-archeologico-myra-trekking-via-licia
L’antica città Licia di Myra con la necropoli scavata nella roccia

SCOPRI IL NOSTRO TREKKING VIA LICIA - COSTA EST

I Lici e le loro Leggende

I Lici furono una popolazione originaria dell’altopiano anatolico che parlava una lingua Indo-Europea più vicina a quella degli Ittiti che dei Greci o Romani. Nonostante sia una della civiltà meno conosciute del Mediterraneo, i Lici possono essere definiti come uno dei popoli antichi “non barbari” al di fuori della sfera di influenza del mondo ellenico-romano.

I Lici riuscirono a ideare e creare, ancor prima dei Greci, il concetto di città-stato indipendenti organizzate sotto l’amministrazione di una federazione democraticamente eletta da rappresentanti delle città stesse. Centri politici ed economici più importanti come Xanthos, Patara, Simena e Myra avevano più peso nelle decisioni politiche della Federazione Licia, che cercava comunque di lasciare rappresentanza e voce anche ai centri urbani minori.

Nei secoli precedenti e successivi la nascita di Cristo, i Lici vennero invasi e caddero sotto il controllo di svariati imperi. Quello Persiano di Ciro il Grande, Alessandro Magno, i greci della lega di Sparta-Atene, l’Impero Romano, i Bizantini per finire con l’impero Ottomano fino alla nascita dello stato turco attuale. Il susseguirsi di queste civiltà ha lasciato un segno indelebile nella storia e architettura delle città Licie. Oggigiorno possiamo trovare elementi comuni al mondo ellenico-romano come sono gli anfiteatri di Myra e Patara o gli acquedotti di Phaselis ed Olympos; ma anche strutture più propriamente Licie come le necropoli scavate nella roccia dell’antica Myra o le tombe a scafo rovesciato ben visibili lungo il percorso della Via Licia.

tombe-licie-turchia-meridionale
I monumenti funerari dei Lici sono ben visibili lungo il Trekking della Via Licia

L’indissolubile connessione tra il mondo ellenico e quello dei Lici è ancor più evidente nella mitologia e nelle leggende condivise da entrambi i popoli. Tra di esse spicca quella di Bellerofonte che assieme al fido cavallo alato Pegaso sconfigge in battaglia la leggendaria Chimera, un mostro che Omero descrisse con la testa di leone, il corpo di capra e la coda di serpente. Secondo la leggenda la dimora della Chimera era una montagna situata sulla costa orientale della Licia nella quale fiamme perenni bruciavano giorno e notte fuoriuscendo dal sottosuolo.

Oggigiorno il sito di Yanartaş che visiteremo durante il nostro trekking sulla via Licia, è riconosciuto come il luogo reale menzionato da Omero. Qui, infatti, sono ancora oggi visibili una decina di fiamme naturali create dalla combustione del gas metano che fuoriesce da piccole bocche di ventilazione originatesi in maniera del tutto naturale nella roccia calcarea circostante.

Un fenomeno naturale raro nel nostro pianeta che sicuramente nell’antichità destò stupore ed immaginazione per la creazione della leggenda della Chimera.

turchia-trekking-via-licia-fuochi-di-chimera
Le fiamme di Yanartas lungo la Via Licia in Turchia

Tutte le informazioni sulla durata, difficoltà e i costi della vacanza trekking sulla Via Licia le potete trovare nella pagina:

https://www.trekkilandia.it/viaggi/viaggio-turchia-trekking-via-licia

PROSSIMI VIAGGI IN PARTENZA

15 POSTI DISPONBILI
From €770€ / 695€(iscrizioni entro il 15 Marzo)
Camminiamo attraversando veri e propri boschi di splendidi e immensi noci, secolari; la sera troveremo riposo negli accoglienti villaggi berberi; partiamo da 1400m di quota e saliamo lentamente, ogni giorno, fino a raggiungere la cima del Toubkal, 4167.s.l.m….. “la vetta su cui si vede tutto” …Il trekking presenta delle componenti molto importanti sia dal punto di vista naturalistico che etnico. Il nostro sarà un cammino lento e piacevole; sempre, arriveremo nei villaggi o nelle strutture che ci ospiteranno per la notte, a orari che ci permetteranno di avere il tempo di riposare, di godere del luogo dove passeremo la notte e condividere un ottimo tè con i compagni di cammino. Ovviamente avremo la possibilità di immergerci nell’ ”armonico frastuono” di Marrakech, il giorno d’arrivo e quello di fine trekking.
8gg - Dal 29/05 al 05/06
Marocco
14
Luca
AL COMPLETO
From €435
Le Alpi Apuane sono un luogo unico. Irte montagne bianche e verdi, sinuose e modellate, dal feeling alpino ma sempre vista mare. Questo è un viaggio per amanti della montagna, per chi non è felice se non ha 800m di dislivello nelle gambe e per chi il peso sulle spalle dello zaino è una sensazione rassicurante e non uno sconforto.
5gg - Dal 01/06 al 05/06 2022
Alpi Apuane
AL COMPLETO
Giulio Cuccioli
AL COMPLETO
From €450
Da Piazza della Signoria a Piazza del Campo. La Via Romea del Chianti, che congiunge Firenze a Siena, non è una trovata pubblicitaria dell'ufficio del turismo della Toscana, ma un vero percorso storico, ricco di testimonianze del passaggio di pellegrini, documentato dall’esistenza di antichi ricoveri. Portato alla luce dall'ottimo lavoro di un gruppo di volontari dell'Associazione “Comunità Toscana Il Pellegrino”, attraversa il cuore della regione in uno dei più bei paesaggi d’Italia: il Chianti.
4 gg Dal 02/06 Al 5/06/2022
Toscana
AL COMPLETO
Maurizio
CONFERMATO - POSTI DISPONIBILI
From €470
L'Isola del Giglio è un piccolo gioiello immerso nel mare di fronte al Monte Argentario, principalmente granitica, con il promontorio del Franco di natura calcarea, mantiene ancora una vegetazione varia, dominata dalla tipica macchia mediterranea ma con presenza di Leccio, Castagno ed Eucalipto. La sua ricca storia ha origini lontane, testimoniata da quel che resta di una villa d'ozio romana con il suo "murenarium" e dal borgo medioevale annoverato tra i più belli d'Italia. Con le nostre escursioni andremo alla scoperta di questo angolo di paradiso dove impareremo ad apprezzarlo sotto tutti i punti di vista, dalla storia mineraria a quella agricola che ha prodotto il buon vino liquoroso Ansonico, tipico dell'isola e ancora le sua spiagge, la vegetazione, il castello. In primavera ci aspetta anche la fioritura della macchia mediterranea. Accompagnati da Guida Parco, Guida Turistica e Guida Ambientale
4 gg - Dal 02/06 al 05/06 - 2022
Arcipelago Toscano
3 POSTI DISPONIBILI
Francesca
Posti Disponibili
From €1050
Un Trekking lungo Il Camí de Cavalls, un cammino storico che affonda le sue origini nel lontano XIII secolo. Un percorso di straordinaria bellezza sull’isola più bella e tranquilla delle Baleari, Minorca. Lungo circa 185 km segue il perimetro dell’isola formando un anello, attraversa dei luoghi davvero suggestivi. Calette dal mare color turchese e sabbia bianchissima, fari, scogliere e rocce modellate dalla tramontana siti archeologici legati alla cultura Talaiotica e tanto tantissimo altro. Un viaggio alla scoperta dell’isola del vento.
9gg - Dal 03/06 al 11/06 - 2022
Spagna
12
Fabio
AL COMPLETO
From €800
Camminiamo in Irlanda del Nord (Ulster) percorrendo la Causeway Coast Way, lungo il tratto di costa piú famoso e spettacolare di tutta l’isola e che a sua volta fa parte dell’Ulster way, un percorso di oltre 1000 km che attraversa tutto il nord Irlanda. Il nostro itinerario si svolge interamente dentro la contea di Antrim e unisce diverse città costiere come Portstewart, Ballycastle, Portballintrae, Portrush e passa per alcune delle maggiori attrazioni storico naturalistiche di tutto Nord Irlanda.IIl tratto di costa piú selvaggio e spettacolare di tutta l'Irlanda del Nord, alla scoperta dei suoi tesori e leggende fra scogliere dimora di giganti, prati verdi smeraldo e l'oceano custode di antiche storie.
8gg - Dal 17/06 al 24/06 - 2022
Irlanda del Nord
Fabio
10 POSTI DISPONIBILI
From €800
Un trekking itinerante nel cuore del Parco Nazionale del Garn pradiso che ci porterà a camminare tra le montagne più belle e selvaggie di tutta l'Italia: alpeggi, foreste secolari, ghiacciai, rifugi alpini, stmbecchi, camosci, maestose e selvaggie montagne e infine sua maestà Gran Paradiso con i suoi 4061 metri.
9gg - Dal 25/06/2022 al 03/07/2022
Alpi
10 POSTI DISPONIBILI
Giuseppe
PER GRUPPI PREFORMATI
From €450
Le Alpi Apuane sono un luogo unico. Irte montagne bianche e verdi, sinuose e modellate, dal feeling alpino ma sempre vista mare. Questo è un viaggio per amanti della montagna, per chi non è felice se non ha 800m di dislivello nelle gambe e per chi il peso sulle spalle dello zaino è una sensazione rassicurante e non uno sconforto.
5gg - DA META' MAGGIO A META' GIUGNO
Alpi Apuane
PER GRUPPI FINO A 15 PAX
Giulio Cuccioli
PER GRUPPI PREFORMATI
From €750
A spass per lou viol, nelle Alpi Cozie, Un trekking sul sentiero occitano in Piemonte immerso in un ambiente naturale alpino fra i più belli e meglio preservati del Piemonte. Rimasta isolata dai grandi flussi turistici, la Val Maira negli ultimi anni ha investito in un turismo sostenibile offrendo agli escursionisti servizi di qualità. Non avendo uno sbocco stradale verso la Francia e nessun impianto da sci, è rimasta praticamente intatta. Uno dei punti forti è la lingua d’oc, parlata in una vasta regione che si estende dalla Catalogna spagnola al sud della Francia, fino a qui. Ci aspettano accoglienti locande occitane, cuochi che conoscono i segreti della cucina tradizionale (Rolando), la storia dei vecchi mestieri (degli acciugai per esempio), la musica, la storia e l’arte della valle, con alcuni gioielli come la chiesa di Elva con gli affreschi cinquecenteschi di Hans Clemer. Ci aspettano antichi borghi di pietra, chiese e santuari e la bellezza naturale dell’altopiano della Gardetta con marmotte e stelle alpine. Nel 2022 sono 17 anni che accompagno questo viaggio.
8gg- GIUGNO
Valle Maira
PER GRUPPI PREFORMATI
Maurizio
CONFERMATO 9 POSTI DISPONIBILI
From €750
L'Alta Via 1 in Dolomiti è un classico trekking itinerante. In sette giorni di cammino effettivo andremo dal Lago di Braies a San Vito di Cadore rimanendo quasi tutti i giorni sopra i 2000 metri e pernottando in rifugi collocati in posizioni meravigliose sulle fantastiche Dolomiti. L'Altopiano di Fanes, il Lagazuoi, le Tofane, le Cinque Torri, l'Averau, il Nuvolau, l'altopiano di Mondeval, il Pelmo sono una piccola parte delle montagne che ci accoglieranno con la loro superba bellezza. Avremo anche modo di visitare musei all'aperto dedicati alla grande guerra. Ogni sera ci rifocilleremo con una ottima cucina tradizionale negli accoglienti rifugi dove non ci faremo mancare nulla, neanche una "gara delle torte"...
8 gg - Dal 8/07 al 15/07/ - 2022
Dolomiti
9
Maurizio

PROSSIMI VIAGGI IN PARTENZA

This is the color: This is the color: D37511This is the color: #1D8506This is the color: #D37511This is the color: This is the color: This is the color: This is the color: #1134D3This is the color: #1134D3This is the color: #1D8506
Trekking sul Jebel Toubkal
15 POSTI DISPONBILI
From€770€ / 695€(iscrizioni entro il 15 Marzo)
Trekking sul Jebel Toubkal
Camminiamo attraversando veri e propri boschi di splendidi e immensi noci, secolari; la sera troveremo riposo negli accoglienti villaggi berberi; partiamo da 1400m di quota e saliamo lentamente, ogni giorno, fino a raggiungere la cima del Toubkal, 4167.s.l.m….. “la vetta su cui si vede tutto” …Il trekking presenta delle componenti molto importanti sia dal punto di vista naturalistico che etnico. Il nostro sarà un cammino lento e piacevole; sempre, arriveremo nei villaggi o nelle strutture che ci ospiteranno per la notte, a orari che ci permetteranno di avere il tempo di riposare, di godere del luogo dove passeremo la notte e condividere un ottimo tè con i compagni di cammino. Ovviamente avremo la possibilità di immergerci nell’ ”armonico frastuono” di Marrakech, il giorno d’arrivo e quello di fine trekking.
Trekking sul Jebel Toubkal
Trekking Alpi Apuane: Alta via delle Panie
AL COMPLETO
From€435
Trekking Alpi Apuane: Alta via delle Panie
Le Alpi Apuane sono un luogo unico. Irte montagne bianche e verdi, sinuose e modellate, dal feeling alpino ma sempre vista mare. Questo è un viaggio per amanti della montagna, per chi non è felice se non ha 800m di dislivello nelle gambe e per chi il peso sulle spalle dello zaino è una sensazione rassicurante e non uno sconforto.
Trekking Alpi Apuane: Alta via delle Panie
Trekking da Firenze a Siena sulla via Romea del Chianti - Giugno
AL COMPLETO
From€450
Trekking da Firenze a Siena sulla via Romea del Chianti - Giugno
Da Piazza della Signoria a Piazza del Campo. La Via Romea del Chianti, che congiunge Firenze a Siena, non è una trovata pubblicitaria dell'ufficio del turismo della Toscana, ma un vero percorso storico, ricco di testimonianze del passaggio di pellegrini, documentato dall’esistenza di antichi ricoveri. Portato alla luce dall'ottimo lavoro di un gruppo di volontari dell'Associazione “Comunità Toscana Il Pellegrino”, attraversa il cuore della regione in uno dei più bei paesaggi d’Italia: il Chianti.
Trekking da Firenze a Siena sulla via Romea del Chianti - Giugno
Trekking all'Isola del Giglio
CONFERMATO - POSTI DISPONIBILI
From€470
Trekking all'Isola del Giglio
L'Isola del Giglio è un piccolo gioiello immerso nel mare di fronte al Monte Argentario, principalmente granitica, con il promontorio del Franco di natura calcarea, mantiene ancora una vegetazione varia, dominata dalla tipica macchia mediterranea ma con presenza di Leccio, Castagno ed Eucalipto. La sua ricca storia ha origini lontane, testimoniata da quel che resta di una villa d'ozio romana con il suo "murenarium" e dal borgo medioevale annoverato tra i più belli d'Italia. Con le nostre escursioni andremo alla scoperta di questo angolo di paradiso dove impareremo ad apprezzarlo sotto tutti i punti di vista, dalla storia mineraria a quella agricola che ha prodotto il buon vino liquoroso Ansonico, tipico dell'isola e ancora le sua spiagge, la vegetazione, il castello. In primavera ci aspetta anche la fioritura della macchia mediterranea. Accompagnati da Guida Parco, Guida Turistica e Guida Ambientale
Trekking all'Isola del Giglio
Trekking a Minorca
Posti Disponibili
From€1050
Trekking a Minorca
Un Trekking lungo Il Camí de Cavalls, un cammino storico che affonda le sue origini nel lontano XIII secolo. Un percorso di straordinaria bellezza sull’isola più bella e tranquilla delle Baleari, Minorca. Lungo circa 185 km segue il perimetro dell’isola formando un anello, attraversa dei luoghi davvero suggestivi. Calette dal mare color turchese e sabbia bianchissima, fari, scogliere e rocce modellate dalla tramontana siti archeologici legati alla cultura Talaiotica e tanto tantissimo altro. Un viaggio alla scoperta dell’isola del vento.
Trekking a Minorca
Trekking in Irlanda del Nord
AL COMPLETO
From€800
Trekking in Irlanda del Nord
Camminiamo in Irlanda del Nord (Ulster) percorrendo la Causeway Coast Way, lungo il tratto di costa piú famoso e spettacolare di tutta l’isola e che a sua volta fa parte dell’Ulster way, un percorso di oltre 1000 km che attraversa tutto il nord Irlanda. Il nostro itinerario si svolge interamente dentro la contea di Antrim e unisce diverse città costiere come Portstewart, Ballycastle, Portballintrae, Portrush e passa per alcune delle maggiori attrazioni storico naturalistiche di tutto Nord Irlanda.IIl tratto di costa piú selvaggio e spettacolare di tutta l'Irlanda del Nord, alla scoperta dei suoi tesori e leggende fra scogliere dimora di giganti, prati verdi smeraldo e l'oceano custode di antiche storie.
Trekking in Irlanda del Nord
Trekking nel Parco Nazionale del Gran Paradiso
10 POSTI DISPONIBILI
From€800
Trekking nel Parco Nazionale del Gran Paradiso
Un trekking itinerante nel cuore del Parco Nazionale del Garn pradiso che ci porterà a camminare tra le montagne più belle e selvaggie di tutta l'Italia: alpeggi, foreste secolari, ghiacciai, rifugi alpini, stmbecchi, camosci, maestose e selvaggie montagne e infine sua maestà Gran Paradiso con i suoi 4061 metri.
Trekking nel Parco Nazionale del Gran Paradiso
Alpi Apuane: Alta via delle Panie
PER GRUPPI PREFORMATI
From€450
Alpi Apuane: Alta via delle Panie
Le Alpi Apuane sono un luogo unico. Irte montagne bianche e verdi, sinuose e modellate, dal feeling alpino ma sempre vista mare. Questo è un viaggio per amanti della montagna, per chi non è felice se non ha 800m di dislivello nelle gambe e per chi il peso sulle spalle dello zaino è una sensazione rassicurante e non uno sconforto.
Alpi Apuane: Alta via delle Panie
Sentiero occitano classico - Per Preformati
PER GRUPPI PREFORMATI
From€750
Sentiero occitano classico - Per Preformati
A spass per lou viol, nelle Alpi Cozie, Un trekking sul sentiero occitano in Piemonte immerso in un ambiente naturale alpino fra i più belli e meglio preservati del Piemonte. Rimasta isolata dai grandi flussi turistici, la Val Maira negli ultimi anni ha investito in un turismo sostenibile offrendo agli escursionisti servizi di qualità. Non avendo uno sbocco stradale verso la Francia e nessun impianto da sci, è rimasta praticamente intatta. Uno dei punti forti è la lingua d’oc, parlata in una vasta regione che si estende dalla Catalogna spagnola al sud della Francia, fino a qui. Ci aspettano accoglienti locande occitane, cuochi che conoscono i segreti della cucina tradizionale (Rolando), la storia dei vecchi mestieri (degli acciugai per esempio), la musica, la storia e l’arte della valle, con alcuni gioielli come la chiesa di Elva con gli affreschi cinquecenteschi di Hans Clemer. Ci aspettano antichi borghi di pietra, chiese e santuari e la bellezza naturale dell’altopiano della Gardetta con marmotte e stelle alpine. Nel 2022 sono 17 anni che accompagno questo viaggio.
Sentiero occitano classico - Per Preformati
Trekking Alta Via 1 in Dolomiti
CONFERMATO 9 POSTI DISPONIBILI
From€750
Trekking Alta Via 1 in Dolomiti
L'Alta Via 1 in Dolomiti è un classico trekking itinerante. In sette giorni di cammino effettivo andremo dal Lago di Braies a San Vito di Cadore rimanendo quasi tutti i giorni sopra i 2000 metri e pernottando in rifugi collocati in posizioni meravigliose sulle fantastiche Dolomiti. L'Altopiano di Fanes, il Lagazuoi, le Tofane, le Cinque Torri, l'Averau, il Nuvolau, l'altopiano di Mondeval, il Pelmo sono una piccola parte delle montagne che ci accoglieranno con la loro superba bellezza. Avremo anche modo di visitare musei all'aperto dedicati alla grande guerra. Ogni sera ci rifocilleremo con una ottima cucina tradizionale negli accoglienti rifugi dove non ci faremo mancare nulla, neanche una "gara delle torte"...
Trekking Alta Via 1 in Dolomiti

Marco Rosso

Rispondi

Your email address will not be published. I campi obbligatori sono segnati con *

Copyright © 2020-2025 TREKKILANDIA - All Rights Reserved