Durante il mio primo viaggio tra le montagne del Perù nell’estate del 2013 non ero nemmeno all’occorrente dell’esistenza di Vinicunca, la Montagna Arcobaleno del Perù. Nessuno ancora ne parlava, ma soprattutto racconta la leggenda che le Rainbow Mountain del Perù fossero ancora sepolte sotto le nevi perenni che coprono le alte cime delle Ande. Sebbene questa sia sicuramente una baggianata, dato che i ghiacciai hanno abbandonato le vallate su cui oggi si riversano i turisti che arrivano da Cusco ben oltre migliaia di anni fa, le striature multicolore delle montagne arcobaleno sono oggi rese più accessibili dalla costruzione di alcune carrozzabili che fino a 5/6 anni fa non esistevano, ma soprattutto grazie alla spinta della Camara de Turismo regionale che ha voluto negli ultimi anni dare un’alternativa al flusso di turisti sempre maggiore che si riversava nelle strade di Cusco per raggiungere le rovine della città incaica più famosa, Machu Picchu.

Ecco perché mentre girovagavo per Cusco durante quella mia prima visita non ebbi l’opportunità di conoscere questo interessante sito naturale, all’epoca non ci andava ancora nessuno e nemmeno le già numerose guide cartacee come Lonely Planet o la Routard ne facevano menzione.

montagne-del-perù-alpaca-al-pascolo
I numerosi pascoli di alpaca lungo il Circuito Ausangate, Trekking in Perù

Ritorno alle Magnifiche Ande Peruviane

Tornai in Perù l’anno successivo, sebbene per far trekking nella Cordillera Blanca, e successivamente nel 2016 questa volta con l’intento di camminare il mitico e poco conosciuto Circuito Ausangate, e fu proprio in questa occasione che camminando per le viuzze acciottolate di Cusco iniziai a vedere le prime foto che luccicavano in pompa magna e dicevano: “welcome to the Rainbow Mountain Perù. Continuai con il mio itinerario ed il viaggio a piedi che mi ero prefissato completando l’anello che da Tinqui ti porta a circumnavigare attorno all’Apu Ausangate fino a raggiungere le acque termali di Pacchanta; un trekking bellissimo, tosto per la quota e per il peso della tenda e del cibo che dovevamo portarci appresso, il freddo notturno, sebbene il cieli stellati, i pascoli di alpaca, ghiacciai, villaggi quechua dimenticati dal signore, laghi di variopinte tonalità di azzurro, turchese, verde smeraldo…insomma un toccasana per mente e cuore, e per l’occhio del fotografo.

Una volta rientrato a Cusco rimasi con la voglia di conoscere la fatidica Rainbow Mountain tanto acclamata e così decisi di agganciarmi ad un tour con partenza da Cusco in giornata. Al mio rientro iniziai a pensare ad un itinerario che includesse la Montagna Arcobaleno del Perù, il Circuito Ausangate ma soprattutto la bellissima e intoccata Valle Rojo, la Valle Rossa a cui solo in pochi avevano accesso. Fu così che entrai in contatto con Ayni Perù che è oggigiorno il nostro partner regionale per i viaggi a piedi e vacanze trekking in Perù.

trekking-in-perù-viaggio-montagne-arcobaleno-vinicunca
Vista panoramica della Montagna Arcobaleno del Perù

Dove si Trova la Montagna Arcobaleno in Perù

La Montagna Arcobaleno in Perù è situata all’interno della Cordigliera di Vilcanota, la parte più orientale delle Ande Peruviane meridionali. La cima da cui si possono osservare le striature di arenaria multicolore è situata a circa 5070m slmm e viene spesso definita con il nome locale di Vinicunca; di fatto Vinicunca è la montagna situata immediatamente a nord ovvero di fronte alla montagna arcobaleno vera e propria che non è calpestabile e dalla quale sarebbe impossibile osservarne le bande colorate.

La maggior parte degli escursionisti partono da Cusco tra le 4 e le 5 del mattino, affrontano circa 2 ore e mezzo di strada asfaltata, deviano per il villaggio di Cusipata affrontando un’altra ora abbondante di zigzagante strada sterrata in salita fino a raggiungere il parcheggio situato a quasi 4700m di quota. Un dislivello di 1400m in meno di 4 ore, partendo presto al mattino, con l’idea di raggiungere quota 5000m in un paio d’ore di cammino; mettetevi nei panni di queste persone, molte delle quali arrivano a questo punto senza molti giorni di acclimatamento alle spalle.

montagna-arcobaleno-peru-mappa-percorso-valle-rosso
La Montagna Arcobaleno del Perù e la sconosciuta Valle Rossa lungo il Circuito Ausangate

Dal parcheggio si parte in una processione di cavalli, muli, alpaca, lama, essere umani, zaini e bastoncini fino a raggiungere la sella e poi la vetta di Vinicunca nella quale durante i giorni più affollati il caleidescopio di colori delle giacche dei turisti è più variegato delle striature naturali delle montagne circostanti.

A questo punto in molti ignorano la presenza dell’imponente Apu Ausangate alle loro spalle e men che meno vengono a conoscenza di una delle vallate più belle che la Cordigliera Vilcanota nasconda: la Valle Rojo.

Come visitare (per bene) le Montagne Arcobaleno del Perù

valle-rossa-primo-giorno-trekking-in-peru-ausangate
Prima tappa del viaggio a piedi in Perù, nel fondo valle il campeggio di Puq’amayo

Nel programmare il nostro itinerario abbiamo cercato di trasformare Vinicunca come una sorta di ponte, di trait d’union tra Pukapampa (la Valle Rossa) ed il massiccio dell’Ausangate in un percorso a piedi lineare che ci permetta di ammirare non solo la bellezza naturale delle Montagne Arcobaleno del Perù; ma anche e soprattutto dell’intorno naturale e variopinto che le circonda con annesso l’aspetto culturale e della tradizione andina quechua che in molti trascurano. Ecco quindi che dopo aver effettuato già una settimana abbondante di acclimatamento attorno a Cusco, la Valle Sacra e Machu Picchu, raggiungiamo il nostro primo accampamento (Pukamayo) dopo aver camminato per circa 4 ore lungo docili pendii punteggiati da pascoli di alpaca interrotti dalle striature di arenaria rossastra.

ascensione-red-valley-perù-trekking-circuito-ausangate
Sublime vista delle colline rosse attorno al nostro campeggio

Generalmente raggiungiamo Puq’amayo nel primo pomeriggio, con la possibilità per chi lo desidera di effettuare un’estensione a quote superiori raggiungendo anche i 5000/5100m per poi ridiscendere al campeggio per la cena; in questo modo miglioriamo l’acclimatamento e ci godiamo la bellezza del paesaggio in totale solitudine.

La Valle Rossa, preludio delle Montagne Arcobaleno del Perù

Al mattino seguente dobbiamo affrontare una bella salita fino al passo del Valle Rojo da lì perdiamo circa 50/60m di quota e raggiungendo così la sella e poi la cima di Vinicunca. Dovremo arrivare ben acclimatati, ma soprattutto con un certo anticipo rispetto al resto della folla che invece parte da Cusco con le escursioni in giornata.

Red-valley-Montagne-Arcobaleno-Perù
Panoramica della Valle Rossa (Valle Rojo), in basso sulla sinistra l’area di campeggio

Nell’ammirare e fotografare la Rainbow Mountain non garantiamo certo la completa solitudine, dato che comunque i camminatori più veloci e chi è partito prestissimo al mattino da Cusco, ci faranno compagna sulla vetta di Vinicunca, tuttavia abbiamo l’occasione di goderci una bellissima camminata con vista del Valle Rojo ma soprattutto avremo ancora davanti a noi altri 4 giorni di sorprese attorno alla mole imponente dei seimila metri dell’Ausangate.

mappa-trekking-circuito-ausangate-ande-peruviane
Il Circuito Ausangate classico e la Montagna Arcobaleno del Perù

Per conoscere i viaggi a piedi di Trekkilandia che permettono di conoscere le montagne arcobaleno del Perù e la Valle Rossa visita visita le seguenti pagine:

https://www.trekkilandia.it/viaggi/trekking-in-peru-circuito-ausangate

https://www.trekkilandia.it/viaggi/viaggio-in-peru-lago-titicaca

Ti aspettiamo la prossima estate in Perù!

SCOPRI I NOSTRI VIAGGI E TREKKING IN PERU'

CONFERMATO - 4 POSTI DISPONIBILI
From €2050
10 POSTI DISPONIBILI
From €2100
ALTRI ARTICOLI DAL NOSTRO BLOG

Durante il mio primo viaggio tra le montagne del Perù nell’estate del 2013 non ero nemmeno all’occorrente dell’esistenza di Vinicunca, la Montagna Arcobaleno del Perù. Nessuno ancora ne parlava, ma soprattutto racconta la leggenda che le Rainbow Mountain del Perù fossero ancora sepolte sotto le nevi perenni che coprono le alte cime delle Ande. Sebbene questa sia sicuramente una baggianata, dato che i ghiacciai hanno abbandonato le vallate su cui oggi si riversano i turisti che arrivano da Cusco ben oltre migliaia di anni fa, le striature multicolore delle montagne arcobaleno sono oggi rese più accessibili dalla costruzione di alcune carrozzabili che fino a 5/6 anni fa non esistevano, ma soprattutto grazie alla spinta della Camara de Turismo regionale che ha voluto negli ultimi anni dare un’alternativa al flusso di turisti sempre maggiore che si riversava nelle strade di Cusco per raggiungere le rovine della città incaica più famosa, Machu Picchu.

Ecco perché mentre girovagavo per Cusco durante quella mia prima visita non ebbi l’opportunità di conoscere questo interessante sito naturale, all’epoca non ci andava ancora nessuno e nemmeno le già numerose guide cartacee come Lonely Planet o la Routard ne facevano menzione.

montagne-del-perù-alpaca-al-pascolo
I numerosi pascoli di alpaca lungo il Circuito Ausangate, Trekking in Perù

SCOPRI IL NOSTRO TREKKING SULLE MONTAGNE ARCOBALENO

CONFERMATO - 4 POSTI DISPONIBILI
From €2050

Ritorno alle Magnifiche Ande Peruviane

Tornai in Perù l’anno successivo, sebbene per far trekking nella Cordillera Blanca, e successivamente nel 2016 questa volta con l’intento di camminare il mitico e poco conosciuto Circuito Ausangate, e fu proprio in questa occasione che camminando per le viuzze acciottolate di Cusco iniziai a vedere le prime foto che luccicavano in pompa magna e dicevano: “welcome to the Rainbow Mountain Perù. Continuai con il mio itinerario ed il viaggio a piedi che mi ero prefissato completando l’anello che da Tinqui ti porta a circumnavigare attorno all’Apu Ausangate fino a raggiungere le acque termali di Pacchanta; un trekking bellissimo, tosto per la quota e per il peso della tenda e del cibo che dovevamo portarci appresso, il freddo notturno, sebbene il cieli stellati, i pascoli di alpaca, ghiacciai, villaggi quechua dimenticati dal signore, laghi di variopinte tonalità di azzurro, turchese, verde smeraldo…insomma un toccasana per mente e cuore, e per l’occhio del fotografo.

Una volta rientrato a Cusco rimasi con la voglia di conoscere la fatidica Rainbow Mountain tanto acclamata e così decisi di agganciarmi ad un tour con partenza da Cusco in giornata. Al mio rientro iniziai a pensare ad un itinerario che includesse la Montagna Arcobaleno del Perù, il Circuito Ausangate ma soprattutto la bellissima e intoccata Valle Rojo, la Valle Rossa a cui solo in pochi avevano accesso. Fu così che entrai in contatto con Ayni Perù che è oggigiorno il nostro partner regionale per i viaggi a piedi e vacanze trekking in Perù.

trekking-in-perù-viaggio-montagne-arcobaleno-vinicunca
Vista panoramica della Montagna Arcobaleno del Perù

Dove si Trova la Montagna Arcobaleno in Perù

La Montagna Arcobaleno in Perù è situata all’interno della Cordigliera di Vilcanota, la parte più orientale delle Ande Peruviane meridionali. La cima da cui si possono osservare le striature di arenaria multicolore è situata a circa 5070m slmm e viene spesso definita con il nome locale di Vinicunca; di fatto Vinicunca è la montagna situata immediatamente a nord ovvero di fronte alla montagna arcobaleno vera e propria che non è calpestabile e dalla quale sarebbe impossibile osservarne le bande colorate.

La maggior parte degli escursionisti partono da Cusco tra le 4 e le 5 del mattino, affrontano circa 2 ore e mezzo di strada asfaltata, deviano per il villaggio di Cusipata affrontando un’altra ora abbondante di zigzagante strada sterrata in salita fino a raggiungere il parcheggio situato a quasi 4700m di quota. Un dislivello di 1400m in meno di 4 ore, partendo presto al mattino, con l’idea di raggiungere quota 5000m in un paio d’ore di cammino; mettetevi nei panni di queste persone, molte delle quali arrivano a questo punto senza molti giorni di acclimatamento alle spalle.

montagna-arcobaleno-peru-mappa-percorso-valle-rosso
La Montagna Arcobaleno del Perù e la sconosciuta Valle Rossa lungo il Circuito Ausangate

Dal parcheggio si parte in una processione di cavalli, muli, alpaca, lama, essere umani, zaini e bastoncini fino a raggiungere la sella e poi la vetta di Vinicunca nella quale durante i giorni più affollati il caleidescopio di colori delle giacche dei turisti è più variegato delle striature naturali delle montagne circostanti.

A questo punto in molti ignorano la presenza dell’imponente Apu Ausangate alle loro spalle e men che meno vengono a conoscenza di una delle vallate più belle che la Cordigliera Vilcanota nasconda: la Valle Rojo.

SCOPRI IL NOSTRO VIAGGIO TREKKING IN PERU'

10 POSTI DISPONIBILI
From €2100

Come visitare (per bene) le Montagne Arcobaleno del Perù

valle-rossa-primo-giorno-trekking-in-peru-ausangate
Prima tappa del viaggio a piedi in Perù, nel fondo valle il campeggio di Puq’amayo

Nel programmare il nostro itinerario abbiamo cercato di trasformare Vinicunca come una sorta di ponte, di trait d’union tra Pukapampa (la Valle Rossa) ed il massiccio dell’Ausangate in un percorso a piedi lineare che ci permetta di ammirare non solo la bellezza naturale delle Montagne Arcobaleno del Perù; ma anche e soprattutto dell’intorno naturale e variopinto che le circonda con annesso l’aspetto culturale e della tradizione andina quechua che in molti trascurano. Ecco quindi che dopo aver effettuato già una settimana abbondante di acclimatamento attorno a Cusco, la Valle Sacra e Machu Picchu, raggiungiamo il nostro primo accampamento (Pukamayo) dopo aver camminato per circa 4 ore lungo docili pendii punteggiati da pascoli di alpaca interrotti dalle striature di arenaria rossastra.

ascensione-red-valley-perù-trekking-circuito-ausangate
Sublime vista delle colline rosse attorno al nostro campeggio

Generalmente raggiungiamo Puq’amayo nel primo pomeriggio, con la possibilità per chi lo desidera di effettuare un’estensione a quote superiori raggiungendo anche i 5000/5100m per poi ridiscendere al campeggio per la cena; in questo modo miglioriamo l’acclimatamento e ci godiamo la bellezza del paesaggio in totale solitudine.

SCOPRI IL TREKKING NELLA CORDILLERA BLANCA

La Valle Rossa, preludio delle Montagne Arcobaleno del Perù

Al mattino seguente dobbiamo affrontare una bella salita fino al passo del Valle Rojo da lì perdiamo circa 50/60m di quota e raggiungendo così la sella e poi la cima di Vinicunca. Dovremo arrivare ben acclimatati, ma soprattutto con un certo anticipo rispetto al resto della folla che invece parte da Cusco con le escursioni in giornata.

Red-valley-Montagne-Arcobaleno-Perù
Panoramica della Valle Rossa (Valle Rojo), in basso sulla sinistra l’area di campeggio

Nell’ammirare e fotografare la Rainbow Mountain non garantiamo certo la completa solitudine, dato che comunque i camminatori più veloci e chi è partito prestissimo al mattino da Cusco, ci faranno compagna sulla vetta di Vinicunca, tuttavia abbiamo l’occasione di goderci una bellissima camminata con vista del Valle Rojo ma soprattutto avremo ancora davanti a noi altri 4 giorni di sorprese attorno alla mole imponente dei seimila metri dell’Ausangate.

mappa-trekking-circuito-ausangate-ande-peruviane
Il Circuito Ausangate classico e la Montagna Arcobaleno del Perù

Per conoscere i viaggi a piedi di Trekkilandia che permettono di conoscere le montagne arcobaleno del Perù e la Valle Rossa visita visita le seguenti pagine:

https://www.trekkilandia.it/viaggi/trekking-in-peru-circuito-ausangate

https://www.trekkilandia.it/viaggi/viaggio-in-peru-lago-titicaca

Ti aspettiamo la prossima estate in Perù!

PROSSIMI VIAGGI IN PARTENZA

CONFERMATO 5 POSTI DISPONIBILI
From €750
L'Alta Via 1 in Dolomiti è un classico trekking itinerante. In sette giorni di cammino effettivo andremo dal Lago di Braies a San Vito di Cadore rimanendo quasi tutti i giorni sopra i 2000 metri e pernottando in rifugi collocati in posizioni meravigliose sulle fantastiche Dolomiti. L'Altopiano di Fanes, il Lagazuoi, le Tofane, le Cinque Torri, l'Averau, il Nuvolau, l'altopiano di Mondeval, il Pelmo sono una piccola parte delle montagne che ci accoglieranno con la loro superba bellezza. Avremo anche modo di visitare musei all'aperto dedicati alla grande guerra. Ogni sera ci rifocilleremo con una ottima cucina tradizionale negli accoglienti rifugi dove non ci faremo mancare nulla, neanche una "gara delle torte"...
8 gg - Dal 8/07 al 15/07/ - 2022
Dolomiti
5
Maurizio
Confermato - 3 POSTI DISPONIBILI
From €750
L'Alta Via 1 risponde a una logica naturale, in quanto percorre il cuore stesso delle Dolomiti secondo un asse orientato da nord a sud, ponendoci in contatto con una grande varietà di ambienti naturali e umani. Dall’ambiente della Val Pusteria, così ricco di influssi tirolesi, si passa alle zone ladine della Val Badia e dell’Ampezzano: traverseremo montagne famose in tutto il mondo, quali le Tofane o il Pelmo, senza mai utilizzare mezzi meccanici, scoprendo passo dopo passo il fascino di percorsi all’ombra delle cime, sempre estranei a una visione consumistica dell’ambiente alpino che ne ha purtroppo snaturato alcuni aspetti. Il percorso rimane sempre in quota e i pernottamenti in tutti Rifugi sopra i 2000 m. Se le condizioni lo permetteranno, potremo anche salire alcune cime e/o passare un pomeriggio a oziare sull’Altipiano del Mondeval.
8gg - Dal 16/07 al 23/07 2022
Dolomiti
3
Maurizio
7 POSTI DISPONIBILI
From €1690
Questo viaggio a piedi di gruppo targato Trekkilandia ha inizio nella cittadina di Leh, capitale della regione e caratterizzata dal suo centro e palazzo medievale; da qui ci sposteremo dapprima con delle jeep per conoscere i monasteri ed i templi buddhisti più importanti della valle superiore ed inferiore dell'Indo come Hemis, Shey, Lamayuru ed Alchi e una volta rientrati alla base proseguiremo salendo verso il Kardhung La, il passo carrozzabile più alto al mondo in direzione della Valle di Nubra dove passeremo due giornate intere. Lo scopo di questi primi giorni è quello di prendere confidenza con l'altitudine per arrivare preparati al trekking della Valle di Markha, nonché quello di conoscere gli aspetti storici e culturali che legano queste terre remote alla religione buddhista tibetana pressoché scomparsa dalla sua terra di origine, il Tibet appunto. La seconda parte del viaggio in Ladakh è incentrata nel trekking, effettueremo una variazione del cammino della Valle di Markha iniziando il percorso nei pressi di Zinchen entrando così nel Parco Nazionale di Hemis dal lato orientale. Attraversiamo dapprima il passo del Ganda La (4950m) per poi scendere lungo il corso del fiume Markha risalendolo fino agli altopiani di Nimaling in cui si osservano i picchi innevati oltre i 6000m del Kang Yatze; da qui saliamo al passo di Kongmaru La (5150m) per far poi rientro a Leh. Le ultime giornate saranno dedicate alla visita del magnifico lago di Pangong Tso, le cui acque turchesi sono condivise tra India e Cina.
15gg - Dal 23/07 al 06/08 - 2022
Ladakh
7
Marco
CONFERMATO - 3 POSTI DISPONIBILI
From €800
Dalla Val Pusteria al Cadore alla Valle del Piave, attraversando massicci dai nomi noti a zone particolarmente selvagge. In questi luoghi capita di camminare per ore accompagnati dai branchi di camosci che ti osservano dall'alto delle cenge. E' un variare continuo del paesaggio, un passaggio dal verde ridente dei pascoli al bianco grigio rosa della dolomia, su cui albe e tramonti stendono una tavolozza di sfumature calde infinite. Chi è stato “dentro” un tramonto tra le pareti imponenti della Croda Rossa, sotto le roccaforti del Sorapis, che si stagliano come un ricamo sul cielo indaco, non lo dimentica più. Cammineremo tra le vestigia della Grande Guerra e scopriremo il fascino più segreto e nascosto di queste montagne, il loro lato meno accessibile, appartato, lontano dai flussi turistici: quello in cui il fragile e delicato equilibrio dell'ambiente dolomitico non è ancora ferito dai rumori e dal cemento.
Dal 23/07 al 31/07/2022
Dolomiti
3
Maurizio
AL COMPELTO
From €1390
Il trekking in Scozia è un'avventura irripetibile attraverso le isole Ebridi Esterne (Outer Hebridies).Un viaggio ai confini del mondo tra mare e cielo, tra storia e leggenda, in una delle terre più magiche e romantiche del nostro pianeta; terra di Druidi, fate, gnomi, elfi e folletti, terra di epiche battaglie e di gesta eroiche, terra di sconfinate spiagge, interminabili distese di verde smeraldo e maestose scogliere. Un luogo dove storia, magia e natura si fondono perfettamente creando un palcoscenico perfetto per uno spettacolo ineguagliabile.
12gg - Dal 29/07 al 09/08 - 2022
Scozia
Al COMPELTO
Giuseppe
COMPLETO
From €3300€
L'Islanda rappresenta un preciso punto di riferimento per chiunque desideri realizzare un'esperienza veramente unica: lande infinite, spoglie, rastagliate o piatte, colorate o scurissime, ghiaccio e fuoco, colori tenui e vivaci, corsi d'acqua purissima o impressionanti cascate, geyser cristallini e fanghi bollenti, cieli bassissimi trafitti dagli arcobaleni, tramonti e albe di fuoco, vulcani maestosi immersi in mari di lava fredda. La giornata è intervallata dalle soste per i pasti e lo svolgimento di un intenso programma di visite sia a piedi, sia con l’ausilio del mezzo. Parchi naturali, sentieri tematici, siti storici, villaggi e piccole cittadine, una miscela esclusiva di emozioni che l'Islanda ogni volta ci assicura.
14gg - Dal 31/07 al 13/08 2022
Islanda
Completo
Luca
8 POSTI DISPONIBILI
From €720
In Val Pellice si è svolta la particolare vicenda del popolo Valdese. La presenza dei Valdesi ha determinato in modo fondamentale la storia e l'identità della valle facendone luogo di battaglie ideali per la libertà di coscienza e conferendole quel carattere pluriconfessionale che la rende unica in Italia. Una storia da scoprire: nel 1686 il duca di Savoia Vittorio Amedeo II, alleato del Re Sole emanò l'editto che vietava il culto valdese nei suoi territori. Dopo l'eccidio che si scatenò, molti sopravvissuti, non accettando di conformarsi alla religione cattolica, ripararono in Svizzera. Nell'agosto 1689, avvenne il Glorioso Rimpatrio: il pastore Arnaud condusse un piccolo esercito di 972 uomini dal lago di Ginevra verso le valli valdesi attraversando la Savoia per 200 chilometri e scavalcando passi oltre i 2.500 metri d'altezza. IValdesi arrivarono in Val Pellice, a Bobbio, e nella vicina Sibaoud pronunciarono un solenne giuramento. Ogni sera la Guida vi leggera il racconto della giornata corrispondente alla tappa, dal libro del pastore e condottiero Henry Arnaud.
8 gg - Dal 1/08 Al 8/08 - 2022
Piemonte
8
Maurizio
15 POSTI DISPONIBILI
From €2080
Un viaggio in un paese bellissimo tra l'altopiano del Pamir e la catena montuosa del Tien Shan, ancora non raggiunto dal turismo di massa. Tre trekking in 3 aree diverse del paese per assaporare la diversità degli ambienti di questa vasta regione in cui vivono persone molto accoglienti e gentili
14gg - Dal 01/08 al 14/08
Kirghizistan
15
Luca
AL COMPLETO
From €1375
A nord del circolo polare artico, sulle Isole Lofoten, dove il mare ha i colori dei Caraibi e il buio della notte non cala mai, camminiamo sulle rocce che sono tra le più antiche del mondo. Seguiremo inoltre le storie delle leggendarie imprese di navigatori greci che, sfidando le colonne d’Ercole, si sono spinti fino a queste latitudini, cercheremo i Troll e saremo affascinati dalla mitologia norrena. Arriviamo alle Lofoten con un avvicinamento lento, con il classico postale “Hurtigruten” sul quale potremo fare anche la sauna e bagni cadi. Ci sposteremo di paese in paese dormendo nei classici rorbu, le tipiche abitazioni in legno dei pescatori, oggi ristrutturati totalmente o in parte per ospitare i viaggiatori.
10gg - Dal 02/08 al 12/08
Isole Lofoten
AL COMPLETO
Giulio Cuccioli
AL COMPLETO
From €900
Il Cammino dei fari è un percorso di 200 km circa che unisce Malpica a capo Finisterre in Galizia all’ovest della penisola Iberica in Spagna. Un infinitá di paesaggi, diversi, sempre con il mare, l’oceano atlantico a fare da protagonista. Fari, spiagge, dune, fiumi, scogliere, foreste, estuari con una biodiversita unica, formazioni granitiche bizzarre, fortificazioni celtiche, dolmen, villaggi di pescatori, punti panoramici sul mare dove le onde si infrango in tutti i modi possibili. E gli splendidi tramonti ...tutto questo è il cammino dei fari. Un percorso come pochi altri, che porterà il viaggiatore in un mondo di sensazioni uniche che possono essere godute solo su questa magica Costa da Morte.
10gg - Dal 04/08 al 13/08 - 2022
Spagna
Fabio

PROSSIMI VIAGGI IN PARTENZA

This is the color: #1D8506This is the color: #1D8506This is the color: This is the color: #1D8506This is the color: #1D8506This is the color: #1D8506This is the color: This is the color: This is the color: This is the color:
Trekking Alta Via 1 in Dolomiti
CONFERMATO 5 POSTI DISPONIBILI
From€750
Trekking Alta Via 1 in Dolomiti
L'Alta Via 1 in Dolomiti è un classico trekking itinerante. In sette giorni di cammino effettivo andremo dal Lago di Braies a San Vito di Cadore rimanendo quasi tutti i giorni sopra i 2000 metri e pernottando in rifugi collocati in posizioni meravigliose sulle fantastiche Dolomiti. L'Altopiano di Fanes, il Lagazuoi, le Tofane, le Cinque Torri, l'Averau, il Nuvolau, l'altopiano di Mondeval, il Pelmo sono una piccola parte delle montagne che ci accoglieranno con la loro superba bellezza. Avremo anche modo di visitare musei all'aperto dedicati alla grande guerra. Ogni sera ci rifocilleremo con una ottima cucina tradizionale negli accoglienti rifugi dove non ci faremo mancare nulla, neanche una "gara delle torte"...
Trekking Alta Via 1 in Dolomiti
Trekking Alta Via 1 secondo turno
Confermato - 3 POSTI DISPONIBILI
From€750
Trekking Alta Via 1 secondo turno
L'Alta Via 1 risponde a una logica naturale, in quanto percorre il cuore stesso delle Dolomiti secondo un asse orientato da nord a sud, ponendoci in contatto con una grande varietà di ambienti naturali e umani. Dall’ambiente della Val Pusteria, così ricco di influssi tirolesi, si passa alle zone ladine della Val Badia e dell’Ampezzano: traverseremo montagne famose in tutto il mondo, quali le Tofane o il Pelmo, senza mai utilizzare mezzi meccanici, scoprendo passo dopo passo il fascino di percorsi all’ombra delle cime, sempre estranei a una visione consumistica dell’ambiente alpino che ne ha purtroppo snaturato alcuni aspetti. Il percorso rimane sempre in quota e i pernottamenti in tutti Rifugi sopra i 2000 m. Se le condizioni lo permetteranno, potremo anche salire alcune cime e/o passare un pomeriggio a oziare sull’Altipiano del Mondeval.
Trekking Alta Via 1 secondo turno
Trekking in Ladakh - Semi Esplorativo
7 POSTI DISPONIBILI
From€1690
Trekking in Ladakh - Semi Esplorativo
Questo viaggio a piedi di gruppo targato Trekkilandia ha inizio nella cittadina di Leh, capitale della regione e caratterizzata dal suo centro e palazzo medievale; da qui ci sposteremo dapprima con delle jeep per conoscere i monasteri ed i templi buddhisti più importanti della valle superiore ed inferiore dell'Indo come Hemis, Shey, Lamayuru ed Alchi e una volta rientrati alla base proseguiremo salendo verso il Kardhung La, il passo carrozzabile più alto al mondo in direzione della Valle di Nubra dove passeremo due giornate intere. Lo scopo di questi primi giorni è quello di prendere confidenza con l'altitudine per arrivare preparati al trekking della Valle di Markha, nonché quello di conoscere gli aspetti storici e culturali che legano queste terre remote alla religione buddhista tibetana pressoché scomparsa dalla sua terra di origine, il Tibet appunto. La seconda parte del viaggio in Ladakh è incentrata nel trekking, effettueremo una variazione del cammino della Valle di Markha iniziando il percorso nei pressi di Zinchen entrando così nel Parco Nazionale di Hemis dal lato orientale. Attraversiamo dapprima il passo del Ganda La (4950m) per poi scendere lungo il corso del fiume Markha risalendolo fino agli altopiani di Nimaling in cui si osservano i picchi innevati oltre i 6000m del Kang Yatze; da qui saliamo al passo di Kongmaru La (5150m) per far poi rientro a Leh. Le ultime giornate saranno dedicate alla visita del magnifico lago di Pangong Tso, le cui acque turchesi sono condivise tra India e Cina.
Trekking in Ladakh - Semi Esplorativo
Trekking Alta Via 3 delle Dolomiti
CONFERMATO - 3 POSTI DISPONIBILI
From€800
Trekking Alta Via 3 delle Dolomiti
Dalla Val Pusteria al Cadore alla Valle del Piave, attraversando massicci dai nomi noti a zone particolarmente selvagge. In questi luoghi capita di camminare per ore accompagnati dai branchi di camosci che ti osservano dall'alto delle cenge. E' un variare continuo del paesaggio, un passaggio dal verde ridente dei pascoli al bianco grigio rosa della dolomia, su cui albe e tramonti stendono una tavolozza di sfumature calde infinite. Chi è stato “dentro” un tramonto tra le pareti imponenti della Croda Rossa, sotto le roccaforti del Sorapis, che si stagliano come un ricamo sul cielo indaco, non lo dimentica più. Cammineremo tra le vestigia della Grande Guerra e scopriremo il fascino più segreto e nascosto di queste montagne, il loro lato meno accessibile, appartato, lontano dai flussi turistici: quello in cui il fragile e delicato equilibrio dell'ambiente dolomitico non è ancora ferito dai rumori e dal cemento.
Trekking Alta Via 3 delle Dolomiti
Trekking in Scozia
AL COMPELTO
From€1390
Trekking in Scozia
Il trekking in Scozia è un'avventura irripetibile attraverso le isole Ebridi Esterne (Outer Hebridies).Un viaggio ai confini del mondo tra mare e cielo, tra storia e leggenda, in una delle terre più magiche e romantiche del nostro pianeta; terra di Druidi, fate, gnomi, elfi e folletti, terra di epiche battaglie e di gesta eroiche, terra di sconfinate spiagge, interminabili distese di verde smeraldo e maestose scogliere. Un luogo dove storia, magia e natura si fondono perfettamente creando un palcoscenico perfetto per uno spettacolo ineguagliabile.
Trekking in Scozia
Viaggio in Islanda con Geologo
COMPLETO
From€3300€
Viaggio in Islanda con Geologo
L'Islanda rappresenta un preciso punto di riferimento per chiunque desideri realizzare un'esperienza veramente unica: lande infinite, spoglie, rastagliate o piatte, colorate o scurissime, ghiaccio e fuoco, colori tenui e vivaci, corsi d'acqua purissima o impressionanti cascate, geyser cristallini e fanghi bollenti, cieli bassissimi trafitti dagli arcobaleni, tramonti e albe di fuoco, vulcani maestosi immersi in mari di lava fredda. La giornata è intervallata dalle soste per i pasti e lo svolgimento di un intenso programma di visite sia a piedi, sia con l’ausilio del mezzo. Parchi naturali, sentieri tematici, siti storici, villaggi e piccole cittadine, una miscela esclusiva di emozioni che l'Islanda ogni volta ci assicura.
Viaggio in Islanda con Geologo
Trekking  il Glorioso Rimpatrio dei Valdesi
8 POSTI DISPONIBILI
From€720
Trekking il Glorioso Rimpatrio dei Valdesi
In Val Pellice si è svolta la particolare vicenda del popolo Valdese. La presenza dei Valdesi ha determinato in modo fondamentale la storia e l'identità della valle facendone luogo di battaglie ideali per la libertà di coscienza e conferendole quel carattere pluriconfessionale che la rende unica in Italia. Una storia da scoprire: nel 1686 il duca di Savoia Vittorio Amedeo II, alleato del Re Sole emanò l'editto che vietava il culto valdese nei suoi territori. Dopo l'eccidio che si scatenò, molti sopravvissuti, non accettando di conformarsi alla religione cattolica, ripararono in Svizzera. Nell'agosto 1689, avvenne il Glorioso Rimpatrio: il pastore Arnaud condusse un piccolo esercito di 972 uomini dal lago di Ginevra verso le valli valdesi attraversando la Savoia per 200 chilometri e scavalcando passi oltre i 2.500 metri d'altezza. IValdesi arrivarono in Val Pellice, a Bobbio, e nella vicina Sibaoud pronunciarono un solenne giuramento. Ogni sera la Guida vi leggera il racconto della giornata corrispondente alla tappa, dal libro del pastore e condottiero Henry Arnaud.
Trekking il Glorioso Rimpatrio dei Valdesi
Trekking in Kirghizistan
15 POSTI DISPONIBILI
From€2080
Trekking in Kirghizistan
Un viaggio in un paese bellissimo tra l'altopiano del Pamir e la catena montuosa del Tien Shan, ancora non raggiunto dal turismo di massa. Tre trekking in 3 aree diverse del paese per assaporare la diversità degli ambienti di questa vasta regione in cui vivono persone molto accoglienti e gentili
Trekking in Kirghizistan
Trekking alle Isole Lofoten in Norvegia - Agosto
AL COMPLETO
From€1375
Trekking alle Isole Lofoten in Norvegia - Agosto
A nord del circolo polare artico, sulle Isole Lofoten, dove il mare ha i colori dei Caraibi e il buio della notte non cala mai, camminiamo sulle rocce che sono tra le più antiche del mondo. Seguiremo inoltre le storie delle leggendarie imprese di navigatori greci che, sfidando le colonne d’Ercole, si sono spinti fino a queste latitudini, cercheremo i Troll e saremo affascinati dalla mitologia norrena. Arriviamo alle Lofoten con un avvicinamento lento, con il classico postale “Hurtigruten” sul quale potremo fare anche la sauna e bagni cadi. Ci sposteremo di paese in paese dormendo nei classici rorbu, le tipiche abitazioni in legno dei pescatori, oggi ristrutturati totalmente o in parte per ospitare i viaggiatori.
Trekking alle Isole Lofoten in Norvegia - Agosto
Il Cammino dei Fari
AL COMPLETO
From€900
Il Cammino dei Fari
Il Cammino dei fari è un percorso di 200 km circa che unisce Malpica a capo Finisterre in Galizia all’ovest della penisola Iberica in Spagna. Un infinitá di paesaggi, diversi, sempre con il mare, l’oceano atlantico a fare da protagonista. Fari, spiagge, dune, fiumi, scogliere, foreste, estuari con una biodiversita unica, formazioni granitiche bizzarre, fortificazioni celtiche, dolmen, villaggi di pescatori, punti panoramici sul mare dove le onde si infrango in tutti i modi possibili. E gli splendidi tramonti ...tutto questo è il cammino dei fari. Un percorso come pochi altri, che porterà il viaggiatore in un mondo di sensazioni uniche che possono essere godute solo su questa magica Costa da Morte.
Il Cammino dei Fari

Marco Rosso

Rispondi

Your email address will not be published. I campi obbligatori sono segnati con *

Copyright © 2020-2025 TREKKILANDIA - All Rights Reserved